Ventiseiesima vittoria allo Juventus Stadium, Bologna battuto con un comodo 3-0, a segno Higuain con una doppietta e Dybala su rigore

Antonello Vischeri

E’ la Juventus a chiudere il programma della 19° giornata di campionato, l’ultima del girone di andata e la Vecchia Signora non fa fatica a sbarazzarsi con un perentorio 3-0 di un Bologna, che è veramente poca cosa, portando così a casa la 26° vittoria allo Juventus Stadium: altro record battuto. La sconfitta in altSupercoppa contro il Milan è acqua passata e ormai alle spalle e la squadra di Allegri si conferma così padrona assoluta del campionato italiano. Sono sufficienti sette minuti per stroncare le velleità della squadra di Donadoni e spegnere anche le speranze delle squadre inseguitrici, tutte vittoriose tra ieri e oggi, ma qualcuna con qualche fatica. Pjanic nella veste di trequartista, visto il ritorno a tempo pieno di Dybala a fianco di un Gonzalo Higuain rapace d’area, scodella un bel pallone in profondità per il Pipita che al volo fa secco Mirante, che riesce solo a toccare il pallone ma non a fermarlo. Il Bologna che doveva ancora capirci qualcosa della partita accusa il colpo e scompare per quasi tutto il resto della partita. Neto che aveva sostituito Buffon influenzato, rimane inoperoso per quasi tutta la gara e viene impegnato solo da sporadici tentativi, Di Francesco al 19’ e poi di Dzemaili. La Juve non si accontenta però del minimo vantaggio e continua a portare problemi alla retroguardia del Boilogna, ci prova Lichtsteiner, ma il suo tiro sfiora il palo, ci prova Higuain su traversone di Khedira e ci prova anche Marchisio dalla distanza. Per vedere il raddoppio bisogna così aspettare il 41’ quando Asamoah serve Sturaro, che appena entrato in area viene atterrato da Oikonomou costringendo l’arbitro Mariani a decretare il calcio di rigore: sul dischetto si presenta Dybala  che questa volta non fallisce. Il riposo non porta migliorie in casa Bologna e quindi la ripresa inizia con la Juventus sempre padrona del campo: al 10’ Higuain mette il sigillo alla gara segnando la sua personale doppietta con un perfetto colpo di testa su cross di Lichtsteiner che era stato messo in azione da una ripartenza di Khedira. Il Bologna cerca di rendere meno amara la sconfitta cercando qualche sortita in avanti e allora Allegri dà spazio al velocista Cuadrado togliendo Pjanic, a Mandzukic che subentra ad Higuain e all’esordio di Rincon al posto di Khedira. Tutto facile quindi per la Juventus che ritorna a mettere a debita distanza le altre squadre pretendenti al primato.
JUVENTUS-BOLOGNA 3-0
JUVENTUS (4-3-1-2): Neto; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Asamoah; Khedira (35’ st Rincon), Marchisio, Sturaro; Pjanic (25’ st Cuadrado); Higuain (28’ st Mandzukic), Dybala. A disp.: Audero, Del Favero, Semprini, Rugani, Rincon, Hernanes, Pjaca. All. Allegri
BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Torosidis, Oikonomou, Maietta, Masina; Donsah, Viviani, Dzemaili (26’ st Pulgar); Krejci (26’ st Rizzo), Destro, Di Francesco (44’ st Mounier). A disp.: Da Costa, Sarr, Kraft, Mounier, Mbaye, Nagy, Ferrari, Floccari, Gastaldello, Okwonkwo. All.: Donadoni.
ARBITRO: Mariani.
MARCATORI: 7’ pt Higuain, 41’ pt Dybala (rig.), 10’ st Higuain
AMMONITI: Lichtsteiner, Torosidis, Di Francesco
8 gennaio 2016

Fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it