La Juventus batte l’Empoli 1-0 e rimane saldamente in testa alla classifica

Antonello Vischeri

Basta un gol alla Juventus per battere l’Empoli e portarsi, anche se momentaneamente a +6 sul Napoli e mettere così ulteriore pressione sugli avversari. Allegri, non potendo contare su Dybala, oltre agli squalificati Bonucci, Alex Sandro e Khedira, si affida in attacco alla coppia Morata-Mandzukic, mentre Giampaolo conferma Saponara dietro a Pucciarelli-Maccarone. I ritmi non sono alti e sono i toscani nella prima parte del primo tempo ad avere un maggior possesso palla, al 10’ un il gol vittoria di Mandzukicdestro di Pucciarelli dalla distanza, su sponda di Maccarone, viene deviato in angolo da Barzagli.  Chiellini, al rientro, mette a sua volta in angolo al 13’ un cross di Bittante messo in azione da Saponara ed un minuto dopo, dall’angolo Tonelli di testa per Saponara che da ottima posizione spara incredibilmente alle stelle. I bianconeri costruiscono la loro prima palla gol al 16’, iniziativa di Pogba che libero Mandzukic al tiro, sinistro respinto da Skorupski e al 22’ la Juventus colpisce la traversa vicino all’incrocio dei pali con  Morata. La risposta dell’Empoli è immediata, 24’ destro di Pucciarelli dai 25 metri, ma Buffon c’è. La Juventus poco per volta alza il suo baricentro e dopo che al 38’ una girata di Chiellini, che raccoglie una punizione di Marchisio, sfila poco lontano dal secondo palo, i bianconeri passano in vantaggio al 44’ Pogba dalla sinistra, serve Mandzukic che anticipa Mario Rui e di testa insacca alle spalle di Skorupski. La ripresa vede subito la Juventus protagonista al 6’ cross di Lichtsteiner per Mandzukic che spizza di testa per Morata che da posizione defilata non riesce a sorprendere Skorupski. Allegri deve sostituire Chiellini infortunato con Cuadrado e poco dopo anche Saponara deve lasciare il campo per infortunio, sostituito da Piu. Dopo una leggerezza di Buffon che ritarda il rinvio, con Piu che per poco non gli ruba la palla al 20’, la Juventus controlla agevolmente la gara fino al novantesimo, andando ancora vicina al raddoppio al 46’, in pieno recupero, Skorupski riesce a respingere prima un destro dal limite di Morata, poi si supera respingendo coi piedi il tap-in di Asamoah ed infine blocca sul tentativo in acrobazia di Zaza. Al 49’ ancora un’occasione per i bianconeri, Morata ruba palla a Bittante e mette in azione Zaza il cui tiro è respinto in angolo da Skorupski. Tante occasioni sprecate, un solo gol all’attivo, ma primato sempre in possesso dei bianconeri e soprattutto una partita in meno alla fine del campionato.
JUVENTUS-EMPOLI 1-0
JUVENTUS: Buffon; Rugani, Barzagli,  Chiellini (9' st Cuadrado); Lichtsteiner, Pereyra (36' st Asamoah), Marchisio, Pogba, Evra; Mandzukic (21' st Zaza), Morata. A disp.: Neto, Rubinho, Romagna, Padoin, Sturaro, Lemina, Hernanes. All.: Allegri
EMPOLI: Skorupski; Bittante, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Buchel (9' st Croce); Saponara (15' st Piu); Pucciarelli, Maccarone (30' st Krunic). A disp.: Pugliesi, Pelagotti, Camporese, Cosic, Zambelli, Maiello, Dioussé. All.: Giampaolo
ARBITRO: Calvarese
MARCATORI: 44’ pt Mandzukict
AMMONITI: Lichtsteiner, Paredes, Zaza, Tonelli
2 aprile 2016

Fonte foto Juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it