I bianconeri si fanno imporre il pari dall’ Olympique Lyonnais, al gol di Higuain su rigore del primo tempo, risponde Tolisso nella ripresa. Finisce 1-1

Antonello Vischeri

Doveva essere la serata in cui la Juventus approdava con 180’ di anticipo agli ottavi di finale ed invece non è stato così. L’ Olympique Lyonnais strappa un pareggio allo Juventus Stadium e rimette in gioco tutto il girone, che ora vede il Siviglia in testa con  due punti di vantaggio, scombussolando così i piani di Allegri. altMassimiliano Allegri schiera i suoi col 4-3-1-2, con Pjanic trequartista a supporto di Higuain e Mandzukic, in mezzo c'è Marchisio affiancato da Sturaro e Khedira, mentre Genesio schiera il tandem offensivo con Lacazette e Fekir. La partita prende quota sin dai primi minuti, al 9’ scambio tra Lacazette e Rybus, che incrocia col mancino da ottima posizione, Buffon riesce a mettere in corner deviando col piede. La replica della Juventus non si fa attendere, 11’ un destro di Mandzukic  e parato da Lopes che si distende e blocca la conclusione del croato, 13’ Diakhaby stende Sturaro in area, per l'arbitro non ci sono dubbi ed è calcio di rigore che Higuain trasforma siglando così il suo 100° gol in Italia. I bianconeri costruiscono ancora occasioni da gol, 25’ Sturaro appoggia all'indietro per Marchisio, il suo rasoterra dal limite dell'area termina di poco a lato, 39’ Mandzukic ruba palla a Mammana e serve Higuain che solissimo non inquadra lo specchio della porta. Il primo tempo si chiude con un tiro al 45’ di Ghezzal che sibila a fil di palo. La Juventus nel secondo tempo dopo un tentativo al 7’, lancio di Bonucci, sponda di Pjanic e tiro di Mandzukic con palla sul fondo, cala permettendo all’Olympique di guadagnare metri. A complicare i piani di Allegri arriva l’infortunio di Bonucci e la scarsa serata di Pjanic che vengono sostituiti al 23’ da Benatia e Alex Sandro, la squadra passa così al 3-5-2. Una disattenzione difensiva consegna il pareggio al 39’ all’Olympique, Ghezzal batte una punizione dal centro destra e Tolisso colpisce di testa indisturbato. I transalpini insistono e sfiorano la vittoria al 49’ Barzagli sbaglia il controllo, recuperando in extremis sulla conclusione di Lacazette a tu per tu con Buffon e riuscendo a mettere la palla in corner. Il prossimo incontro sarà proprio contro gli spagnoli del Siviglia attuali leader del girone.
JUVENTUS-LIONE 1-1
JUVENTUS (4-3-1-2) Buffon; Dani Alves, Barzagli, Bonucci (23' st Benatia), Evra; Khedira, Marchisio, Sturaro; Pjanic (23' st Alex Sandro); Higuain (38' st Cuadrado), Mandzukic. A disp.: Neto, Rugani, Hernanes, Kean. All.: Allegri.
LIONE (4-2-3-1) Lopes; Rafael, Diakhaby, Mammana, Morel; Gonalons, Tolisso; Ghezzal, Fekir (33' st Darder), Rybus (26' st Cornet); Lacazette. A disp.: Gorgelin, Yanga-Mbiwa, Grenier, Ferri, Tousart. All.: Genesio.
ARBITRO Kuipers (Olanda).
MARCATORI 13’ pt Higuain (rig.), 40’ st Tolisso
AMMONITI: Pjanic, Barzagli, Marchisio, Sturaro, Ghezzal
2 novembre 2016

fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it