Senza storia la partita dominata dai bianconeri, ora nuovamente primi in classifica. A segno Rugani, Higuain, Dani Alves e autogol di Ceppitelli

Antonello Vischeri

E’ bastato un batter di ciglia e la Juventus si riprende il primato in classifica. Vittima sacrificale di turno, il Cagliari sotterrato sotto quattro gol, tre nel primo tempo e uno nel secondo tempo. E’ imbarazzante il divario di tecnica, corsa e qualità tra la corazzata bianconera e le rivali. Allegri Allegri non rinuncia al 3-5-2 e rilancia Higuaín dal primo minuto, piazzando Hernanes in regia, restituendo a Pjanic il ruolo a lui più congeniale. Spazio anche a Rugani che rileva Bonucci. Nel Cagliari altspazio agli ex Storari e Padoin con in avanti la coppia Borriello e Sau, con Joao Pedro alle spalle. La Juventus potrebbe andare in gol già al 4’ il "Pipita" detta il passaggio a Dybala, che gli restituisce palla, ma Storari è bravo a chiudere lo specchio della porta in uscita. Il gol è solo rimandato al 14’ ancora Higuaín, imbeccato da Pjanic, costringe ad una super parata Storari, la palla respinta del portiere dei sardi arriva a Rugani per il tap-in vincente. Il secondo gol arriva al 33’ lancio di Alex Sandro per Pjanic, Storari respinge ma Higuaín è lesto a ribadire in rete per il 2-0. Storari è bravo a neutralizzare al 38’ un tiro di Pjanic, poi però sul tiro dalla bandierina di Pjanic, Dani Alves si fa trovare pronto all'appuntamento con il suo primo gol in campionato. 3-0 per i bianconeri. Rastelli toglie nell'intervallo, Joao Pedro e Borriello, pensando forse ai prossimi impegni, mentre Allegri risparmia Buffon vittima di una contusione (al suo posto Neto). I ritmi sono decisamente bassi , la Juventus amministra il risultato, mentre  il Cagliari non trova varchi per le ripartenze. Dopo due interventi di Storari al 28’ su Pjanic e al 29’ su Hernanes arriva il quarto gol juventino, 38’ Mandžukić che aveva sostituito Higuain raccoglie un traversone di Pjanic e lo appoggia di testa per Lemina, il tiro del centrocampista trova la respinta di Storari, ne segue una sfortuna deviazione di Ceppitelli, che firma così il 4-0. Nel frattempo il Napoli non riesce ad andare oltre allo 0-0 contro il Genoa.
JUVENTUS-CAGLIARI 4-0
JUVENTUS (3-5-2): Buffon (1'st Neto); Rugani, Barzagli, Chiellini; Dani Alves, Lemina, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro; Dybala (28'st Pjaca), Higuain (36'st Mandzukic). A disp.: Audero, Bonucci, Lichtsteiner, Asamoah, Sturaro. All. Allegri
CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Bittante, Ceppitelli, Bruno Alves, Murru; Barella, Di Gennaro, Padoin; João Pedro (1'st Tachtsidis); Borriello (1'st Giannetti), Sau (22'st Munari). A disp.: Rafael, Salamon, Pisacane, Melchiorri, Colombo, Capuano. All. Rastelli
ARBITRO: Mariani di Aprilia
MARCATORI: 14' pt Rugani, 33' pt Higuain, 39' pt Dani Alves; 38' st Ceppitelli (aut.)
AMMONITI: Di Gennaro, Bittante, Rugani, Munari
21 settembre 2016

Fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it