Bacca sigla una tripletta, l’ultimo gol su rigore, il Toro riesce però a rimontare prima con Belotti poi con Baselli. Al 50’ Belotti sbaglia il rigore del possibile pareggio

Franco Brunetti

Prima di campionato amara per il Torino che perde a S. Siro contro il Milan 3-2, sprecando con Belotti al 50’ della ripresa il rigore del possibile pareggio. Mihajlovic l’aveva preannunciato, Toro d’attacco con pressing molto alto sui portatori di palla, ma la fortuna non è stata dalla sua parte anche perché al 27’ Ljalic, l’uomo più Donnarumma para il rigore a Belottitalentuoso del tridente granata, deve abbandonare il campo per un infortunio al ginocchio sinistro. Accoglienza fredda dei tifosi milanisti per la squadra di Montella e striscione polemico nei confronti di Galliani da parte della curva, ma la mano dell’Aereoplanino sulla squadra si vede subito, non è il Milan dello scorso anno anche se gli uomini sono gli stessi. Idee nuove, gioco veloce soprattutto sugli esterni che mettono in difficoltà i terzini granata, più Niang con De Silvestri che Suso con Molinaro, ma tant’é. Mihajlovic schiera il Torino con una difesa completamente nuova con la coppia centrale composta da Moretti e Rossettini che non riescono ad arginare Bacca autore dei tre gol, uno su rigore, che ha così scardinato i sogni di rivincita dell’allenatore granata. Il primo brivido della partita lo regala Padelli al 2’ uscendo in cerca di farfalle, ma gli avanti milanisti non ne approfittano. Niang è la vera spina nel fianco della difesa torinista, velocissimo, difficile da tenere e buon per il Toro che sbaglia sovente, come al 15’ quando raccoglie solo in mezzo all’area, un preciso cross di Bacca dalla sinistra calciando al volo sull’esterno della rete della porta di Padelli. Ljaljic che si era visto poco fino a quel momento cerca il gol con una azione personale, dalla sinistra rientra verso il centro , ma il suo tiro termina fuori. Il Milan però cresce e porta pericoli verso la porta di Padelli che al 19’ è impegnato da Kucka, ma se la cava in due tempi. Al 27’ termina la partita di Ljaljic per una botta rimediata al ginocchio in uno precedente scontro ed al suo posto entra l’argentino Boyè, ma è sempre il Milan a comandare il gioco e a creare pericoli, al 33’ Suso appoggia su Bacca, ma è provvidenziale l’intervento di Rossettini in angolo. Boyé ha buone qualità ma è troppo innamorato del dribbling e viene sempre fermato dai difensori rossoneri. La superiorità del Milan si concretizza al 39’ con un gol di Bacca che solo a centro area raccoglie di testa un assist di Niang dalla sinistra. Il Torino che rientra in campo nel secondo tempo è certamente diverso, i giocatori forse ripresi e catechizzati durante l’intervallo da Mihajlovic, partono subito a tutto gas e al 3’ arriva il pareggio, dalla sinistra Martinez sventaglia per Molinaro che fa partire un preciso cross che Belotti insacca di testa.  Passano due minuti e su un altro errore del centrale Moretti, Bacca su assist di Niang mette a segno il raddoppio. Dopo un tiro di Maxi Lopez al 14’ che sfiora il palo opposto della porta di Donnarumma, il Milan cala il tris, l’azione al 16’ è di Bonaventura che in slalom penetra in area e viene steso da Obi: rigore ineccepibile trasformato ancora da Bacca al 17’ dopo una piccola discussione con Niang. Il Toro non ci sta e complice anche un calo fisico e mentale degli uomini di Montella si butta in avanti; entra anche Baselli al posto di Obi e proprio l’ex atalantino al 46’ va in gol dopo essersi incuneato nella difesa rossonera. Nei quattro minuti di recupero, con il Toro che cerca con ostinazione un altro gol, ecco l’occasione d’oro per i granata di pareggiare nell’ultima azione della partita. Paletta tiene Belotti in area e Damato lo espelle, doppia ammonizione, concedendo  il rigore: sul dischetto va il Gallo, ma questa volta il suo tiro non riesce a perforare Donnarumma. Rimane così la delusione in casa granata per una partita che da come era stata condotta nel secondo tempo avrebbe meritato di meglio, ma che nel complesso è stata appannaggio dei rossoneri che si sono imposti sul piano del gioco.
MILAN-TORINO 3-2
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bonaventura (28' st Bertolacci - 33' st Poli); Suso, Bacca (42' st Luiz Adriano), Niang. A disp.: Gabriel, Diego Lopez, Ely, Gomez, Calabria, Vangioni, De Sciglio, Honda, Locatelli. All. Montella.
TORINO (4-3-3): Padelli; De Silvestri, Rossettini, Moretti, Molinaro; Acquah, Vives ( 13' st Maxi Lopez), Obi (24' st Baselli); Martinez, Belotti, Ljajic (28' pt Boyè). A disp.: Gomis, Ichazo, Zappacosta, Barreca, Castan, Bovo, Aramu, Benassi, Tachtsidis. All. Mihajlovic.
ARBITRO: Damato di Barletta.
MARCATORI: 38’ pt Bacca, 3’ st Belotti, (T) al 3', 5’ st Bacca, 17' st Bacca (rig.),  46’ st Baselli
AMMONITI Martinez, Rossettini, Paletta, Obi
ESPULSI:  Paletta, Niang

21 agosto 2016

Foto Torino FC


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it