Battuto il Frosinone in rimonta 2-1, al gol di Soddimo replicano Quagliarella e Baselli

Franco Brunetti

Buona la prima per il Torino in Ciociaria, contro la squadra dell’ex Stellone il Frosinone. Ventura si affida al suo collaudatissimo modulo e agli uomini super collaudati dello scorso anno, l’unico innesto nuovo è il centrocampista Baselli. Stellone dal canto suo si affida alla sua pattuglia di giocatori che lo hanno seguito nella cavalcata verso la serie A impreziosita da qualche innesto come l’ex interista Longo e si affida al classico gioco delle squadre della serie cadetta gran corsa, pressing forsennato con raddoppi di marcatura. La partenza è a razzo, da parte del Frosinone e tanto furore agonistico è premiato al 7’ dal gol storico, il primo in serie A, di Soddimo: Paganini crossa dalla sinistra, Maksimovic si perde la marcatura, Padelli è incerto se uscire o no e Soddimo in spaccata infila in rete. La reazione dei granata è immediata ed è affidata al solito Quagliarella cjhe all’8’ impegna di testa Leali che si salva alzando sopra la traversa in corner. Il Torino lentamente esce fuori, alza i ritmi Bruno Peres a destra semina più volte il panico nella difesa avversaria, ma c’è sempre uno stinco, una testa, un raddoppio ad impedire ai granata di ristabilire la parità. Maxi Lopez al 23’ manca una favorevole occasione prima stoppando un pallone davanti la porta e facendoselo poi soffiare, in uscita, dal portiere Leali. Quagliarella va in gol al 24’ ma l’arbitro annulla per fuorigioco, poi al 27’ colpisce di testa a botta sicura ma Rosi salva e così si va al riposo con la squadra di stellone in vantaggio per 1-0. Nella ropresa avviene il ribaltone, i granata si muovono meglio e mettono il Frosinone alle corde, Avelar cresciuto nella ripresa, al 14’ scodella un preciso cross che Quagliarella al volo mette in rete per l’1-1. Il Frosinone ora fatica a contenere i granata e dopo cinque minuti subisce il secondo gol: una sassata di basella che si infila tra gambe e avversari e si infila a fil di palo alla sinistra di leali che coperto interviene in ritardo. Stellone fa ricordo a tutti i suoi bomber ma la reazione dei frusinati non impensierisce Padelli. Il Torino espugna il Matusa.
FROSINONE – TORINO 1-2
FROSINONE (4-4-2): Leali; Rosi (31' st M. Ciofani), Diakitè, Russo, Crivello; Soddimo (15' st Carlini), Gucher, Gori, Paganini; Longo (38' st Verde), Dionisi. A disp.: Zappino, Bertoncini, Pavlovic, Zanon, Frara, Sammarco, D. Ciofani, Lupoli. All.: Stellone.
TORINO (5-3-2): Padelli; Peres, Maksimovic, Glik, Moretti, Avelar; Benassi (34' st Acquah), Gazzi, Baselli (40' st Vives); Maxi Lopez (15' st Martinez), Quagliarella. A disp.: Ichazo, Castellazzi, Bovo, Silva, Molinaro, Zappacosta, Stevanovic, Belotti. All.: Ventura.
ARBITRO: Banti di Livorno
MARCATORI:  8' pt Soddimo, 14' st  Quagliarella, 19' st Baselli
AMMONITI: 45' Peres, 30' Carlini, Dionisi, Ciofani
23 agosto 2015


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it