Dybala porta, con i suoi due gol, i bianconeri a trionfare sul Barcellona. Il terzo di Chiellini pone il sigillo ad una partita dominata dai bianconeri

Antonello Vischeri

Notte magica per la Juventus stasera nella gara di andata contro il Barcellona allo Juventus Stadium, i bianconeri stracciano i blaugrana con un netto 3-0, ma ad impressionare non è stato tanto l’ottimo primo tempo dei bianconeri con un Dybala autore di due gol in gran spolvero, ma soprattutto la pochezza della squadra catalana, irriconoscibile e decisamente senza benzina. Allegri ha mandato in campo la Juve delle meraviglie con l’attacco stellare Cuadrado, Dybala Higuain Pjanic e Mandzukic che ha tagliato a fette l’incerta difesa del Barcellona. Sul fronte opposto i temuti Messi, Neymar e Suarez sono stati imbrigliati da una attentissima retroguardia bianconera che non ha lasciato a loro pochissime palle giocabili. E’ Paulo dybalòa a spaccare la partita al 7’ il primo capolavoro, Cuadrado balla sulla palla e la passa a Dybala appostato appena dentro l’area, l’argentino si gira e da fermo con un tiro a giro di sinistro beffa il portiere spagnolo. La Juventus aveva però già creato problemi a Ter Stagen al 3’, un’incornata di Higuain, su calcio piazzato di Pjanic, era stato fermato in due tempi dal portiere blaugrana. Dopo questo avvio fiammeggiante i bianconeri rifiatano e viene fuori il Barcellona, che al 21’ si vede negare il gol da un prodigioso intervento di Buffon su Iniesta che era stato messo in movimento da un assist illuminante di Messi. Gol mancato, gol subito: al 22’ cross basso e arretrato di Mandzukic, Dybala da dentro l'area gira in rete con un gran sinistro di prima intenzione sul primo palo. Il Barcellona cerca di riorganizzarsi e conquista campo alla mezz’ora, ma sono i bianconeri ad avere al 44’ una chance per portarsi sul 3-0, da dentro l'area di Higuain controlla e tira di sinistro, ma  Ter Stegen respinge centralmente in tuffo. Nella ripresa i bianconeri non mollano la presa, al 9’ Higuain va al tiro da posizione favorevole, ma Ter Stegen si oppone con il corpo. Subito dopo al 10’ la Juventus porta a tre le reti: corner di Pjanic, Chiellini vince il duello aereo con Mascherano e insacca di testa. Al 23’ ancora Buffon prende la scena, imbucata di Messi, Suarez solo davanti al portiere bianconero non riesce a inquadrare lo specchio perché c'è una lieve deviazione quasi impercettibile di Buffon. Il Barcellona cerca disperatamente il gol che potrebbe dare un senso alla gara di ritorno al Camp Nou, ma la difesa bianconera tiene, non concedendo spazi alle giocate di Messi & C.; Allegri da par suo rinforza la difesa nei minuti finali facendo entrare prima Rincon e poi Barzagli. Ora il ritorno a Barcellona, attenzione a quello che è successo al Psg, ma il messaggio che la Juve ha lanciato oggi è: “Noi non temiamo nessuno”.
JUVENTUS – BARCELLONA 3-0
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic (dal 44’ s.t. Barzagli), Khedira; Cuadrado (dal 27’ s.t. Lemina), Dybala (dal 36’ s.t. Rincon), Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Asamoah, Lichtsteiner, Marchisio.. All. Allegri.
BARCELLONA (3-4-3): Ter Stegen; Piqué, Umtiti, Mathieu (dal 1’ s.t. André Gomes); Sergi Roberto, Mascherano, Rakitic, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar. A disp.:Cilessen, Denis Suarez, Jordi Alba, Digne, Alena, Alcacer. All. Luis Enrique.
ARBITRO: Marciniak (Polonia)
MARCATORI: 7’ pt Dybala, 23’ pt Dybala, 10’ st Chiellini
AMMONITI: Dani Alves, Iniesta, Suarez, Mandzukic, Umtiti, Lemina, Khedira
11 aprile 2017


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it