Lazio – Torino finisce 3-0, apre le marcature Lulic, poi Felipe Anderson sigla la sua personale doppietta. Granata mai pericolosi

Franco Brunetti

Brutta sconfitta del Torino contro la Lazio, i granata subiscono un pesante 3-0 che va sicuramente oltre ai demeriti dei granata che però dopo un primo tempo giocato alla pari fino al momento del gol, non hanno poi avuto nella ripreso quello scatto di orgoglio che aveva permesso in altre gare di ribaltare il risultato. ControBruno Peres, suo il tiro più pericoloso la Lazio, squadra solida e ricca di esperienza, i granata hanno manifestato dei limiti acuiti dagli infortuni e dalle (forse?) non perfette condizioni di alcuni giocatori in campo. Ventura ha potuto recuperare Bruno Peres sulla corsia destra, ma ha dovuto mettere in campo un Vives certo non al meglio della condizione, ma è la difesa che è parsa meno solida e meno concentrata del solito. In avanti Quagliarella ha perso molti palloni, ma ha fatto un gran lavoro sporco, Belotti si è battuto da leone facendo anche dei recuperi interessanti ma non ha inciso sulla gara, mentrte Maxi Lopez quando è entrato in campo ha messo al servizio della squadra la sua esperienza risultando alla fine l’attaccante più pericoloso. LK’inizio gara del Toro è buono anche se il primo pericolo lo corre la porta di Padelli al 13’ su cross di Candreva, Mauricio di testa manda a lato. La replica torinista è di Quagliarella al 19’ ma il suo tiro finisce a fil di palo. Dopo un gol annullato per fuorigioco al 37’ di Candreva, su contropiede condotto da Felipe Anderson che smista a Savic è Bruno Peres al 38’ ad impegnare severamente Marchetti che riesce con una mano a mettere la palla in angolo. Al 40’ cross lungo di Basta dalla destra, Klose appoggia di testa per il tiro di Lulic che insacca anche se Padelli riesce a toccare il pallone.Lazio in vantaggio al riposo. Nella ripresa i granata cercano di portarsi in avanti esponendosi alle ripartenze dei biancocelesti, che al 5’ vanno vicini al raddoppio con un tentativo di Lulic in acrobazia. Ventura manda in campo Benassi e Maxi Lopez al posto di Acquah e Belotti ed i granata cercano di alzare il ritmo, ma senza concludere un granché. Anzi è la Lazio a raddoppiare, mentre Pioli si apprestava a cambiare Anderson, cogliendo la difesa torinista impreparata al 25’, rilancio con un colpo di testa di Milinkovic per Klose che fa da sponda per il sinistro fulminante di Anderson in diagonale. Entrano Kishna e poi Matri al posto di Candreva e Klose e l’ex milanista sfiora il terzo gol ancora su un assist di Anderson. Maxi Lopez si batte ma non riesce a trovare il pertugio giusto e così si arriva ai minuti di recupero, che riservano un’altra doccia gelata ai granata: 49’ colpo da biliardo di Felipe Anderson innescato da Lulic. Un punizione troppo pesante per il Toro.
LAZIO – TORINO 3-0
LAZIO (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Mauricio, Gentiletti, Lulic; Biglia, Onazi (47' st Morrison); Candreva (30' st Kishna), Milinkovic, F. Anderson; Klose (34' st Matri). A disp.: Guerrieri, Berisha, Gil, Braafheid, Mauri, Djordjevic, Konko, Oikonomidis. All.: Pioli
TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Peres, Acquah (16' st Benassi), Vives (27' st Prcic), Baselli, Molinaro; Belotti (16' st Maxi Lopez), Quagliarella. A disp.: Castellazzi, Ichazo, Zappacosta, Martinez, Silva, Amauri, Pryyma. All.: Ventura
ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo
MARCATORI: 40' pt Lulic, 25' st Anderson, 48' st Anderson
AMMONITI: Mauricio, Moretti, Vive, Klose, Benassi
25 ottobre 2015

Fontefoto: Torino FC


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it