Bastano otto minuti al Pipita per ribaltare la partita che Kalinic aveva rimesso in parità dopo il gol di Khedira nel primo tempo

Antonello Vischeri

Non c’è il sold out per la prima stagionale allo JS dei bianconeri, ma qualche vuoto sugli spalti non diminuisce il caloroso abbraccio che i tifosi juventini riservano ai loro beniamini. Allegri rinuncia a Pjanic mettendo in campo Lemina preferito ad Hernanes, per il resto la solita Juventus pluri  scudettata con la sola variante di Dani Il primo gol del Pipita in bianconeroAlves sulla destra al posto di Lichtsteiner.  In panca quindi Gonzalo Higuain. Anche Paulo Sosa si affida alla Viola Old Style con la sola novità del ‘97 Federico Chiesa, figlio d’arte, come trequartista, con Borja Valero costretto alla tribuna per l’infortunio alla caviglia. Inizio a tutto sprint della Juventus che mette subito pressione ai viola, chiudendoli nella loro meta campo. E’ di Khedira la prima occasione gol al 4’ su un erroraccio, sciagurata respinta del portiere viola sul tedesco, di Tatarusanu, poi al 9’ Dybala centra per Khedira, anticipato da Astori, ma i bianconeri reclamano il rigore per un tocco di braccio del difensore. Ci vogliono una decina di minuti per la squadra di Paulo Sosa per trovare le opportune contromisure allo straripante potere della Juventus e sistemare meglio gli uomini in campo; la partita si avvia così su un piano di equilibrio. Dopo una grande giocata di Dybala al 30’ di Dybala, che duetta con Dani Alves e chiude con un tiro a giro, i bianconeri passano al 37’, traversone di Chiellini dalla trequarti spunta la testa di Khedira ad anticipare Astori e battere imparabilmente Tatarusanu. Il primo tempo si chiude con un tiro alto di Dani Alves messo in azione da Mandzukic, da ottima posizione. Alla ripresa del gioco la Juventus si presdenta con gli stessi 11 uomini, mentre la Viola sostituisce Chiesa con Tello e la manovra della Fiorentina acquista più profondità. Mentre la Juventus si rintana a controllo del risultato, la Fiorentina aumenta il suo possesso palla ma senza creare problemi alla porta di Buffon. Al 21’ Allegri decide che è giunta l’ora del debutto in bianconero di Gonzalo Higuain: a fargli posto Mandzukic. Passano pochi minuti ed i viola pareggiano, 25’ apertura di Sanchez per Tello che controlla, cross basso per Kalinic , ma interviene Chiellini che spedisce in angolo e dall’angolo nasce il gol al 26’ di Kalinic che di testa batte Buffon. Il pareggio sembra tagliare le gambe ai bianconeri che però trovano il nuovo vantaggio con un gran colpo di Gonzalo Higuain al 29’, Asamoah smarca in area Khedira, tiro deviato da Alonso, Higuain si fionda sulla sfera e infila Tatarusanu sul suo palo: sono passati poco più di otto minuti dalla sua entrata in campo. La Fiorentina non ha la forza per ribaltare nuovamente il risultato anche se Paulo Sosa gioca la carta Pepito Rossi; invece è la Juventus a provarci ancora con Lemina al 36’, con Tatarusanu che si rifugia in angolo. La Fiorentina prova con le residue forze l’ultimo assalto al 41’, assist di Tello per Vecino che da buonissima posizione spara alto e la gara si chiude con la Juventus che si propone ancora in attacco con un tiro a giro al 50’ di Lemina messo ancora in angolo da Tatarusanu. Higuain regala così il primo successo ai bianconeri che dopo un buon primo tempo hanno subito nella ripresa la rimonta della Fiorentina, complice anche un calo fisico della squadra.
JUVENTUS – FIORENTINA 2-1
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Dani Alves, Khedira 43’ st Hernanes), Lemina, Asamoah, Alex Sandro; Mandzukic 21’ st Higuain), Dybala (40’ st Evra). A disp.: Neto, Audero, Rugani, Lichtsteiner, Benatia, Pjanic, Marrone, Zaza, Pjaca. All.: Allegri
FIORENTINA (3-4-3): Tatarusanu; Tomovic, Rodríguez, Astori; Bernardeschi, Vecino, Badelj ( 20’ st Carlos Sanchez),  Alonso; Chiesa (1’ st Tello), Kalinic, Ilicic (35’ st Rossi). A disp.: Lezzerini, Milic, Babacar, Fernández, Diks, Zárate, Dragowski, De Maio, Hagi. All.: Paulo Sosa
ARBITRO: Massa di Imperia
MARCATORI: 37’ pt Khedira, 26’ st Kalinic, 29’ st Higuain
AMMONITI: Barzagli, Tomovic, Vecino, Kalinic

20 agosto 2016


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it