Battuto il Siviglia 3-1, alla rete iniziale di Pareja, rispondono Marchisio su rigore, Bonucci e Mandzukic.

Antonello Vischeri

La Juventus si presenta all’ Estadio Ramon Sanchez-Pizjuan di Siviglia con una formazione priva di alcuni pezzi da novanta sia in attacco che in difesa: Higuin, Dybala, Barzagli, Chiellini e Allegri schiera una formazione lungo lo schema 4-5-1 con Mandzukic in attacco supportato da Dani Alves e Cuadrado esterni a altcentrocampo Khedira, Marchisio e Pjanic. La partita è importante per i bianconeri, perché un successo vorrebbe dire il passaggio del turno come leader del girone. Il Siviglia grazie alla tecnica dei suoi giocatori controlla agevolmente le operazioni e al 9’ passa in vantaggio, sugli sviluppi di un corner c’è una corta respinta di Rugani, Pareja al volo dal limite dell'area infila Buffon con un tiro che si insacca a fil di palo. La Juventus accusa il colpo e si disunisce, permettendo ai lusitani di giocare la palla grazie alla loro tecnica sopraffina e a portare ancora minacce alla porta difesa da Buffon al 13’ con Vietto e al 15’ con Escudero. L’occasione migliore per raddoppiare la squadra di Sampaoli se la procura al 18’, Escudero servito da Vazquez, dal limite dell'area prova il tiro che sorvola di poco la traversa. La Juventus tarda una buona mezz’ora a capire la partita che rimane saldamente nelle mani del Siviglia, il primo squillo è un tiro di Mandzukic al 27’ completamente sballato. Al 32’ il primo episodio chiave del match Cuadrado commette fallo, gomitata sul viso del suo marcatore Escudero, ma l’arbitro lascia proseguire costringendo Vasquez al fallo per fermare il colombiano. Lo spagnolo rimedia così il primo cartellino giallo e gli animi in campo si accendono. La Juventus dà qualche segno di vita al 35’ assist di Cuadrado per Khedira, il tiro del tedesco di destro al volo sibila a fil di palo. Al 36’ altro colpo di scena Vasquez contrasta Khedira a centrocampo commettendo un fallo sciocco e inutile, l’arbitro lo punisce con un altro cartellino giallo e poi con quello rosso: lusitani ridotti in dieci uomini. Il Siviglia cerca di portare in porto il gol di vantaggio fino al 45’ per poi magari nello spogliatoio riordinare idee e tattica, ma al 46’ ecco l’altro colpo di scena, la Juventus batte un corner, solite mischie in area con Bonucci che rotola a terra, per l’arbitro inglese Clattenburg è rigore, Marchisio lo trasforma al 47’ malgrado Sergio Rico intuisca e sfiori la sfera. Ci si aspetta a questo punto che i bianconeri prendano decisamente in mano la gara nella seconda frazione di gioco, invece gli spagnoli sono bravi a rallentare il gioco e a chiudere gli spazi, a loro un pareggio andrebbe di lusso. L’indemoniato Sampaoli viene cacciato al 6’. Dopo una parata in due tempi di  Sergio Rico su tiro di Pjanic al 16’ la partita cala di tono: tanti duelli individuali, qualche mischia e fallo di troppo. Il Siviglia incomincia ad accusare la fatica, ma non disdegna qualche sortita offensiva come al 35’ quando un tiro-cross di Escudero dalla corsia di sinistra attraversa tutta la luce della porta con Iborra sul secondo palo in ritardo. Allegri fa esordire Kean e ci pensa allora Bonucci al 39’ a sistemare la partita, cross di Dani Alves, corta respinta di Mercado, sul pallone arriva Bonucci che batte Sergio Rico dal limite dell'area con un tiro leggermente deviato da un lusitano. C’è tempo ancora per le proteste degli spagnoli al 46’ per una trattenuta in area di rigore, chiedevano il rigore,  prima che Mandzukic metta al 49’ il sigillo finale del 3-1. Brutta Juventus che però grazie a questa vittoria balza in testa al girone e acquisisce la certezza del passaggio del turno.
SIVIGLIA - JUVENTUS 1-3
SIVIGLIA: Rico; Rami, Pareja, Mercado; Mariano (31' st Kranevitter), Iborra, N'Zonzi, Vitolo, Escudero; Vazquez, Vietto (1' st Sarabia). A disp.: Sirigu, Carriço, Kyotake, Ganso, Ben Yedder. All.: Sampaoli
JUVENTUS: Buffon; Dani Alves, Bonucci, Rugani, Evra (27' st Sturaro); Khedira, Marchisio, Pjanic (39' st Keane); Cuadrado (41' st Chiellini), Mandzukic, Alex Sandro. A disp.: Neto, Hernanes, Lemina,  Asamoah. All.: Allegri
ARBITRO: Clattenburg (ENG)
MARCATORI: 9’ pt  Pareja, 47’ pt Marchisio (rig), 39’ st Bonucci, 49’ st Mandzukic
AMMONITI: Mandzukic, Vazquez, Mercado, Khedira, Evra, Cuadrado, Iborra
ESPULSI: 36' pt Vazquez, 6’ st Sampaoli (tecnico Siviglia)
22 novembre 2016

Fontefoto: Juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it