I granata a tre giorni dall’impresa di Bilbao battono anche il Napoli per 1-0, con un perfetto colpo di testa del suo capitano

Franco Brunetti

Incredibile Toro, a tre giorni dalla serata storica di Bilbao ha battuto all’Olimpico il Napoli per 1-0, aggiungendo un’altra perla al sua  già incredibile collana, portando a dodici il  filotto di risultati utili in campionato. Il Napoli che la Capitan Glik, sesto gol in campionatocriticai dava per vincente vista la passeggiata di giovedì in Europa League oltretutto con le seconde linee è stato messo sotto pressione fin dalle prime battute di gioco. Tattica aggressiva dei granata che sfioravano già il gol al 2’, Bruno Peres dalla destra metteva in mezzo una palla invitante, che Quagliarella sfiorava e Martinez ottimamente piazzato e con la porta davanti a se sbagliava clamorosamente calciando altissimo. Il Napoli se ne stava arroccato nella propria metà campo, confidando forse in un calo della squadra di Ventura, che invece continuava sfoderando un buon ritmo e andava nuovamente vicina al gol al 10’, ancora un cross di Bruno Peres e Quagliarella si esibiva in una acrobatica rovesciata con il portiere del Napoli che si trovava fortunosamente la palla sulle mani e poi tre minuti dopo con El Kaddouri che raccoglieva un rinvio sporco della difesa napoletana e mandava la palla a lato di poco. Quindi minuti di gioco ad alta intensità, poi il Torino rifiatava e la partita diventava sempre più tattica, con il Napoli incapace però di portare pericoli alla porta difesa da Padelli. Il primo tiro dei partenopei arrivava al 38’ ed era di Hamsik. Nella ripresa il Napoli osava di più e al 2’ una sberla di Higuain era allontanata con i pugni da Padelli. Il Torino arretrava il suo baricentro e andava in leggera sofferenza, ma al 23’ andava in vantaggio: passaggio sciagurato all’indietro di Callejon da metà campo che regalava il corner ai granata, dalla bandierina batteva El Kaddouri, come al solito spuntava la testa di Glik che con una perfetta incornata mandava la palla in rete.  Benitez aumenta il potenziale offensivo inserendo Gabbiadini e proprio il nuovo entrato al 34’ centra su punizione il palo alla destra di Padelli. Il Torino raddoppierebbe pure al 36’, ma l’arbitro annulla il gol di Darmian concedendo un calcio di punizione. L’azione era stata di El Kaddouri che aveva subito fallo al limite dell’area, la palla era schizzata a Darmian che l’aveva messa alle spalle di Andujar. Il successivo calcio di punizione battuto benissimo da Bovo era allontanato con i pugni dal portiere partenopeo. Il Napoli nell’ultimo scorcio di gara cerca di aumentare il forcing, entra anche Zapata, un tiro di Gabbiadini, sicuramente il più attivo tra i suoi, sorvola di poco la traversa al 48’. Poi i granata amministrano giudiziosamente la palla ed il tempo aspettando il triplice fischio finale dell’arbitro.
TORINO – NAPOLI 1-0
TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Peres, Farnerud, Gazzi, El Kaddouri (48' st Basha), Darmian; Martinez (15' st Maxi Lopez), Quagliarella (49' st Amauri). A disp.: Castellazzi, Ichazo, Maksimvoic, Silva, Jansson, Molinaro. All.: Ventura
NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Maggio (38' st Zapata), Albiol, Koulibaly, Strinic; Gargano (28' st Inler), David Lopez; Callejon, Hamsik (17' st Gabbiadini), De Guzman; Higuain. A disp.: Rafael, Colombo, Mesto, Henrique, Britos, Ghoulam, Jorginho. All.: Benitez
ARBITRO: Irrati di Pistoia
MARCATORI: 23' st Glik
AMMONITI:  El Kaddouri , Gargano,  Koulibaly, Quagliarella, Maggio
1 marzo 2015

 


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it