Battuta la Roma 1-0 con un gol dell’ex Benatia. Szczesny  altro ex della gara salva il risultato

Antonello Vischeri

La diciottesima giornata di Campionato ha detto che per lo scudetto d’inverno sarà un gioco a due: Napoli e Juventus si contenderanno il titolo invernale e molto probabilmente anche il titolo di Campioni d’Italia. La Juventus vince lo scontro diretto contro la Roma e rimane l’unica antagonista del Napoli che al S. Paolo nel pomeriggio aveva superato la Sampdoria. Le due squadre si affrontano all’Allianz Stadium con lo stesso modulo tattico 4-3-3, Allegri lascia ancora una volta Dybala in panchina, schierando in attacco a fianco di Higuain, Cuadrado e Mandzukic, mentre di Francesco promuove il tridente offensivo composto da El Shaarawy-Dzeko-Perotti con Schick ancora in panchina. La Juventus prova subito a mettere pressione alla Roma, ci prova Higuain e Matuidi e passa in vantaggio al 18’, calcio d'angolo di Pjanic per Chiellini, che incorna a centro area, Alisson respinge sui piedi di Benatia, che prima calcia sulla traversa e poi ribatte in rete col mancino. L’occasione per pareggiare la Roma la costruisce al 27’ Dzeko lancia Perotti, che crossa rasoterra per El Shaarawy che calcia in caduta ma trova la grande opposizione di Szczseny in uscita. Nella ripresa la Juventus potrebbe raddoppiare al 9’ , Khedira imbecca Higuain, che si inserisce in area e spara alto da ottima posizione e al 21’ quando Mandzukic scarica dalla sinistra per Matuidi, che calcia di punta verso l'angolino basso alla sinistra di Alisson, che riesce a respingere il pallone. Di Francesco manda in campo Pellegrini e Schick al posto di El Shaarawy e Strootman e la Roma riprende forza, al 26’ Nainggolan pesca Dzeko in area, ma il tiro non inquadra la porta. Al 35’ la Juve rischia, palla filtrante per Florenzi, che smarcatosi benissimo da Alex Sandro e Chiellini prende in pieno la traversa e poi però non ha la prontezza di avventarsi sulla ribattuta. Al 43’ ancora la Roma pericolosa, Perotti serve Dzeko, che prolunga per Under, che colpisce di testa e trova la deviazione in angolo da parte di Szczesny. In pieno recupero al 47’ anche la Juventus colpisce la traversa con un tiro di Pjanic che Alisson devia di quel tanto che basta per mandare la palla a sbattere sul legno. Ai titoli di coda al 44’ Schick si invola verso la porta e si presenta a tu per tu con Szczesny, che esce a valanga e mura la conclusione dell'ex giocatore della Sampdoria salvando la porta e la partita.
JUVENTUS-ROMA 1-0
JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Barzagli, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi (33' st Marchisio), Cuadrado (31' st Bernardeschi) Higuain, Mandzukic. A disp.: Pinsoglio, Loria, Rugani, Lichtsteiner, Marchisio, Bentancur, Asamoah, Sturaro, Bernardeschi, Douglas Costa, Dybala, Pjaca. All. Allegri.
ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi (40' st Under), Strootman (25' st Pellegrini); El Shaarawy (21’ st Schick), Dzeko, Perotti. A disp.: Lobont, Skorupski, J. Jesus, H. Moreno, B. Peres, Castan, Emerson, Gonalons, Gerson. All. Di Francesco.
ARBITRO: Tagliavento
MARCATORE: 19’ pt Benatia
AMMONITI De Rossi, Cuadrado, Alex Sandro, Pellegrini
23 dicembre 2017


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it