L’Empoli resiste un tempo, poi nella ripresa Dybala sblocca il risultato e Higuain chiude la partita con una doppietta

Antonello Vischeri

La Juventus si presenta al Castellani di Empoli all’ora di pranzo forte di una striscia positiva di sei match contro l’Empolo e Allegri schiera una formazione che prevede due ali Cuadrado e Alex Sandro e la coppia argentina Higuain-Dybala al centro dell’attacco: un 3-5-2 che in alcuni momenti può diventare un 3-4-3. altMartuscello il tecnico dell’Empoli, deve fare assolutamente punti e schiera i suoi lungo un 4-3-1-2 con  Krunic alle spalle del tandem offensivo formato da Pucciarelli e Maccarone e ordinando ai suoi una grande intensità di gioco ed una attenta applicazione difensiva. Ne esce così una partita scorbutica nel primo tempo per la Juventus, i giocatori dell’Empoli la mettono subito sulla corsa e sulla grinta, fin dall’inizio ci sono alcuni falli davvero duri che fanno subito capire agli attaccanti bianconeri quale è la musica non appena entrano in possesso palla. Ciononostante la Juventus potrebbe subito portarsi in vantaggio al 7’ con Khedira che tutto solo nell’ area piccola, spalle alla porta colpisce la traversa. La squadra bianconera cerca di mettere subito pressione all’Empoli, ma la squadra di Martuscello non perde la lucidità e soprattutto gli spazi e continua a giocare con grande intensità. Al 19’ altra occasione per la Juventus con Cuadrado che fugge sulla corsia destra, il suo tiro tra cross e tiro in porta coglie in controtempo il portiere Skorupski  che con ottimi riflessi riesce però a mettere in angolo. L’Empoli manovra anche bene in alcune occasioni, ma gli manca sempre il colpo risolutore, vuoi per la capacità dei difensori juventini che chiudono bene i varchi vuoi per demeriti propri o sfortuna come al 20’ quando al termine di una buona triangolazione Maccarone in posizione ottima per tirare viene colto in controtempo. La partita è sempre intensa e giocata a gran ritmo, la Juventus cerca nel finale dio tempo di aumentare la pressione, 27’ tiro di Cuadrado rimpallato, palla a Higuain, ma il suo tiro è fermato da Dybala in posizione irregolare. Cuadrado è l’uomo che può spaccare la partita, infatti il colombiano fin’ora ben controllato da Pasqual, ha ora più campo e al 35’ Pjanic lo lancia solo davanti a Skorupski, ma il portiere empolese compie in prodigioso intervento e con un piede riesce a respingere.  Al 39’ si registra il primo tiro dell’Empoli verso Buffon, è di Pucciarelli; poi al 41’ dopo un’azione manovrata Zambelli appoggia per Krunic, che va al tiro ma Buffon alza in angolo.Nei titoli di coda del primo tempoc’è una pressione pazzesca della Juve, prima Dybala viene murato, poi la conclusione da posizione defilatissima di Higuain viene salvata sulla linea da Pasqual ed infine Cuadrado spara alle stelle. Ad inizio ripresa la Juventus cerca di sfondare e di far sua la partita, ma al 4’ Higuain perde il tempo del tiro e la palla viene ribattuta, al 13’viene annullata ad Higuain una rete per offside, al 19’ ancora Higuain obbliga Skorupski ad una prodezza per respingere un suo tiro dopo una mischia furibonda in area. E allora ci deve pensare Dybala a sbloccare la gara, 20’ Alex Sandro confeziona un cross al bacio, che l’argentino saetta a rete. L’Empoli accusa il colpo: 22’ la Juve raddoppia, Higuain di potenza di sinistro batte Skorupski raccogliendo una percussione centrale di Lemina. L’Empoli si scioglie: 25’ Higuain approfitta di un errore di Zambelli e realizza la sua personale doppietta. La Juventus ora dilaga, ancora Lemina fa tutto da solo, entra in area di rigore e calcia addosso a Skorupski, 41’ Sturaro, da poco entrato, trova Pjaca, che aveva sostituito Khedira, il croato calcia a giro col destro, ma vola Skorupski e mette in angolo. La Juve supera così l’ostacolo Empoli e vola a 18 punti, sempre in solitaria in vetta
EMPOLI-JUVENTUS 0-3
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Zambelli, Cosic, Bellusci, Pasqual; Tello (22' st Mchedlidze), Mauri, Croce; Krunic (28' st Diousse); Pucciarelli, Maccarone (15' st Marilungo). A disp.: Pugliesi, Pelagotti, Dimarco, Veseli, Saponara, Maiello, Pereira, Buchel, Gilardino. All. Martusciello
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira (16' st Lemina), Hernanes, Pjanic (37' st Sturaro), Alex Sandro; Dybala (28' st Pjaca), Higuain. A disp.: Neto, Audero, Lichtsteiner, Dani Alves, Evra, Pjaca, Mandzukic. All. Allegri
ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo
MARCATORI: Marcatori: 20’ st Dybala, 22’ st Higuain, 25’ st Hguain
AMMONITI: Hernanes, Pasqual, Jose Mauri
2 ottobre 2016
fontefoto: Juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it