Nella serata di Toni, gli scaligeri battono i bianconeri 2-1, reti di Toni su rigore e di Viviani,; di Dybala su rigore il gol juventino

Antonello Vischeri

Si ferma a quota 25 vittorie su 26 partite la striscia positiva della Juventus: a Verona i bianconeri staccano la spina e si concedono una giornata di pausa, ma in vista della finale di coppa Italia sarà bene recuperare subito la concentrazione. Allegri per la trasferta scaligera ridisegna la squadra orfana di Pogba, Hernanes, altMandzukic e Lichtsteiner squalificati oltre a Morata e Khedira infortunati. Il Verona è già retrocesso e Luca Toni ha annunciato il ritiro quindi i compagni scendono in campo motivati per rendere omaggio a questo bravo bomber che in parecchie occasioni li ha tolti dai guai. Primo tempo senza emozioni e senza tiri in porta per tre quarti della prima frazione di gioco, poi nel finale si accende qualche luce, Dybala riceve da Zaza e poi fila verso la porta del Verona, ma il suo diagonale finisce fuori di un soffio. Il Verona ribatte al 37’ con Toni che colpisce un palo e poi passa in vantaggio al 43’, Alex Sandro stende Pisani in area di rigore sul dischetto si presenta Toni, che spiazza Neto con un cucchiaio alla Totti. Tutto lo stadio si alza in piedi ad applaudirlo. La ripresa vede in campo nuovamente una Juve molle e senza grinta e così Toni al 10’ recupera un pallone in mezzo al campo, Bonucci tenta il rinvio che si trasforma in assist per Viviani che batte Neto per il 2-0. La Juve cerca di riaprire la partita con un tiro di Zaza, che però finisce sul palo, Zaza al 25’ si vede poi annullare giustamente un gol, su cross di Dybala, per posizione di fuorigioco e Dybala ci prova su punizione, ma Gollini si fa trovare attento. Nel finale Alex Sandro viene espulso al 47’per doppia ammonizione e così si rivede in campo Chiellini.  Al  50’ è la Juventus a fruire di un rigore per un fallo di Helander su Zaza e Dybala dal dischetto trasforma il gol della bandiera che gli permette di eguagliare i gol di Tevez al primo anno in bianconero e ad addolcire la sconfitta.
VERONA – JUVENTUS 2-1
VERONA: Gollini; Pisano, Bianchetti, Helander, Emanuelson; Wszolek, Viviani, Marrone (35' st Greco), Siligardi (20' st Romulo); Ionita, Toni (40' st J. Gomez). A disp.: Coppola, Gilberto, Marcone, Moras,  Furman, Samir, Checchin, Jankovic. All.: Delneri
JUVENTUS: Neto; Rugani, Bonucci, Barzagli (27' st Chiellini); Cuadrado, Sturaro (17' st Pereyra), Lemina, Asamoah (26' st Padoin), Alex Sandro; Dybala, Zaza. A disp.: Rubinho, Audero, Evra, Cassata, Favilli. All.: Allegri
ARBITRO: Maresca
MARCATORI: 43’ pt Toni (rig.), 10’ st Viviani, 50’ st Dybala  (rig.)
AMMONITI: Siligardi, Zaza, Marrone, Alex Sandro, Lemina, Alex Sandro, Helander
ESPULSI: 47' st Alex Sandro
8 maggio 2016
Fontefoto Juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it