Il risultato di 2-1, arride ai bianconeri, che vanno in svantaggio nel primo tempo per un autogol di Alex Sandro e pareggiano con una punizione di Pjanic. Una zuccata di Manduzukic risolve la gara a sei minuti dalla fine

Antonello Vischeri

Ci vuole una zuccata di Manduzukic al 39’ della ripresa per battere lo Sporting e risolvere i problemi di una Juventus che sembra aver perso lo smalto dei tempi migliori e le certezze di un gioco collaudato. Lo Sporting, squadra modesta a dire il vero, mette paura alla Juventus senza mai tirare in porta ed andando in vantaggio grazie ad uno sfortunato autogol di Alex Sandro, il pallone fermato ma non trattenuto da Buffon su tiro di Gelson Martins gli batte sulla gamba e termina in rete. Questo succede al 12’ del primo tempo, ma i primi venti minuti della squadra di Allegri sono da incubo, errori a ripetizione nei passaggi, poco movimento senza palla, nessuna idea di gioco, zero pericoli per la porta difesa da Rui Patricio. Per fortuna della Juventus arriva al 29’ la punizione di Pjanic, importante il suo rientro, che toglie le ragnatele alla parte alta della porta e fissa il risultato sull’1-1. Da questo momento la Juventus prende ardore e incomincia a macinare anche del gioco, costringendo i lusitani a difesa della propria area senza riuscire più ad uscirne. Nella ripresa lo Sporting si limita a chiudere gli spazi alla Juventus senza più poter ripartire. Chiellini rischia grosso per un tocco galeotto della mano mentre tenta d’intercettare un crossa dalla destra. Il valzer dei cambi dà la possibilità ad Allegri di vincere la partita e a Jorge Jesus di perderla. E’ infatti Douglas Costa a fornire al 39’ l’assist vincente per Manduzukic che ha la meglio sul neo entrato Silva. La gara comunque si chiude con un ultimo brivido per i bianconeri, Bruno Fernandes mette in mezzo dalla destra, il pallone taglia tutta l'area di rigore e Doumbia non ci arriva per pochissimo. L’espressione della faccia di Buffon è l’esatta sintesi di questa gara che la Juventus porta a casa, ipotecando il passaggio del turno, con enorme fatica.
JUVENTUS-SPORTING CP 2-1
JUVENTUS: Buffon; Sturaro (39' st Douglas Costa), Benatia (1' st Barzagli), Chiellini, Alex Sandro; Khedira (17' st Matuidi), Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: Szczesny, Asamoah, Bentancur, Matuidi, Douglas Costa, Bernardeschi. All.: Allegri
SPORTING CP: Rui Patricio; Piccini, Coates, Mathieu, Coentrao (32' st Silva); Carvalho, Battaglia (42' st Doumbia); Gelson Martins (31' st Palhinha), Bruno Ferandes, Acuna; Dost. A disp.: Salin, André Pinto, Bruno Cesar, Daniel Podence. All.: Jesus
ARBITRO: Oliver (ENG)
MARCATORI: 12’ pt Alex Sandro (aut.),29’ pt Pjanic, 39' st Mandzukic
AMMONITI: Coates, Bruno Fernandes, Sturaro, Chiellini
18 ottobre 2017
Fontefoto: Juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it