Doppio Belotti ed il Crotone va ko

Franco Brunetti

Il “Gallo” Belotti espugna lo stadio Ezio Scida di Crotone e consegna al Torino la sua seconda vittoria in trasferta. Campo ostico quello di Crotone per la squadra granata che nella storia prima di oggi aveva vinto solo una volta, gol di Calaiò gestione Camolese, e anche oggi ha penato a lungo prima di aver ragione della altcoriacea difesa della squadra di Nicola. Mihajlovic schiera praticamente la squadra titolare con l’unica eccezione di Moretti al posto dell’influenzato Barreca, per il resto solito schieramento 4-3-3 con il trio meraviglia in attacco Ljalic-Belotti-Iago Falque. I granata nel primo tempo fanno un gran possesso palla, ma non trovano mai la soluzione vincente in attacco e sono quindi i padroni di casa ad impegnare Hart all’11’ con un tiro di Barberis sul quale il portiere inglese si oppone a mani aperte. Il Toro cerca di alzare il ritmo attorno al 20’, ma i risukltati non si vedono, poco movimento senza palla e attaccanti bloccati dai rispettivi marcatori. Ci prova quindi il Crotone, Trotta al 27’ su cross di Rosi che aveva sfondato sulla destra, ma il tiro finisce alto; altro pericolo al 31’ quando Hart consegna palla a Trotta, ma poi l’estremo torinista è bravo a salvare sul tiro dell’attaccante. La squadra di Nicola ci crede e al 34’ ha un’altra buona occasione sfruttando una ripartenza, ma il tiro di Trotta è sporcato e finisce a lato, così come al 37’, forse nell’azione più pericolosa dei padroni di casa con la palla che viaggia da destra a sinistra per finire a Trotta che lascia per Palladino, ma il suo tiro è debole per il contrasto di Zappacosta e finisce tra le braccia di Hart. Il primo tiro granata nella porta difesa da Cordaz lo si registra al 44’ ed è un colpo di testa di Moretti che raccoglie un calcio d’angolo e spedisce la palla oltre la traversa. Mihajlovic nell’intervallo sprona i suoi cercando di trasformare il Toro da moscio a rabbioso e al rientro in campo sembra che qualcosa sia cambiato: giocatori un po’ più mobili e intraprendenti, al 18’ Martinez che aveva rilevato Iago Falque va al tiro, ma era stato pizzicato in fuorigioco. Il Crotone ribatte con un tiro di Palladino al 20’ che finisce alto. Il Torino fa girare molto la palla e al 23’ fruisce di un calcio di punizione dalla sinistra, lo batte Ljalic mirando al sette del palo opposto, ma Cordaz mette la sfera in angolo. Nicola si gioca la carta Simy al posto di Trotta e la velocità del nigeriano crea qualche apprensione alla difesa granata, 28’ cross di Rosi, colpo di testa del neo entrato a colpo sicuro, ma Rossettini riesce ad alzare la palla di quel tanto che basta per farle sorvolare la traversa. Il Toro, che aveva sostituito Baselli con Obi, si affida al contropiede e al 30’ Ljalic sfrutta una ripartenza, ma il tiro va sul fondo. Le squadre ora sono lunque, Mihjlovic cerca di sparigliare le carte facendo entrare anche Boyè al posto di Benassi e al 35’ Belotti decide di entrare in partita, Ljalic lo lancia ed il “Gallo” in sospetto fuorigioco non lascia scampo a Cordaz: Torino in vantaggio Il Crotone reagisce con un cross dalla destra di Falcinelli messo in angolo da Rossettini, poi sul calcio d’angolo Castan sfiora l’autogol con un colpo di testa che sfiora la traversa. Al 44’ nuova avanzata torinista, Boyè tiene palla ai limite dell’area e la passa a Belotti che se la porta sul sinistro e fulmina Cordaz per il 2-0. In pieno recupero Hart con una prontezza di riflessi eccezionale nega a Falcinelli con un doppio intervento il gol della bandiera. Tre punti importanti per i granata, anche se la partita non è stata all’altezza di altre prestazioni, ma l’importante oggi era sfatare il tabù trasferta e la squadra di Mihajlovic grazie al tasso di tecnica e qualità individuale superiore agli avversari l’ha fatto.
CROTONE – TORINO 0-2
CROTONE (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbah; Rohden (36' st Stoian), Capezzi, Barberis (47’ st Crisetig), Palladino; Falcinelli, Trotta (24' st Simy). A disp.: Festa, Cojocaru, Salzano, Dussenne, Sampirisi, Borello, Fazzi, Martella, Suljic. All.: Nicola.
TORINO (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Castan, Moretti; Benassi (33' st Boyè), Valdifiori, Baselli (27' st Obi); Iago Falque (14' st Martinez), Belotti, Ljajic. A disp.: Padelli, Cucchietti, Bovo, Acquah, Maxi Lopez, Gustafson, Obi, Lukic, De Silvestri, Ajeti. All.: Mihajlovic.
ARBITRO: Celi di Bari
MARCATORI: 35' st Belotti, 44' st Belotti
AMMONITI: Palladino, Martinez
20 settembre 2016

fontefoto: Torino FC


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it