Juve in vantaggio con il gol dell’ex viola dopo aver colpito due legni, poi su un fallo di mano in area dello stesso Bernardeschi non interviene la VAR scatenando le proteste dei sardi che fino all’ultimo cercano il pareggio

Antonello Vischeri

Massimiliano Allegri spiazza tutti, cambiando formazione al Sardegna Arena, lasciando in panchina Mandzukic e lanciando al suo posto dal primo minuto altBernardeschi a fianco di Higuain e Dybala, ma anche stavolta i fatti gli hanno dato ragione. E’ infatti l’ex viola a siglare il gol che vale tre punti. La Juventus comunque soffre, perde Dybala e Khedira e ringrazia nel finale di gara la VAR che non interviene su un fallo di mano dello stesso Bernardeschi in area di rigore, valutato involontario dall’arbitro Calvarese. La gara è vivace fin dalle battute iniziali e al 9’ la Juventus è ad un passo dal gol, punizione di Dybala, mancino a giro e traversa colpita in pieno. I bianconeri insistono quasi volessero chiudere subito la partita, ma al 17’ sono fermati nuovamente dal legno, tiro a giro di Bernardeschi da fuori area, Rafael è battuto, ma la palla sbatte sul palo, poi Khedira ci prova di testa ma Pisacane salva. La reazione del Cagliari è in un colpo di testa di Pavoletti al 19’ innescato da Faragò, con la palla che si perde a lato di poco. Dopo un gol annullato a Benatia al 21’ per fuorigioco, si rivede il Cagliari, al 25’ Pavoletti controlla il pallone in area di rigore ma viene chiuso da Barzagli prima di riuscire a calciare e al 26’ va vicinissimo al gol sempre con Pavoletti, su angolo battuto da Cigarini, ma Szczesny con un vero e proprio miracolo riesce a respingere il pallone. Prima della fine della prima frazione di gara, Cagliari ancora pericolosissimo al 44’, sponda di Pavoletti, Farias si smarca e calcia col destro, vola Szczesny che manda la palla a sbattere sul palo. Si riparte con il Cagliari ancora minaccioso: 1’ cross di Romagna dalla trequarti, Pavoletti colpisce di testa, mandando il pallone a lato di un soffio. Dopo quattro minuti dall’inizio del secondo tempo finisce la partita di paulo Dybala che lascia il campo tra le lacrime per un infortunio muscolare, al suo posto Douglas Costa. Poco dopo anche Khedira si fa male scontrandosi con il proprio portiere Szczesny, che lo colpisce con un pugno. La Juventus ora attacca con grande intensità al 15’ Higuain serve Pjanic che calcia col destro, ma il pallone finisce a lato di un soffio. Si giunge così al 29’ e la Juve passa in vantaggio, Douglas Costa crossa per Bernardeschi che di mancino di prima intenzione trova il gol. Trascorrono appena quattro minuti ed eccoci all’episodio contestato vivacemente dai sardi: 33’ su cross di Padoin, Bernardeschi colpisce il pallone col braccio, ma l’arbitro assegna solamente il calcio d'angolo per il Cagliari. La VAR non interviene e la Juventus salva così il risultato, anche se i sardi fanno soffrire i bianconeri e soprattutto un Allegri furibondo, perché Diego Lopez schiera tutti gli attaccanti a sua disposizione, ma il Cagliari non riesce a trovare il pareggio. Juventus quindi sempre in scia del Napoli.
CAGLIARI-JUVENTUS 0-1
CAGLIARI (3-5-2): Rafael; Romagna, Ceppitelli, Pisacane (43’ st Giannetti); Faragò, Barella (41’ st Van der Wiel), Cigarini, Ionita (23’ st Sau), Padoin; Pavoletti, Farias. A disp.: Cragno, Crosta, Andreolli, Capuano, Deiola, Dessena, Cossu, Melchiorri. All : Diego Lopez.
JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Barzagli, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Bernardeschi (34’ st Lichtsteiner), Khedira (15’ st Mandzukic), Pjanic, Matuidi; Dybala (5’ st Douglas Costa), Higuain. A disp.: Loria, Pinsoglio, Asamoah, Rugani, Bentancur, Sturaro. All. Allegri.
ARBITRO: Calvarese
MARCATORE: 29’ st Bernardeschi .
AMMONITI: Matuidi, Bernardeschi, Pavoletti
6 gennaio 2018

fontefoto: juventus.com


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it