I granata escono battuti al Meazza 2-1, nel primo tempo gol del solito Belotti, poi nel secondo tempo la rimonta della squadra di Montella a segno con Kukca e Bonaventura

Franco Brunetti

Non riesce al Torino il colpaccio del passaggio ai quarti di TIM Cup, al Meazza contro il Milan i granata vengono sconfitti per 2-1. Ancora una volta è il secondo tempo a punire gli uomini di Mihajlovic, segno che qualche cosa non va nella preparazione atletica della squadra. Il conducator granata presenta la formazione altmigliore possibile, schierando solo Iturbe al posto di Iago Falque infortunato, Baselli al posto di Obi e De Silvestri al posto di Zappacosta rispetto alla gara contro il Sassuolo, mentre Montella rispetto alla gara contro il Cagliari cambia cinque undicesimi della formazione. Squadre speculari in campo lungo il 4-3-3 e partita subito avvincente fin dalle prime battute con i granata che si rendono subito pericolosi. Belotti è il solito leone anche se Paletta lo massaggia sempre rudemente, Ljalijc sembra in serata positiva, così come Baselli, mentre Iturbe pur perdendo troppe palle, quando riesce a partire in velocità è difficilmente prendibile. Già al 4’ i granata hanno una buona opportunità, Paletta compie fallo su Belotti, la punizione di Ljalijc è deviata da Donnarumma in corner; poi all’8’ primo guizzo di Iturbe che innesca Belotti ma Gomez intercetta. C’è più Toro che Milan in questa prima parte di gara, al 13’ la prima vera occasione per il Torino, cross di Iturbe respinto da Paletta sui piedi di Ljalijc, ma la sua conclusione è murata da Gomez, al 15’ ancora un cross di Ljajic per Benassi che calcia a botta sicura, anche qui una deviazione salva Donnarumma e la palla sfila a fil di paloa fil di palo. La difesa del Milan sbanda in più occasioni, mentre gli attaccanti rossoneri  sono mal supportati dagli inserimenti dei centrocampisti ed infatti la prima parata di Hart arriva al 26’ su tiro innocuo di Bertolacci. Sulla rimessa in gioco, grande ripartenza dei granata avviata da Iturbe che porta via i due difensori dal lato destro dove si inserisce Benassi che tutto solo appoggia in area a Belotti che anticipa Donnarumma.  Tutto molto bello, al 27’. I granata insistono , al 30’ Percussione di Ljajic, cross al centro e deviazione di Belotti che quasi beffa Donnarumma. Nel finale del primo tempo si accende il Milan ed è Kukca al 30’ dalla distanza a mandare al volo il pallone poco lontano dal palo di Hart. Anche la ripresa si apre sotto il segno granata, al 2’ Ljalijc allarga per Iturbe che anziché servire Belotti meglio appostato preferisce tirare. Subito dopo Hart riceva una brutta botta al capo in uno scontro con Lapadula che fa temere il peggio, ma per fortuna il portiere granata dopo le cure dei sanitari riprende il suo posto con una vistosa fasciatura e il zigomo arrossato. Dopo di chè il Torino scompare dal campo: il Milan aumenta il ritmo ed i granata arrivano sempre secondi sulla palla non riuscendo più a pressare alto e a ripartire. Al 10’ i rossoneri vanno vicini al pareggio, calcio d'angolo di Suso, colpo di nuca di Sosa che sfiora il palo lontano; pareggio che arriva comunque al 16’ grande azione di Suso che dribbla due avversari e con il sinistro impegna Hart, che riesce a respingere, cross di Bonaventura sul secondo palo per Kucka che insacca.  Il Toro è in difficoltà e la squadra di Montella ne approfitta, 19’ Gomez strappa palla a un granata, appoggia a Suso che crossa in mezzo dove Bonaventura non sbaglia il 2-1 con un colpo potente al volo. Neanche i cambi ormai classici di Mihajlovic, che già aveva sostituito Iturbe con Boyé, fuori un centrocampista Baselli dentro un attaccante Maxi Lopez,  rianimano i granata, anzi il Torino rischia di capitolare ancora al 39’ quando un erroraccio di Obi, da poco entrato al posto di Benassi,  consegna palla a Bonaventura che però tira in curva. L’espulsione di Barreca per doppia ammonizione al 42’ complica ancora di più le cose in casa granata e ci vuole un miracoloso salvataggio sulla linea di Moretti per murare un tiro di Lapadula che aveva aggirato e saltato Hart. L’ultima occasione per il Torino è in una punizione al 52’ di Pjanijc con Hart che va a posizionarsi in barriera, ma Donnarumma para in due tempi il tiro del serbo. Il Toro esce così sconfitto dal Meazza e lascia via libera al Milan in TIM Cup , per i quarti di finale contro la Juventus a Torino.
MILAN-TORINO 2-1
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate (33' st Calabria), Paletta, Gomez, De Sciglio; Kucka (34' st Pasalic), Sosa, Bertolacci; Suso, Lapadula, Bonaventura. A disp.: Storari, Plizzari, Ely, Honda, Poli, Zapata, Vangioni, Cutrone, Bacca, Locatelli. All. Montella.
TORINO (4-3-3): Hart; De Silvestri, Rossettini, Moretti, Barreca; Benassi, Valdifiori (36' st Obi), Baselli (26' st Maxi Lopez); Iturbe (20' st Boye), Belotti, Ljajic. A disp. Padelli, Cucchietti, Carlao, Zappacosta, Gustafson, Martinez, Lukic, Ajeti. All. Mihajlovic.
ARBITRO: Russo di Nola.
MARCATORI: 27' pt Belotti, 16' st Kucka, 19' st Bonaventura
AMMONITI: Barreca, Lapadula, Abate
ESPULSO: 42’ st Barreca per doppia ammonizione
12 gennaio 2017

fontefoto: Torino FC


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it