I bianconeri chiudono la gara con un avvio sprint, a segno Dybala e Higuain. Lazio mai pericolosa

Antonello Vischeri

Massimiliano Allegri vuol mettersi alle spalle la brutta sconfitta di Firenze e quindi contro la Lazio, cercando la v entisettesima vittoria consecutiva allo Juventus Stadium, schiera una formazione prettamente offensiva, Pjanic e Cuadrado con Higuain, Mandzukic e Dybala in un insolito 4-2-3-1, per dare imprevedibilità e altvelocità alla manovra juventina. Sull’altro fronte Simone Inzaghi schiera Immobile a guidare l'attacco con Felipe Anderson e Lombardi posizionati gli esterni e Biglia in cabina di regia. Milinkovic e Parolo completano il centrocampo con Radu e Patric terzini. La Juventus parte subito a mille impedendo alla Lazio di respirare, concentrazione e ritmo che forse erano mancati a Firenze. I risultati si vedono subito, 5’ e Dybala va in gol: l’azione parte da Asamoh, in area Mandzukic fa sponda di testa per l’accorrente Dybala che dal limite dell’area con un perfetto sinistro fa secco Marchetti. I bianconeri non mollano e continuano a pressare e ad impedire alla squadra di Inzaghi di superare la metà campo e al 17’ raddoppiano, cross dalla destra di Cuadrado, Higuain anticipa De Vrij e da distanza ravvicinata con la suola mette in rete il suo dodicesimo gol alla Lazio in otto partite di campionato. Higuain e soprattutto Mandzukic sono spesso a recuperare palla in difesa, ma anche Dybala è sempre pronto a coprire, così facendo la Juventus chiude tutti gli spazi agli avanti laziali che arrivano solo al 25’ a sferrare il primo tiro verso la rete di Buffon, Milinkovic raccoglie una corta respinta di Chiellini e conclude dal limite dell'area, con il pallone che finisce poco distante dal palo destro con  Buffon proteso in tuffo a proteggerlo. I primi venticinque minuti dei bianconeri sono entusiasmanti per intensità di gioco e concretizza, ci sarebbe anche il terzo gol al 29’ di Higuain che sfrutta alla meglio una punizione di Dybala, ma l’argentino era in offside, poi dal 30’ la Juventus cala un po’ l’intensità delle sue giocate permettendo al centrocampo laziale di salire e di far circolare meglio la palla. Ma è ancora la Juventus nei minuti di coda del primo tempo a creare qualche problema al 42’ cross di Higuain con una deviazione volante di Bonucci che finisce sul fondo. Uno scontro aereo tra Chiellini e Khedira conclude la prima frazione di gioco. Nella ripresa la Lazio scende in campo con maggior determinazione, alzando il pressing e al 1’ Radu scende sulla destra superando tre avversari, ma Bonucci limita i danni deviando il suo tiro in angolo. La Lazio cerca di riaprire la gara, approfittando del fatto che la Juventus si limita a controllare la gara cercando di congelarla. Non rinunciando però a ripartire in contropiede come all’8’ Cuadrado lancia Dybala ma l’argentino non inquadra la porta. Ci prova Biglia al 12’ ma il tiro finisce fuori e così Inzaghi gioca la carta Lukaku e Djordjevic, passando al 4-4-2. Una velocizzazione improvvisa porta i bianconeri vicino al terzo gol: Asamoah per l’accorrente Higuain che mette Dybala in condizione di battere a colpo sicuro, ma anche questa volta la Joya manca seppur di poco il bersaglio. Dopo un’azione di Milinkovic al 23’, che si incunea in area ma, anziché battere a rete da favorevole posizione cerca un improbabile servizio per Djordjevic, la spinta laziale lentamente si affievolisce e le mosse di Allegri, dentro Barzagli,  Rincon e Pjaca  congelano la partita fino al novantatresimo.
JUVENTUS-LAZIO 2-0
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner (30'st Barzagli), Bonucci, Chiellini, Asamoah; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala (36' st Rincon), Mandzukic; Higuain (42' st Pjaca). A disp.: Neto, Audero, Hernanes, Dani Alves, Rugani. All. Allegri
LAZIO (4-3-3): Marchetti; Patric, De Vrij, Wallace, Radu (15' st Lukaku); Parolo, Biglia (15' st Djordjevic), Milinkovic; Lombardi (21' st. Murgia), Imobile, Anderson. A disp.: Strakosha, Vargic, Hoedt, Bastos, Luis Alberto, Leitner, Vinicius. All. S. Inzaghi
ARBITRO: Massa di Imperia
MARCATORI: 5’ pt Dybala, 17’ pt Higuain
AMMONITI: Radu, Parolo, Immobile
22 gennaio 2017

fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it