Battuto il Verona 3-1, con reti di Matuidi, e doppietta di Dybala. Il momentaneo pareggio veronese è firmato da Caceres

Antonello Vischeri

Il girone di andata si chiude con la Juventus a tallonare il Napoli, campione d’inverno, ad un solo punto di distanza, mentre Inter, Roma e Lazio rallentano la altcorsa. La gara di Verona però dà un altro segnale importante ad Allegri: Paulo Dybala è tornato; dopo tre panchine di fila l’argentino è tornato titolare accanto ad Higuain e a Mndzukic ed ha segnato nel finale due splendide reti, la seconda da cineteca. Ad indirizzare la gara ci pensa però Matuidi al 6’, Khedira lancia Higuain, che entra in area e scarica il destro, Nicolas devia sul palo la conclusione del centravanti argentino; il pallone arriva dalle parti di Matuidi, lesto ad insaccare con un tiro di sinistro. La Juve cerca il raddoppio e ci va vicina al 19’ Higuain batte un calcio di punizione direttamente a rete e sfiora il palo alla destra di Nicolas. Il Verona non esce però dalla gara e al 29’ Verde dribbla Lichtsteiner sulla sinistra e calcia col destro a giro, il pallone esce di pochissimo a lato della porta bianconera, ma è la Juventus a mancare il raddoppio nel finale del primo tempo, al 40’ Alex Sandro crossa dal fondo per Higuain, che calcia ma trova la grande opposizione di Nicolas, che devia sopra la traversa. Nella ripresa Allegri manda in campo Bernardeschi al posto di Betancur e ritorna al classico 4-2-3-1, ma il Verona trova il pareggio al 14’ con l’ex Caceres, conclusione di destro su cui Szczesny non può nulla. Dybala che nel primo tempo si era visto poco, così come nella prima metà della ripresa, esce dall’anonimato e piazza la zampata del campione, dopo che al 25’ Chiellini di testa aveva mandato a lati un pallone servitogli da calcio d'angolo da Bernardeschi. Al 27’ Lichtsteiner arriva sul fondo e scarica per Dybala, che sorprende Nicolas con preciso destro. L’argentino si ripete al 32’, parte in progressione, supera due avversari, entra in area e batte Nicolas col destro per il definitivo 3-1, perché al 35’ Nicolas di pugno respinge il tiro su calcio di punizione della Joya.
VERONA-JUVENTUS 1-3
VERONA (4-4-1-1): Nicolas; A. Ferrari, Heurtaux, Caracciolo, Caceres (34' st Pazzini), Romulo, B. Zuculini, Buchel, Verde; Bessa (43' st Calvano), Kean (36' st F. Zuculini). A disp.: Silvestri, Coppola, Laner, Fossati, Valoti, Tupta, Bearzotti, Souprayen, Felicioli. All. Pecchia
JUVENTUS (4-3-2-1): Szczesny; Lichtsteiner (29’ st Barzagli), Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Bentancur (1' st Bernardeschi), Matuidi; Dybala, Mandzukic (36' st Marchisio); Higuain.  A disp.: Pinsoglio, Loria, Rugani, Asamoah, Sturaro, Douglas Costa, Pjaca. All. Allegri
ARBITRO: Mazzoleni
MARCATORI: 6’ pt Matuidi, 14’ st Caceres, 27’ st Dybala, 32' st Dybala
AMMONITI: Caceres, Romulo
30 dicembre 2017

fontefoto: juventus.com

 


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it