I bianconeri battono la squadra di Zeman grazie alla doppietta di Higuain nel primo tempo

Antonello Vischeri

Passeggiata salutare in riva all’Adriatico per la Juventus che batte il Pescara con due gol di Gonzalo Higuain. Vittoria che avvicina ulteriormente lo scudetto, visto il concomitante pareggio della Roma contro l’Atalanta. Allegri, pur avendo il Barcellona in vista, non rinuncia all’attacco delle Stelle ed effettua turnover solamente dalla mediana in giù, compreso il portiere. Pescara sprint nei primi minuti con Neto che deve bloccare in due tempi un tiro di Brugman dopo appena dodici secondi. Il Pescara si chiude dietro la linea della palla con tutti gli effettivi pronto però a ripartire con il suo tridente offensivo, poco alla volta però la superiorità tecnica dei bianconeri prende il sopravvento sui ragazzi di Zeman, al 10' la Juve potrebbe passare, quando Higuain va in percussione, entra in area e serve Mandzukic che calcia al volo da due passi e centra in pieno Fiorillo. Il primo gol arriva su azione personale di Cuadrado che si fa parare il tiro da Fiorillo, poi sulla respinta del portiere anticipa l’intervento di Biraghi e serve Higuain che appoggia nella rete sguarnita.  Ancora Higuain cerca di sorprendere Fiorillo con una sventola di destro, poi Mandzukic di testa gli appoggia un pallone d’oro che il Pipita non ha difficoltà a spingere in rete. Siamo alla fine del primo tempo e la partita è già in cassaforte. Prima del riposo Dybala cerca il terzo gol ma Fiorillo glielo nega. Nella ripresa Dybala colpito duro da Muntari deve lasciare il posto a Sturaro, ma ormai i bianconeri non sentono più la necessità di forzare anche se ci provano al 20’ con Marchisio. Neto ha un po’ di lavoro da sbrigare verso la fine della partita per bloccare la punizione Memushaj e per anticipare Caprari, servito in profondità ancora dal centrocampista albanese. I risultati dasgli altri campi consegnano la bella sorpresa della Roma fermata dall’Atalanta all’Olimpico e quindi il vantaggio sui giallorossi sale a otto punti
PESCARA-JUVENTUS 0-2
PESCARA: Fiorillo; Zampano, Campagnaro, Coda, Biraghi; Coulibaly, Muntari (13' st Benali), Memushaj; Bruno (23' st Bahebeck), Caprari, Brugman (33' st Verre). A disp.: Bizzarri, Fornasier, Kastanos, Milicevic, Cubas, Muric, Cerri, Mitrita. All.: Zeman
JUVENTUS: Neto; Lichtsteiner, Rugani, Barzagli, Asamoah; Pjanic (1' st Rincon), Marchisio; Cuadrado (42' st Lemina), Dybala (9' st Sturaro), Mandzukic; Higuain. A disp.: Audero, Del Favero, Dani Alves, Benatia, Chiellini, Mattiello, Alex Sandro, Mandragora. All.: Allegri
ARBITRO: Di Bello
MARCATORI: 22’ pt Higuain, 43’ pt Higuain
AMMONITI: Muntari, Pjanic, Coulibaly, Caprari, Coda
15 aprile 2017


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it