Gli scaligeri vanno in vantaggio nei primi minuti del secondo tempo con un rigore generoso siglato da Toni, pareggiato poi da Baselli. I padroni di casa vanno nuovamente in vantaggio con Gomez, ma Acquah due minuti dopo sigla il pareggio. Negato un evidente rigore ai granata

Franco Brunetti

Questo è decisamente un Toro da ri … monta. La squadra di Ventura in queste prime due giornate di campionato ci aveva abituato ad un primo tempo soporifero, per poi una volta andato in svantaggio, sfoderare una reazione da grande squadra che l’aveva portato alla vittoria. E anche contro il Verona il copione si è ripetuto, ma questa volta complici infortuni vari che hann o obbligato il mister a rivoluzionare la difesa e a decisioni cervellotiche dell’arbitro laAvelar sospetta lesione al menisco rimonta ha portato solo ad un buon pareggio. L’allenatore granata a causa delle assenze di Maksimovic, Moretti e Gaston Silva, Gazzi e si affida a Bovo, sostituto naturale di Maksimovick e un po’ a sorpresa a Molinaro preferito a Jansson. Per il resto debutto in mediana di Obi con conseguente spostamento di Baselli a destra con Vives in cabina di regia e con Belotti, al suo esordio, ad affiancare Quagliarella. Nel primo tempo è il Verona a fare la partita e già al 3’ un colpo di testa di Marquez mette in apprensione la retroguardia torinista. E’ sempre Marquez il terminale offensivo dei padroni di casa ed il messicano al 12’ sfrutta alla perfezione una punizione di Viviano, ma la palla sfiora la traversa. Ventura non è soddisfatto di come stanno in campo i suoi e al 15’ l’infortunio di Avelar complica ulteriormente i piani del mister granata. Dentro Molinaro al posto del brasiliano infortunato.  Ventura continua a riprendere i suoi giocatori, sbuffa ed è poco soddisfatto della gara. In effetti il Torino non c’è, il pressing del Verona non gli lascia gestire le ripartenze: il primo affondo granata lo si registra al 30’ con Molinaro che da fondo campo mette in mezzo una ghiotta palla, ma il terzino viene fermato dall’arbitro per un inesistente fuorigioco. Padelli compie un miracolo al 41’ togliendo a mano aperta una palla che Toni su assist di Greco, aveva indirizzata nel sacco. Poi al 44’da azione di calcio d’angolo, si accende un mischione davanti a Padelli, ma il portiere è bravo a far sua la sfera ed in chiusura di tempo, al 45’ i veneti reclamano un rigore per un presunto fallo di Bovo su Toni. Nella ripresa, arriva subito al 4’il gol che apre le danze: presunto fallo di Jansson su Gomez, il contatto che non c’è, trae in inganno il direttore di gara e Tioni trasforma. Ventura manda in campo Acquah e la partita cambia, Baselli si sposta a sinistra e Acquah agisce a destra, e poi entra Maxi Lopez. Molinaro spinge molto  e su un suo cross al 14’ Glik alza sopra la traversa, ma in campo c’è un altro Toro, che al 21’ raccoglie un meritato pareggio: grande apertura di Bruno Peres per Quagliarella che crossa in mezzo e Baselli appostato sul secondo palo sigla il pareggio. Ancora Baselli, ora più a suo agio, mette in profondità per Maxi Lopez che non ci arriva per un soffio. Ma è il Verona a riportarsi in vantaggio, sfruttando al meglio una punizione battuta da Viviani al 26’ con Gomez.Il Torino, mai domo, riparte ed è Molinaro a propiziare il gol, cross di Molinaro dalla sinistra, Rafael esce di pugno e allontana, la palla giunge sui piedi di Acquah che batte il portiere veronese. I granata potrebbero beneficiare di un rigore sacrocanto al34’, punizione battuta dalla destra, saltano Moras e Glik e lo scaligero tocca con una mano il pallone, rigore netto per tutti ma non per l’arbitro che fa proseguire. Gli ultimi minuti scorrono spezzettati da continui falli che costano anche cartellini gialli; la partita finisce così 2-2, ma her Toro!
VERONA-TORINO 2-2
VERONA (4-3-3): Rafael; Pisano, Marquez, Moras, Souprayen; Sala (39' st Ionita), Viviani, Greco; Siligardi (18' st Jankovic), Toni, Gomez (38' st Pazzini). A disp.: Gollini, Coppola, Albertazzi, Helander, Bianchetti, Winck, Romulo, Wszolek, Zaccagni. All. Mandorlini.
TORINO (3-5-2): Padelli; Molinaro, Glik, Bovo; Peres, Obi (6' st Acquah), Vives, Baselli, Avelar (15' pt Jansson); Quagliarella, Belotti (13' st Maxi Lopez). A disp.:Ichazo, Castellazzi, Mantovani, Zappacosta, Benassi, Prcic, Amauri, Martinez. All. Ventura.
ARBITRO: Irrati di Pistoia
MARCATORI: 4’ st Toni (rig.), 21’ st Baselli, 26’ st Gomez, 28’ st Acquah
AMMONITI: Avelar, Pisano, Jankovic, Marquez, Toni, Baselli, Greco
13 settembre 2015

Fontefoto: Torino FC


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it