I granata battono il Verona 3-1, con una prova maiuscola e sicura, reti di Martinez, Quagliarella su rigore e El Kaddouri, di Toni la rete dei gialloblù. Quarto successo di fila per la squadra di Ventura

Franco Brunetti

Si allunga la striscia positiva del Torino al Bentegodi di Verona contro l’Hellas Verona, con questa sono quattro le vittorie consecutive della Ventura-band e nove i risultati utili dei granata, che oggi hanno battuto gli scaligere con un rassicurante 3-1. Giampiero Ventura deve fare a meno di Maxi Lopez neanche convocato La felicità di Martinez dopo il golperché influenzato e di Darmian tenuto precauzionalmente in panchina assieme a Maksimovic e a Gonzalez, per il resto solita formazione con Quagliarella e Martinez davanti e Vives che rileva lo squalificato Gazzi a centrocampo. Mandorlini dal canto suo schiera il Verona con un modulo simmetrico al Torino, ma imbottito di difensori, fidando nella buona stella di Luca Toni e ponendosi come obiettivo minimo il pareggio.  Gara che si trascina senza grandi sussulti, a parte un palo di Vives ma della porta di Padelli con il gioco fermo per un fuorigioco di Toni, fino alla mezz’ora, quando il Torino va in gol. Toro in attacco, scambio al limite dell’area tra Quagliarella e Benassi, errore di marcatura di Marquez che libera Martinez, abilissimo nel proiettarsi in avanti e battere Benussi al 32’. La reazione del Verona è lenta ed elaborata e non consente mai l’inserimento di un centrocampista o il liberarsi di una punta e Padelli deve intervenire solo al 46’ su un tiro di Hallfredsson dal limite, si va al riposo sull’1-0 in favore dei granata. Nei primi minuti del secondo tempo, la partita volge decisamente a favore del Torino, Martinez, che sta acquistando sempre più confidenza con le marcature dei difensori del campionato italiano, scatta in area su un lancio profondo e viene atterrato  da Marques. Rigore inevitabile che Quagliarella trasforma al 5’. Il Verona ora non ha più nulla da perdere e si butta in attacco con molta aggressività, ma senza che la retroguardia granata corra molti pericoli, sui pochi Glik come al solito è monumentale, comunque al 16’ Padelli è bravo a recuperare da terra su Saviola dopo un’uscita sbagliata su punizione di Marquez. In compenso si aprono praterie per i contropiede dei granata e all’11’ è Benassi a non approfittarne calciando fuori da ottima posizione, poi al 17’ altra ripartenza granata in tre, Martinez-Quagliarella-El Kaddouri, contro due ma questa volta è Quagliarella a non essere lucido nella conclusione. Al 19’ ancora Quagliarella protagonista in area, raccoglie un lancio in profondità di Vives ma viene atterrato  da dietro da Marquez, ci starebbe un altro rigore ed il rosso per il difensore essendo chiara azione da gol, ma per l’esordiente arbitro Fabbri è tutto regolare. Nell’azione si fa male Quagliarella che verrà poi sostituito da Amauri. Mandorlini tenta il tutto per tutto con i cambi mettendo in campo una squadra più offensiva, e la retroguardia granata va un po’ in affanno. I granata riescono a ripartire con Bruno Peres al 29’ ma il brasilero non vedeMartinez libero e l’azione sfuma. Entra in campo anche “El Tata“ Gonzalez che fa così il suo esordio in maglia granata, ma è il Verona ad andare in gol al 38’, lancio in verticale per Toni, Glik è tagliato fuori, Moretti non ci arriva a chiudere ed il bomber  gialloblù batte Padelli riaprendo sostanzialmente la partita. Gli ultimi minuti sono di sofferenza e rimpianto per le occasioni fallite, ci pensa El Kaddouri al 47’ a rasserenare gli animi, fuga di cinquanta metri sull’out sinistro e staffilata ad incrociare, ignorando Martinez solo a centro area, che fissa il risultato sul 3-1.
HELLAS VERONA-TORINO 1-3
HELLAS VERONA (3-5-2): Benussi; Pisano (26' st Gomez), Marques, Marquez, Moras, Agostini; Greco, Tachtsidis, Hallfredsson (26' st Christodoulopoulos); Toni, Saviola (35' st Fernandinho). A disp.: Rafael, Gollini; Brivio, Sorensen, Mati, Campanharo, Valoti, Ionita, Lopez N. All.: Mandorlini.
TORINO (5-3-2): Padelli; Peres, Bovo, Glik, Moretti, Molinaro; Benassi (36' st Gonzalez), Vives, Farnerud (13' st El Kaddouri); Martinez, Quagliarella (26' st Amauri). A disp.: Ichazo, Castellazzi, Masiello, Darmian, Maksimvoic, Jansson, Silva. All.: Ventura.
ARBITRO: Fabbri di Ravenna
MARCATORI: 32' pt Martinez,5' st Quagliarella (rig.), 38' st Toni, 47' st El Kaddouri
AMMONITI: Glik, Bovo, Marques, Padelli

7 febbraio 2015


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it