Contro il Milan decide il gol di Antonelli, Donnarumma decisivo in almeno due interventi su Immobile

Franco Brunetti

Il Torino si presenta a S. Siro contro il Milan con l’assoluta necessità di interrompere la negatività delle ultime giornate di campionato, compito non facile perché la squadra di Mihajlovic è in serie positiva da otto giornate. Ventura può contare sul rientro di Acquah in mediana al posto dello squalificato Benassi e sposta Bruno Peres a sinistra, con Zappacosta sulla destra, cercando di tamponare il buco causato dall’infortunio di Avelar e dal momentaneo accantonamento di Molinaro, col altrisultato che l’azione del brasiliano diventa impalpabile. In attacco il solito tandem Belotti-Immobile. Il Milan ripropone l’ormai canonico 4-4-2 con Bacca e Niang in avanti. Nel primo tempo la partita la fanno i rossoneri, subito in avanti a pressare la retroguardia torinese, ma è Belotti ad avere la prima occasione gol al 2’su verticalizzazione di Baselli, ma Zapata in recupero sventa la minaccia. Donnarumma si conferma portiere dalle enormi potenzialità al 14’ quando prima esce a valanga su Bruno Peres, rischiando il rigore e poi subito dopo quando rientrando frettolosamente in porta riesce a deviare in angolo il tiro di Immobile. Il Milan comunque cinge d’assedio l’area granata ma non riesce mai ad impensierire più di tanto Padelli che nelle occasioni in cui è chiamato in causa si dimostra sicuro nelle prese alte ed in giornata. Il primo vero pericolo i rossoneri lo creano al 27’ quando Honda su punizione centra la traversa.  Il Toro cerca di verticalizzare su Immobile e Belotti e proprio su una di queste Belotti al 29’ lancia Immobile che fa tutto bene, si protegge dal ritorno di Zapata, ma a tu per tu con Donnarumma calcia sull’esterno della rete. Ci prova Bonaventura su sponda di Bacca al 35’ ma Padelli c’è. Il ritmo cala e quando già si attende il fischio dell’arbitro per l’intervallo, arriva il gol dei Milan. Glik stende Kucka  al 43’, la punizione è affidata a Honda, il tiro viene deviato dalla barriera, la palla rimane lì, Kucka prova di destro, ma Glik con il corpo alza in angolo. Dalla bandierina al 44’ Kucka la tocca di testa, Antonelli insacca girando la palla di sinistro sul primo palo. Il Torino inizia la ripresa cercando di portarsi in avanti e pareggiare i conti, ma è Bonaventura al 13’ su invito di Bacca, che sfrutta un errore di Bruno Peres, a sfiorare il palo lontano di Padelli. Bacca si vede annullare giustamente un gol al 16’ per un netto fuorigioco, poi al 27’ è ancora Immobile con un gran destro al volo, su lancio di Baselli, a vedersi negare il gol da un altro grande intervento di Donnarumma. Ventura cerca di irrobustire l’attacco inserendo prima Maxi Lopez e poi Martinez per cercare il gol del pareggio, ma la situazione non cambia. S. Siro continua così ad essere un tabù per i granata.
MILAN-TORINO 1-0
MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Zapata, Antonelli; Honda, Kucka, Bertolacci, Bonaventura; Bacca (44’ st Balotelli), Niang (24’ st Boateng). A disp.:Abbiati, Livieri, De Sciglio, Simic, Romagnoli, Calabria, Poli, Locatelli, Mauri, Menez. All. Mihajlovic
TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Zappacosta (41’ st Martinez), Acquah, Vives, Baselli (33’ st Maxi Lopez), Peres; Belotti, Immobile. A disp.: Ichazo, Castellazzi, Jansson, Gaston Silva, Molinaro, Obi, Farnerud. All. Ventura.
ARBITRO: Celi di Bari
MARCATORE: 44’ pt Antonelli
AMMONITI: Glik, Abate, Boateng
27 febbraio 2016


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it