La Juve passa ai quarti della Coppa italia, battuto il Bologna 2-1

JUVENTUS-BOLOGNA 2-1
JUVENTUS: Storari; Sorensen, Barzagli, Bonucci, De Ceglie; Marrone (34’ st Marchisio), Pazienza, Giaccherini; Krasic (20 st’ Elia), Quagliarella (23’ st Estigarribia), Del Piero. A disp.: Manninger, Chiellini, Pepe, Estigarribia, Toni. All: Conte.
BOLOGNA: Agliardi; Garics (11’ st Morleo), Loria, Raggi, Crespo; Pulzetti, Perez (19’ st Krhin), Taider; Gimenez (38’ st Paponi), Vantaggiato; Acquafresca. A disp.: Lombardi, Portanova, Casini, Coda. All.: Pioli.
ARBITRO: Peruzzo
MARCATORI: 45’ st Giaccherini,  50’ st Raggi , 12’ pts Marchisio
AMMONITI: Loria, Raggi

Antonello Vischeri

TORINO – Conte teneva particolarmente a questa gara, perché era forte la volontà sua e della società di proseguire il cammino in questa Coppa ItaliaGiaccherini, prestazione e gol contro il Bologna anche se la squadra bianconera si è presentata, come d’altronde il Bologna, con un largo turnover. Le risposte che il mister si aspettava sono state positive da quasi tutti i giocatori impegnati contro i felsinei  in una gara che se ha stentato a decollare nel primo tempo ha riservato nel secondo tempo emozioni ed è stata interessante e avvincente fino all’ultimo secondo del tempo supplementare. Sì, perché il perfetto assetto difensivo studiato da Pioli ha imbrigliato le offensive bianconere che hanno avvertito la mancanza di un terminale in avanti e poi la grinta rossoblù ha permesso di riequilibrare un match che si pensava messo in archivio cinque minuti prima. Ci sono voluti quindi altri trenta minuti supplementari per decidere la squadra che sarebbe passata ai quarti, la Juventus. Lo Juventus Stadium non presenta il consueto sold out quando le squadre scendono in campo, La Juventus si presenta con Del Piero in versione sciatore, per proteggere la tempia ferita nello scontro di domenica contro Marco Rossi, con Giaccherini, Quagliarella e Krasic, Marrone, Pazienza, De Ceglie e Sorensen. Conte non rinuncia al suo modulo 4-3-3, al 10’ ci prova Del Piero ma la sua punizione si perde di poco a lato. La Juventus pressa molto alto e fa molto pressing costringendo subito il Bologna in difesa. Al 16’ Storari sbaglia un rinvio e serve involontariamente Gimenez che ha la possibilità di puntare a rete ma la sua puntonata si perde sull’esterno della rete e al 34’ è Vantaggiato a impegnare il portiere juventino su una punizione, gran parata di Storari. La Juventus sembra rifiatare anche perché Conte modifica l’assetto tattico e passa al 4-4-2. Quagliarella, spaziando su tutto il fronte dell’attacco cerca sovente Krasic, come al 36’ ma senza successo. Il serbo va in gol due minuti dopo ma era in fuorigioco. Grossa occasione per i bianconeri per passare in vantaggio al 42’ Krasic mette in moto Quagliarella esce Agliardi e si oppone al tiro con il corpo, riprende Sorensen ma il suo tiro è da dimenticare.
La ripresa inizia con una grande occasione per la Juventus, Del Piero per Quagliarella, appoggio a Marrone, tiro di quest’ultimo con parata di Agliardi, riprende la palla Krasic che a porta vuota sbaglia incredibilmente. Agliardi si erge a protagonista in questo secondo tempo, il portiere si ripete infatti al 6’, azione prolungata di Krasic che si accentra tiro ed il portiere rossoblu devia con il piede, riprende Quagliarella che guadagna un corner. La partita si accende anche perché le squadre si sono di molto allungate e i ribaltamenti di fronte portano a molte occasioni da gol. Al 13’ è Del Piero ad agganciare meravigliosamente una palla al limite dell’area, si gira e tira, la palla accarezza il palo. Il Bologna ha speso molto e non riesce più a ripartire con lucidità ma al 20’ cerca di sfondare, Raggi per Vantaggiato che prolunga per Acquafresca, Storari si supera deviando in angolo. Del Piero ci prova con la specialità della casa al 25’ ma la sua punizione viene bloccata da Agliardi che si esalta su un improvviso tiro di Giaccherini al 28’ e su Elia al 40’. Si profilano i tempi supplementari, il Bologna prova ad evitarli con Acquafresca ma Storari para e al 45’ la Juventus passa in vantaggio. Un errore difensivo di Loria libera Giaccherini che punta a rete partendo dalla tre quarti campo e batte Agliardi con un tiro strepitoso.  Ci sono ancora i minuti di ricupero da giocare ed il Bologna raccoglie le energie residue e si porta in avanti, Pulzetti in uno scontro rimane a terra ma i bolognesi non si fermano e  conquistano un calcio d’angolo. Pioli e Conte hanno un diverbio, interviene il quarto uomo a riportare la calma, ma in campo la tensione è alta, Acquafresca litiga con Pazienza, Loria e Vantaggiato con il mondo intero, finalmente al 50’ si può battere il calcio d’angolo e lo stacco di Raggi, lasciato solo, è vincente. 1-1 tutto da rifare, avanti con i supplementari. Il Bologna li affronta in dieci, perché Pulzetti non ce la fa a rientrare ed i cambi sono finiti, molti giocatori sono sulle gambe, ci pensa allora Marchisio a mettere le cose a posto segnando al 12’ un gol strepitoso, dopo essersi liberato del suo marcatore, su passaggio di Vidal. C’è ancora il tempo per vedere un gol annullato all’8’ sts a Giaccherini per un fuori gioco di Del Piero, poi solo più applausi per i bianconeri che passano così agli ottavi della Coppa italia.

8 dicembre 2011


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it