altI granata battono l’Athletic Bilbao 3-2 e accedono agli ottavi fi finale di Europa League. Al San Mames gara emozionante, va a segno Quagliarella su rigore, pareggio di Iraola, poi nuovamente in avanti il Toro con Maxi Lopez. Nel secondo tempo pareggio di De Marcos e botta vincente di Darmian

Franco Brunetti

Serata storica per las gens granata. Il Toro con il piglio della grande squadra passa agli ottavi di finale dell’Europa League battendo al San Mames l’Athletic  Bilbao per 3-2, con una gara tutto cuore, ardore, grinta e cervello. Il risultato avrebbe potuto essere ancora più corposo se Maxi Lopez non avesse fallito due clamorose occasioni gol e Martinez, subentrato all’argentino, non si fosse divorato un gol grosso come una casa. Ma va bene così, la squadra di Ventura ha dimostrato di aver compiuto quel cambio di passo, di aver acquisito quella maturità che l’allenatore si aspettava e che si era già intravisto nell’andata a Torino. I 2500 tifosi della Maratona itinerante che non hanno cessato un momento di sostenere la squadra alla fine hanno potuto dire “io c’ero”. Il Toro oltretutto è l’unica squadra italiana ad aver espugnato il fortino dell’Athletic Bilbao. La partita disputatasi sotto una pioggia battente, in una serata ventosa, ha il suo primo squillo al 15’ con Quagliarella che pescato in profondità calcia alto di poco,  poi al 17’, Gurpegui abbatte Vives in area, rigore sacrosanto che Quagliarella riesce a trasformare anche se il portiere basco tocca il pallone con la mano. Toro in vantaggio e tifosi in solluchero. Il Toro sembra amministrare con sufficiente sicurezza la pressione della squadra di Valverde fino al 44’ quando da un mancato aggancio di Maksimovic nasce una rimessa laterale che da il là all’azione del pareggio,  Williams sfugge a Gazzi, appoggia per Beñat che lancia Iraola, che beffa Molinaro fuori posizione, aggancia e batte Padelli. Ma il Toro stasera non ha paura di nessuno, non aspetta l’intervallo per riordinare le idee e carica invece a testa bassa, al 47’ Vives vede l'inserimento di Darmian sulla destra, cross e Maxi Lopez con un formidabile colpo di testa brucia tutti sul primo palo. 2-1 per i granata e ora si può andare a prendere un the caldo. La ripresa inizia con un Toro che sembra impaurito quasi che non credesse ai propri occhi, ma al 4’ Maxi Lopez ha l’occasione per chiudere definitivamente il match, ma centra in pieno Herrerin anziché scavalcarlo con un pallonetto.  l’Athletic Bilbao viene avanti e sono minuti di sofferenza, la squadra si chiude a difesa del vantaggio, i tacchetti diventano roventi, gli scontri favoriti anche dal terreno si moltiplicano, si lotta su ogni pallone come se fosse quello della vita e al 7’ Williams su cross di Mikel Rico colpisce in pieno il palo e sulla ripartenza Maxi Lopez manca l’aggancio in area di un pallone davvero invitante. Il gol del pareggio basco arriva al 16’, Muniain, lancio perfetto, filtrante  in profondità per  De Marcos, Maksimovic non arriva in tempo a chiudere e l’Athletic Bilbao si riporta in parità. Manca mezz’ora alla fine ed i sogni granata sembrano svanire, perché il Bilbao è vivo ed il Toro un po’ annebbiato.  Al 22’ sale in cattedra El Kaddouri che scende sulla sinistra e crossa sul secondo palo dove puntuale, arrivando dalle retrovie si fa trovare Darmian, la staffilata è imprendibile per il portiere Herrerin . Ora è l’Athletic a tentare l’assalto disperato, capitan Glik è stoica, si prende botte, si rialza, combatte respinge palloni di testa e di piede ed i minuti passano. Al 36’ con le squadre ormai lunghe e senza punti di riferimento, la palla arriva nei piedi di El Kaddouri che lancia centralmente Martinez, che velocissimo riesce a dribblare anche il portiere, ma poi spreca tutto con un tiro da dimenticare, ahi beata gioventù!. L’arbitro concede ancora 4’ di recupero, i granata cercano di farli trascorrere senza pericoli e ci riescono e al triplice fischio dell’arbitro israeliano Liany si sente solo più il boato dei 2500 granata della Maratona. Molti dei sostenitori baschi hanno già lasciato lo stadio.
ATHLETIC BILBAO-TORINO 2-3
ATHLETIC BILBAO (5-3-2): Herrerin; Iraola, Etxeita, Gurpegi (41' pt Williams), Laporte, De Marcos; Beñat (26' st Susaeta), San José, Rico (34' st Unai Lopez), Muniain, Aduriz. A disp.:Iraizoz, Balenziaga, Ibai Gomez, Viguera. All.: Valverde.
TORINO (3-5-2): Padelli; Darmian, Maksimovic, Glik, Moretti, Molinaro; Vives, Gazzi, El Kaddouri (39' st Farnerud); Maxi Lopez (28' st Martinez), Quagliarella. A disp.: Castellazzi, Silva, Jansson, Bovo, Amauri. All. Ventura.
ARBITRO: Liany (Israele).
MARCATORI: 17’ pt Quagliarella (rig.), 44’ st Iraola, 47’ pt Maxi Lopez, 16’ st De Marcos, 22’ st Darmian
AMMONITI : Etxeita, Rico, Gazzi, Darmian, Martinez, Aduriz
26 febbraio 2015


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it