Decide un gol dell’argentino al 36’ del primo tempo. Buffon batte il record dd’imbattibilità di Dino Zoff

Antonello Vischeri

Anche il Sassuolo cede allo Stadium alla supremazia della Juventus che vendica così la sconfitta del girone d’andata. La squadra di Allegri imbattuta da 18 giornate, allunga così la striscia positiva e Buffon batte il record d’imbattibilità stabilito da Dino Zoff. Allegri non cambia il modulo, sempre 3-5-2, ma cambia alcuni interpreti, dentro Rugani e Asamoah, in panchina Pogba. Il Sassuolo, cui mancano pedine importanti, manda in campo il trio d’attacco Politano-Sansone-Falcinelli e schiera inDybala magiapanchina tre ragazzi della Primavera. I bianconeri dimostrano subito di essere concentrati su questa gara e di non pensare al mercoledì di Champions e al 1’ ci vuole una grande deviazione con le punta delle dita di Consigli per alzare sopra la traversa un tiro improvviso di Dybala. La Juve cerca subito di impossessarsi della partita, ma Di Francesco incita i suoi a pressare alto per non lasciare spazi ai bianconeri: un tiro alto di Politano imbeccato da Sansone al 5’ è la risposta dei neroverdi. Al 7’ è determinante un intervento difensivo di Vrsaljko in acrobazia che anticipa Mandzukic che si era avventato su un traversone di Alex Sandro. I bianconeri costruiscono una bella palla gol al 18’, punizione di Dybala, Alex Sandro libero sul secondo palo schiaccia di testa, ma Consigli respinge con il corpo. Duncan due minuti dopo spreca un bel assist al volo di Vrsaljko che aveva raccolto un preciso lancio dalla sinistra, ma è sempre la Juventus a creare pericolo per Consigli, al 26’ Khedira alza clamorosamente a porta vuota un assist di Dybala dal fondo, che era stato messo in azione da Mandzukic; è il preludio al gol che arriva puntuale al 36’ Cuadrado si libera sulla destra, tocca dietro per Dybala che dal limite piazza il sinistro a girare all'incrocio dei pali: nulla da fare per Consigli. Nella ripresa i bianconeri controllano gli attaccanti del Sassuolo, che non riescono mai ad arrivare a tirare in porta, cercando di abbassare il ritmo; all’11’ci prova Sansone che porta scompiglio nell'area bianconera, scarica per Politano il cui sinistro è ribattuto da Alex Sandro. Buffon rischia parando per evitare un angolo su colpo di testa di Alex Sandro,  di portarsi la palla con le mani fuori dalla sua area. Al 22’ Politano è in leggero ritardo su un pallone crossato da Duncan e bucato da Alex Sandro, poi al 23’ scatta l’applauso dello Stadium per Gigi Buffon che non subendo gol da 904 minuti, supera così il totem Dino Zoff, piazzandosi come seconda miglior imbattibilità in Serie A. Juve vicina al raddoppio al 25’ Dybala sfonda sulla sinistra, cross rasoterra ma nè Khedira, nè Cuadrado riescono a concludere da ottima posizione. Alla mezz’ora il Sassuola tenta il forcing per recuperare almeno il pareggio, Sansone dai 30 metri impegna Buffon con un destro secco, il portiere bianconero, alla sua prima vera parata nel corso della partita, respinge in tuffo, poi Pogba al 32’ mette paura a Consigli che però blocca il suo potente tiro, poi al 41’ Morata, richiamato prima energicamente da Allegri, si incunea in area dalla sinistra e prova il tiro da posizione defilata, Consigli sul primo palo,devia in angolo. L’ultimo sussulto della gara è del Sassuolo al 42’, ripartenza di Sansone che si accentra e di destro impegna Buffon in una parata in due tempi. Al 44’ Di Francesco manda in campo il giovane Adjapong che fa così il suo esordio in serie A. Ora testa al ritorno di Champions League.
JUVENTUS-SASSUOLO 1-0
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Rugani, Bonucci, Barzagli; Cuadrado, Khedira (27' st Pogba), Marchisio, Asamoah, Alex Sandro; Mandzukic (44' st Lichtsteiner), Dybala (35' st Morata). A disp.: Neto, Rubinho, Evra, Padoin, Lemina, Sturaro, Hernanes, Pereyra, Zaza. All. Allegri.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Antei, Acerbi, Peluso; Biondini (24' st Pellegrini), Magnanelli, Duncan; Politano (44' st Adjapong), Falcinelli (32' st Trotta), Sansone. A disp.: Pomini, Pegolo, Longhi, Gazzola, Terranova, Erlic, Broh. All. Di Francesco.
ARBITRO: Celi di Bari.
MARCATORE: 36’ pt Dybala
AMMONITI: Duncan, Sansone, Vrsaljko
11 marzo 2016

fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it