La squadra granata rabberciata, senza idee e senza grinta subisce il pareggio senza reti contro  i clivensi che battono 9 angoli a 0

Franco Brunetti

La partita tra Chievo Verona e Torino, tra due squadre che non hanno certamente il vizio del gol, finisce con il classico risultato ad occhiali: 0-0 al termine di altuna partita brutta, noiosa e decisamente insufficiente. I granata si presentano al Bentegodi  con un organico ridotto all’osso, 19 i giocatori convocati dal tecnico Ventura, ma in fase di riscaldamento si ferma per un problema muscolare anche Amauri obbligando il tecnico a mandare in campo una formazione senza alternative ad avere a disposizione una panchina ridotta. A casa come noto erano rimasti Gillet, Masiello e El Kaddouri colpiti dall’influenza e Moretti squalificato mentre  Nocerino, Sanchez Mino, Larrondo e Perez sono sul piede di partenza. In avanti Ventura si affida a Martinez e Quagliarella mentre Maran si gioca in attacco la carta Paloschi – Meggiorini: già vista così la partita si preannuncia avara di gol salvo miracolose azioni o colpi personali. Nel primo tempo la gara la fa il Chievo che costringe i granata sulla difensiva,ma il possesso palla dei clivensi non impensierisce più di tanto Padelli. Quando si tratta di portarsi in attacco per i granata sono dolenti note, anche perché le idee ed i piedi buoni a centrocampo latitano e ripartire è sempre un’avventura. Il primo tiro verso la porta di Bizzarri per il Torino lo effettua al 9’ Farnerud colpendo al volo un assist di Darmian, poi dopo un tiraccio di Meggiorini al 13’, al 21’ una buona triangolazione del Toro, punizione di Vives, palla a Gazzi tiro di destro di Quagliarella respinto dal portiere. Attorno alla mezz’ora il Toro va in apnea e cresce, si fa per dire, il Chievo che colleziona angoli: 30’ corner di Birsa palla a Hetemaj che sulla linea di fondo tira, ma Padelli respinge in angolo, 34’ Schelotto per Paloschi che al volo impegna Padelli, in quella che sarà sicuramente la miglior occasione del Chievo. Al 46’ i granata avrebbero un’occasione d’oro per passare in vantaggio Farnerud apre di tacco per Quagliarella che anziché tirare cerca l’assist al centro per Martinez che viene anticipato, Quagliarella recupera palla e anziché servire Vives libero a destra preferisce questa volta tirare dal limite, la palla ribattuta giunge a Darmian che spara alle stelle. L’arbitro, l’esordiente signor Abisso, bontà sua fischia la fine del primo tempo. Sicuramente Ventura nell’intervallo deve aver detto qualche parolina dolce ai suoi ragazzi, perché l’avvio del secondo tempo dei granata sembra diverso dall’atteggiamento tenuto nella prima frazione di gara, ma è un fuoco di paglia. Un tiro di Farnerud dalla distanza al 24’, poi l’ingresso di Lazarevic dà un po’ di pepe all’attacco del Chievo. Al 29’ Padelli esce coraggiosamente su un attacco di Paloschi, al 38’ una punizione di Lazarevic viene messa in angolo dal portiere granata e quasi in chiusura una scellerata azione all’indietro di Vives fa correre brividi di freddo ai tifosi granata che anche oggi, in trasferta hanno sostenuto con ammirevole costanza la squadra, ma che obbliga Ventura al cambio con Benassi. Tutto qui, cioè poco, pochissimo. Fino al 10 di gennaio non dovrebbero esserci movimenti nell’organico granata, così dixit il presidente Cairo a Sky giorni addietro, la speranza è che dal 10 gennaio in avanti questa rosa venga integrata e rivoluzionata non solo da qualche aggiustamento ma da robuste iniezioni di qualità e quantità. Il mercato estivo di Cairo&Petrachi, ha vissuto la sua definitiva bocciatura nella sua quasi totalità in questo freddo pomeriggio a Verona.
CHIEVO – TORINO 0-0
CHIEVO VERONA (4-4-2): Bizzarri; Frey, Cesar, Dainelli, Zukanovic; Birsa (26' st Lazarevic), Izco, Hetemaj, Schelotto (36' st Cofie); Meggiorini, Paloschi (30' st Maxi Lopez). A disp.: Bardi, Seculin, Sardo, Biraghi, Mangani, Bellomo, Pellisier. All.: Maran.
TORINO (5-3-2): Padelli; Darmian, Maksimovic, Glik, Silva, Molinaro (33' st Peres); Vives (42' st Benassi), Gazzi, Farnerud; Martinez, Quagliarella. A disp.: Castellazzi, Jansson, Bovo, Basha, Barreto. All.: Ventura
ARBITRO: Abisso di Palermo
AMMONITI: Meggiorini, Vives, Hetemaj, Farnerud, Gazzi
6 gennaio 2015

fontefoto: chievoverona.it


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it