I bianconeri in rimonta battono il Milan 2-1. A segno Mandzukic, che pareggia il gol di Alez e Pogba

Antonello Vischeri

La Juventus supera il penultimo ostacolo, teoricamente difficile sulla carta, rappresentato dal Milan e si cuce addosso una buona parte di scudetto, con buona pace del Napoli. Partita difficile quella di Milano, che i bianconeri hanno rischiato di perdere per un approccio molle alla partita. Mihajlovic come previsto sceglie Balotelli in coppia con Bacca, mentre Allegri si affida al 3-5-2 con Morata-Mandzukic davanti. E’ un buon Milan che mette alle corde, anche se un po’ fortunosamente, la La felicità dei bianconeri a fine partitaJuventus fin dalle prime battute, al 6’ Abate crossa, ma ilsuo traversone si trasforma in un tiro insidioso e Buffon è salvato dal palo e al 14’ il portiere bianconero è strepitoso sulla punizione pennellata di Balotelli, e sul successivo tap-in di Antonelli. Il gol arriva al 18’, calcio d’angolo testa di Alex e Buffon è battuto. I bianconeri si svegliano e abbozzano la riscossa, 22’ Morata e Lichrtsteiner duettano, puntonata dello svizzero ma Donnarumma è attento sul primo palo. Dopo un pallone di Marchisio al 25’ alzato da Donnarumma sopra la traversa arriva il pareggio dei bianconeri al 27’ lungo rilancio di Buffon, Romagnoli cicca l’intervento Morata libera Mandzukic per il tiro ed il croato non sbaglia. Pareggio raggiunto. Il Milan però è vivo e al 33’ è Honda a impegnare Buffon che respinge malamente, bloccando in due tempi. La ripresa vede il Milan nuovamente aggressivo e all’attacco, colpire una traversa al 6’ con Bacca che si gira a centro area e tira, Buffon respinge e poi ancora una volta il portiere bianconero è salvifico deviando sulla traversa il tap-in di Balotelli, la palla ricade poi sulla linea e lo stesso Balotelli in tuffo insacca con la mano: gol annullato. Ancora Balotelli pericoloso al 13’, ma il suo tiro sfiora il palo, mentre al 15’ sono i bianconeri a colpire il palo su una punizione di Pogba. Il francese cresce e al 20’ arriva il gol vittoria, su corner Pogba controlla di petto sul secondo palo, poi la palla s'impenna e scavalca Donnarumma. I rossoneri accusano il colpo e la stanchezza, per la Juventus è un gioco arrivare al novantesimo minuto senza avere ulteriori problemi.
MILAN-JUVENTUS 1-2
MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Honda (29' st Luiz Adriano), Montolivo, Kucka, Bonaventura; Bacca, Balotelli (32' st Boateng). A disp.: Diego Lopez, Livieri, Calabria, De Sciglio, Ely, Mexes, Zapata, J.Mauri, Locatelli, Poli. All.: Mihajlovic
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Rugani; Lichtsteiner (36' st Cuadrado), Pogba, Marchisio, Asamoah (40' st Evra), Alex Sandro; Mandzukic, Morata (22' st Zaza). A disp.: Neto, Rubinho, Padoin, Sturaro, Lemina, Hernanes. All.: Allegri
ARBITRO: Orsato di Schio
MARCATORI: 18’ pt Alex, 27’ pt Mandzukic, 20’ st Pogba
AMMONITI:  Asamoah, Mandzukic, Alex, Kucka, Antonelli, Balotelli, Zaza
9 aprile 2016

fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it