Festa scudetto rimandata, i giallorossi s’impongono 3-1 con le rete di De Rossi, El Shaarawy, Nainggolan. La rete iniziale bianconera è di Lemina

Antonello Vischeri

La Juventus deve rimandare la festa scudetto, a Roma sarebbe bastato un punto per festeggiare ed invece i giallorossi hanno rovinato i piani di Allegri & Co. rifilando alla Vecchia Signora un secco 3-1. La Juventus forse con la testa alla finale di Coppa Italia di mercoledì contro la Lazio, e le scelte di Allegri di risparmiare qualche titolare sembravano andare in questa direzione, è passata in vantaggio per prima con Lemina, subendo la rimonta della squadra di Spalletti e cercando nel finale, con i big in campo di riacciuffare il pareggio, ma senza riuscirci. Allegri all’inizio rinuncia a Dybala, Barzagli, Marchisio, Chiellini, Dani Alves e Alex Sandro, mentre Spalletti manda in campo Nainggolan e Perotti in dubbio fino all’ultimo. Primo tempo giocato con grande furore agonistico e la Juve sfiora il gol al 7’ con Asamoah che timbra il palo alla destra di Szczesny. Al 21’ i bianconeri passano in vantaggio, lancio di Sturaro per Higuain, Fazio si fa superare e l'argentino al volo serve un facile assist a Lemina per l'1-0. Passano solo quattro minuti e la Roma pareggia con De Rossi bravo a ribattere in rete una doppia parata di Buffon, prima sul Manolas e poi sullo stesso De Rossi. Si va così al riposo sul pareggio 1-1. E’ nella ripresa che la Roma costruisce il suo successo, all’11’ un destro a giro di El Shaarawy deviato da Bonucci, sorprende Buffon e porta la Roma in vantaggio per 2-1. Allegri cerca di correre ai ripari, dentro Dani Alves, ma la squadra di Spalletti piazza il terzo gol al 20’, combinazione volante Nainggolan-Salah-Nainggolan, con il belga che brucia Buffon sul suo palo. Allegri rompe gli indugi, dentro Dybala ed è proprio l’argentino a cercare di trascinare i compagni nella rimonta, provandoci invano in tuffo di testa; poi l’ultima occasione capita a Bonucci che di testa al 41’ sfiora il gol che avrebbe potuto riaprire la gara. Szczesny chiude infine la sua porta, nei minuti finali, salvando di piede un tiro violento di Higuain.
ROMA-JUVENTUS 3-1
ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson; De Rossi, Paredes; Salah (48'st Totti), Nainggolan (33'st Juan Jesus), El Shaarawy; Perotti (24'st Grenier). A disp.: Alisson, Lobont, Mario Rui, Vermaelen, Bruno Peres, Frattesi, Gerson, Tumminello. All. Spalletti
JUVENTUS (4-5-1): Buffon; Lichtsteiner (19'st Dani Alves), Benatia, Bonucci, Asamoah; Pjanic; Cuadrado (32'st Marchisio), Lemina, Sturaro (24'st Dybala), Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Audero, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro, Rincon, Mattiello, Mandragora. All. Allegri
ARBITRO: Banti di Livorno
MARCATORI: 22' pt Lemina, 25' pt De Rossi, 11' st El Shaarawy, 20' st Nainggolan
AMMONITI: Fazio, De Rossi, Paredes, Benatia, Higuain.
14 maggio 2017


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it