Juventus cinica e sorniona, con due gol capolavoro del Pipita batte il Milan che colpisce a fine primo tempo una traversa con Kalinic

Antonello Vischeri

La Juventus c’è: cinica, sorniona, letale. E’ Higuain stasera il match winner della serata, due gol quasi in fotocopia, finta e rasoiata sul primo palo altimprendibile per Donnarumma. Consueto 4-2-3-1 per Allegri, Cuadrado, Dybala, Mandzukic e Higuain in attacco. C'è Asamoah a sinistra, parte in panchina Alex Sandro. Il Milan cerca di imprimere subito un ritmo indiavolato alla partita e costringono per i primi quindici minuti i bianconeri nella loro trequarti, c’è una buona occasione per Kalinic al 7’ ma Asamoah con una perfetta chiusura gli impedisce il tiro. Poi la squadra di Allegri, che cerca di abbassare il ritmo, mette fuori la testa e al 16’ apertura di Dybala per Cuadrado, sul cross del colombiano il Milan si salva e al 23’ la Juventus passa in vantaggio, Higuain, servito da Dybala al limite dell'area, si porta la palla sul destro e lascia partire un destro imparabile per Donnarumma: è il 100° gol in campionato del Pipita. La reazione del Milan è immediata e si concretizza con due pericoli portati alla porta di Buffon, al 26’ Borini crossa da sinistra, Kalinic è in leggero ritardo e non riesce a spingere in rete e al 31’ quando Chiellini nel tentativo di anticipare Kalinic, allunga la traiettoria del pallone che termina di poco sul fondo. L’occasione più grossa per pareggiare i conti, il Milan la concretizza al 45’ Kalinic raccoglie una deviazione aerea di Suso su cross da sinistra di Rodirguez, controlla il pallone in area e calcia: il pallone sbatte prima su Buffon e poi sulla traversa, poi Rugani si oppone col corpo al tentativo di tap-in di testa di Calhanoglu. Nella ripresa al 18’ la Juventus chiude la partita, Asamoah scende sulla sinistra, e serve Dybala, che fa velo per Higuain che supera Rodriguez con una finta e poi lascia partire un destro che tocca il palo e termina in rete. Neanche con due punte di ruolo, Kalinic e Andrè Silva, il Milan riesce a perforare l’attenta retroguardia bianconera; la Juventus esce così vittoriosa dalla insidiosa trasferta si S. Siro.
MILAN-JUVENTUS 0-2
MILAN (3-4-2-1): G. Donnarumma; Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Abate (6’ st Locatelli), Kessie, Biglia (16’ st Antonelli), Borini; Suso, Calhanoglu (31’ st André Silva); Kalinic. A disp.: A. Donnarumma, Storari, Paletta, Musacchio, Gomez, Montolivo, Zanellato, Mauri, Cutrone. All. Montella.
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner (20’ st Barzagli), Rugani, Chiellini, Asamoah (25’ st Alex Sandro); Pjanic, Khedira (35’ st Matuidi); Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Marchisio, Bentancur, Sturaro, Bernardeschi, Douglas Costa. All. Allegri.
ARBITRO: Valeri di Roma
MARCATORE: 23’ pt Higuain, 18’ st Higuain.
AMMONITI Kessie, Zapata
28 ottobre 2017

fontefoto juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it