Trentunesima vittoria consecutiva dei bianconeri allo Stadium, che battono il Milan 2-1. Il gol decisivo, dopo il vantaggio bianconero di Benatia e la replica rossonera di Bacca nel primo tempo, è di Dybala che trasforma a tempo ampiamente scaduto al 52’ un discusso calcio di rigore concesso per un tocco di mano di De Sciglio.

Antonello Vischeri

Cade allo Juventus Stadium anche la 31° testa e questa volta è quella del Milan malgrado la presenza tra i pali di un Doinnarumma strepitoso che ha tenuto a galla la squadra di Montella fino al 52’ del secondo tempo. Allegri, per la partita che può decidere la corsa allo scudetto, si affida a Dani Alves-Dybala-Pjaca sistemandoli altdietro a Gonzalo Higuain, mentre Montella, con Suso ko, schiera un tridente composto da Deulofeu-Ocampos-Bacca. Ancher se l’avvio dei rossoneri è aggressivo, sono i bianconeri a creare le prime occasioni gol, al 4’ un traversone di Dani Alves, viene sfiorato di testa da Romagnoli, Pjaca controlla in area e con il destro impegna Donnarumma, poi ci pensa Zapata a deviare sopra la traversa il tap-in di Khedira, all’8’ una percussione centrale di Dybala libera in area Pjaca, che di destro sfiora il palo lontano e al 9’ ancora Dybala con un tiro al volo di sinistro dal limite, costringe Donnarumma a salvarsi in angolo. La Juventus continua a comandare il gioco, costringendo il Milan, incapace di alzare il baricentro, sulla difensiva, ma bisogna attendere il 24’  per vedere nuovamente Donnarumma in un intervento salvifico, il destro di Higuain dai venticinque metri, viene respinto d’istinto. E’ il preludio al gol che arriva puntuale al 30’ a segnarlo è Benatia scattato sul filo del fuorigioco che raccoglie una bella palla di Dani Alves e dopo aver controllato di petto con un destro potente infila Donnarumma. Dopo questo grande inizio di gara la Juventus rifiata, abbassando il ritmo ed il Milan ne approfitta per arrivare al 43’ al pareggio, l’accelerazione di Deulofeu, che serve in area Bacca, tocco d'esterno e palla  alle spalle di Buffon. Il risultato a questo punto sta stretta ai bianconeri che hanno costruito molto ma non sono stati capaci di concretizzare la gran mole di gioco, anche per merito di uno strepitoso Gigio Donnarumma. La Juventus affronta la ripresa quindi con il piede sull’acceleratore, al 5’ una punizione di Pjanic trova pronto Donnarumma che salva la sua porta, al 7’ Pjaca, buona prova la sua, porta scompiglio in area rossonera, Donnarumma salva su Khedira, poi De Sciglio allontana il pericolo. Dopo dieci minuti Montella è costretto a sostituire Bacca per un problema muscolare, mandando in campo al suo posto Kucka e al 9’ è Pjaca a sfruttare in area un liscio di De Sciglio. Il dominio bianconero è pressoché totale al 16’ è la traversa a salvare Donnarumma dalla capitolazione su tiro di Pjanic deviato sul montante dal portiere rossonero. Ancora Donnarumma sugli scudi al 28’, salvando la sua porta prima su tiro di Khedira e poi su Higuain. I rossoneri ora si affidano solo ai contropiedi per cercare di alleggerire la pressione della Juventus  e quando già Montella pregusta la soddisfazione di aver fermato la Juventus sul pareggio ecco gli episodi che cambiano il volto alla partita: al 48’ in pieno recupero viene espulso Sosa, per un intervento su Asamoah che gli costa il secondo giallo, al 50’ Donnarumma nega il gol a Higuain e subito dopo un tocco di mano di De Sciglio su cross di Lichtsteiner da distanza ravvicinata, induce l'arbitro a fischiare il rigore. Mancano una manciata di secondi alla fine, anzi secondo i milanisti  i quattro minuti e trenta secondi di recupero concessi dall’arbitro sarebbero già terminati. Tra le proteste rossonere al 52’ Dybala va sul dischetto e realizza dando così la 31° vittoria casalinga ai bianconeri. Ovviamente clima post partita arroventato.
JUVENTUS-MILAN 2-1
JUVENTUS: Buffon; Barzagli (1' st Lichtsteiner), Benatia (33' st Rugani), Bonucci, Asamoah; Khedira, Pjanic; Dani Alves, Dybala, Pjaca (44' st Kean); Higuain. A disp.: Neto, Audero, Alex Sandro, Lemina, Rincon, Marchisio. All.: Allegri
MILAN: Donnarumma; De Sciglio, Paletta, Zapata, Romagnoli; Pasalic (26' st Poli), Sosa, Bertolacci; Ocampos (45' st Vangioni), Bacca (9' st Kucka), Deulofeu. A disp.: Storari, Plizzari, Gomez, Antonelli, Mati Fernandez, Calabria, Suso, Lapadula. All.: Montella
ARBITRO: Massa di Imperia
MARCATORI: 30’ pt Benatia, 43’ pt Bacca, 52’ Dybala (rig.)
AMMONITI: Pasalic, Benatia, Deulofeu, Ocampos, Romagnoli, Pjanic, Khedira, Sosa,
ESPULSI: 48' st Sosa
10 marzo 2017

 


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it