“Sono curioso di vedere cosa sapremo proporre in alternativa a Marchisio”

Antonello Vischeri

Conte, è la prima volta senza Marchisio, ha già pensato come sostituirlo?
“Vedremo, le caratteristiche di Marchisio sono particolari, è molto bravo negli inserimenti vedrò se è il caso di cambiare modulo.  Sappiamo che il Napoli èAntonio Conte molto forte sugli esterni, quindi faremo le valutazioni del caso. Spiace non poterlo avere per questa gara molto importante, d’altro canto c’è anche un po’ di curiosità per vedere cosa sapremo proporre come alternativa e come la squadra reagirà alla sua assenza”.
Il Napoli sta facendo benissimo in Champions e bene in campionato, che partita si aspetta?
“Il Napoli è una squadra tosta e quindi sarà una gara molto difficile, forse la più impegnativa dall’ inizio stagione, loro stanno facendo grandi cose, segno che alla base di tutto questo c’è un progetto ben definito ed è la dimostrazione che  con il lavoro si può realizzare qualcosa di bello. Loro sono ripartiti dalla serie C sei anni fa e l’anno scorso erano lì a lottare per lo scudetto anno e quest’anno molto probabilmente si qualificheranno in un girone di ferro, in Champions League. Non dimentichiamo che vengono da una vittoria contro il Manchester City che sta dominando in Inghilterra. Tutto questo è la conferma di come il lavoro dia frutti e il tempo sia galantuomo. Affronteremo quindi una squadra che è più avanti di noi perché Mazzarri lavora da due anni, mentre noi solo da quattro mesi, inoltre noi abbiamo avuto solo un giorno per preparare questa partita ma andremo a Napoli con grandissimo rispetto per l’avversario ma con nessuna paura, andremo a giocarci la partita come sempre”.
Lei continua a non voler parlare di scudetto e così i senatori della squadra come Buffon.
“Gigi è una persona intelligente e i suoi ragionamenti non fanno una grinza. Conosciamo bene le difficoltà che incontreremo per riproporci a certi livelli, dopo annate disastrose, quindi i toni trionfalistici non è il caso di usarli. Non è che vogliamo nasconderci, io nella mia vita non l’ho mai fatto, è solamente che abbiamo la consapevolezza che la strada è lunga. Scudetto? Non ha senso parlarne adesso a scuola le prime valutazioni si fanno dopo sei mesi e per noi ne sono passati appena  quattro e poi quello che importa è il voto finale”
Il Milan si è rifatto sotto, sarà un ulteriore pericolo.
“Il valore del Milan lo conosciamo tutti, ha vinto sei partite su sette pareggiando solo a Firenze, sta marciando ad un ritmo impressionante. Lo scorso anno ha vinto lo scudetto e l’altra sera ha gareggiato ad armi pari con il Barcellona. Però ci sono anche altre squadre che possono dare fastidio, come il Napoli, la Lazio, l’Udinese, la Roma, l’Inter... “.
Cosa pensa del ‘tavolo della Pace’ convocato per il 14 dicembre da Petrucci?
“A noi solo interessa solo il campo, tutte le altre situazioni sono di competenza del presidente e della società. Noi lavoriamo per costruire il presente e il futuro di questa squadra ed è giusto che siano altri ad occuparsi delle questioni del passato”.

28 novembre 2011


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it