Le speranze dei granata di rimanere in corsa per un piazzamento valido per l’Europa League si fermano a Marassi; Genoa vittorioso per 5-1

Franco Brunetti

La corsa del Torino per accedere all’ultimo posto disponibile per partecipare all’Europa League del prossimo anno si ferma a Genoa a Marassi contro la squadra di Gasperini. I granata, subiscono una pesante sconfitta 5-1 dai rossoblu, dimostrando di aver finita la benzina e l’entusiasmo. Una sola squadra in campo il Genoa Giampiero Venturache ha dominato per tutti i novanta minuti, non deve trarre in inganno infatti l’effimero gol di El Kaddouri che ad un certo punto ha fatto sperare che i granata potessero riaprire la partita. Genoa devastante fin dai primi minuti sempre con tre o quattro uomini in area di rigore del Torino, con Niang, o con Borriello o con Iago Falque pronti alla battuta a rete. La mira degli attaccanti granata invece è difettosa e nelle rare occasioni che si presentano dalle parti di Perin, i loro tiri non inquadrano la porta, come al 15’ quando Maxi Lopez smarca con un colpo di tacco Moretti che crossa per Quagliarella, tiro alle stelle. Al 18’ il primo gol genoano, ripartenza della squadra di Gasperini , Niang va via in progressione a Maksimovic , palla a Boriello, che serve Iago Falque libero a centro area, tiro e rete del vantaggio. Al 31’ il Toro capitola per la seconda volta, sugli sviluppi di un calcio d'angolo Burdisso va a segno con un colpo di testa, ma Orsato aveva già fermato il gioco. Le speranze del Torino di riprendere la partita sono affidate ad un errore di Roncaglia, ma Quagliarella è anticipato da Perin. Si spera che nel secondo tempo il Toro riesca ad essere più incisivo e che la mira dei suoi attaccanti sia stata registrata. Al 4’ si ferma Quagliarella per un problema muscolare ed entra Martinez. Da un fallo di Burdisso al 15’ su Bruno Peres nasce il pareggio del Torino, punizione magistrale di El Kaddouri e palla in rete. Il Genoa si riporta in vantaggio al 24’ sempre su calcio di punizione, il tiro di Tino costa è deviato da El Kaddouri e per Padelli non c’è nulla da fare. Al 42’ Bertolacci porta a tre le marcature genoane e al 47’ Pavoletti  cala il poker. Toro ormai in balia dell’avversario che porta a cinque le reti segnate al 50’ con Tino Costa. Il Toro dà così l'addio ad un piazzamento che lo avrebbe riportato in Europa League, la squadra dopo una stagione estenuante e faticosa portata avanti con una rosa ristretta ha dichiarato la resa.
GENOA – TORINO 5-1
GENOA (3-5-2): Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Rincon, Bertolacci, Kucka, Edenilson, Iago (41' st Izzo); Niang (28' st Pavoletti), Borriello (8' st Costa). A disp.: Lamanna, Sommariva, Tambè, Lestienne, Bergdich, Mandragora, Laxalt. All.: Gasperini.
TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Peres (36' st Amauri), Benassi (28' st Farnerud), Gazzi, El Kaddouri, Molinaro; Quagliarella (4' st Martinez), Maxi Lopez. A disp.: Ichazo, Castellazzi, Basha, Gonzalez, Jansson, Vives, Silva, Darmian. All.: Ventura.
ARBITRO: Orsato di Schio.
MARCATORI: 19' pt Iago; 16’ st El Kaddouri,  24' st Costa, 42' st Bertolacci, 47' st Pavoletti, 50' st Costa.
AMMONITI: Maxi Lopez, Peres, De Maio, Moretti, Roncaglia, Amauri.
11 maggio 2015


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it