Antonio Conte sulla partita di domani contro i salentini: “Hanno qualità e vanno rispettati, ma noi non temiamo nessuno. Contento dell’arrivo di Borriello, starà a lui soverchiare le gerarchie. Matri? Arriverà in doppia cifra tranquilli”

Antonello Vischeri

Dopo la parentesi di Dubai, dove la Juventus ha effettuato la preparazione invernale e l’amichevole di Riyadh, i bianconeri rientrati in Italia direttamente in Puglia, si apprestano ad affrontare domani il Lecce nella prima partita dell’anno.
Antonio Conto nell’albergo di Galatina sede del ritiro bianconero pre partita ha incontrato i giornalisti che subito gli hanno chiesto quali emozioni prova a tornare a Lecce per la prima volta da allenatore della Juventus, città che nel passato lo ha cresciuto, ma poi ne ha contestato le scelte prese prima da giocatore e poi da allenatore. L’altra sera all’arrivo all’albergo c’erano molti tifosi della Juventus ad attenderlo, per un’accoglienza che per uAntonio Contena volta è stata calorosa: “E’ stato un segnale veramente importante per noi, e a me ho fin sorpreso. Non me lo aspettavo e ringrazio davvero tutti quei tifosi che ci hanno atteso per salutarci e farci sentire il loro affetto. A Lecce sicuramente tornerò a vivere con la mia famiglia quando chiuderò con il calcio”.
Il campionato riprende dopo la sosta invernale, da dove si riparte?
“Da quello che avevamo fatto, arrivavamo da sedici risultati utili consecutivi e ci siamo dovuti fermare, quindi è normale ci siano dei dubbi su quello che potrà accadere, ma io sono fiducioso. A Dubai abbiamo lavorato bene sia sulle gambe che sulla testa, per questo sono soddisfatto del lavoro fatto e sono fiducioso nonostante si arrivi da più di due settimane di stop e alla ripresa possono sempre esserci sorprese”.
Incontrerete un Lecce nei bassi fondi della classifica.
“E’ vero, ma sono una squadra che ha delle qualità importanti se penso a Di Michele, Cuadrado, Muriel, Giacomazzi, Oliveira e via dicendo. E non bisogna mai sottovalutare una squadra che ha così tanta fame di punti. Non sarà facile, ma noi siamo la Juventus e non dobbiamo temere nessuno”.
Si sta per concludere un girone d’andata in cui siete andati oltre le più rosee aspettative.
“Abbiamo fatto davvero qualcosa di straordinario se ci ripenso e migliorarsi vorrebbe dire essere davvero super arrivando a fine stagione vincendole tutte. Se riguardo a giugno posso solo pensare che si deve continuare a lavorare, perché con il lavoro siamo riusciti ad arrivare alla pausa imbattuti. Sono conscio che troveremo maggiori difficoltà, anche perché nessuno si aspettava una Juventus così tosta, ma io sono contento perché abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo: ritrovare credibilità agli occhi dei tifosi”.
Intanto la Befana ha portato Borriello e non del carbone.
“Dell’arrivo di Marco sono contento, per noi è un’ulteriore alternativa in attacco dove disponiamo di cinque attaccanti di primo livello e dove giocherà chi darà più garanzie e starà meglio. Intanto per Boriello il primo obiettivo deve essere quello di entrare il più in fretta possibile negli schemi della squadra e nella mentalità della Juventus, solo così potrà soverchiare le gerarchie che ci sono attualmente”.
Il suo arrivo sarà sicuramente da stimolo anche per Matri.
“Leggo e sento dire che Matri è fermo solo a sei reti e questo non va bene, che c’è aria di crisi per lui. Io sono contentissimo di come sta lavorando, guardo all’utilità di un giocatore, non a quanti gol segna. Il calcio è cambiato, non si possono più regalare giocatori alle squadre avversarie, per questo l’attaccante deve saper fare anche la fase difensiva. Guardate Messi, quando perde palla è il primo a rincorrere l’uomo e stiamo parlando del più grande giocatore al mondo. Perciò non vi preoccupate se Matri ha fatto solo sei gol finora, per noi è preziosissimo e non ho dubbi che anche quest’anno arriverà in doppia cifra”.

7 gennaio 2012


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it