Disastrosa partita dei granata che vengono battuti dal Bologna, a segno l’ex Dzemaili con una doppietta

Franco Brunetti

Alla luce della disastrosa prestazione del Torino a Bologna, granata sconfitti da due gol dell’ex Dzemaili e mai in partita e mai pericolosi, l’interrogativo di oggi è: che Toro è senza Belotti?. Si sapeva di  quanto fosse importante la presenza del Gallo in campo, sia per lo sprone che riesce a dare ai suoi compagni, sia per la suaalt inesauribile voglia di lottare su ogni palla, sia nella gestione tattica della partita, ma oggi si è visto che senza di lui il Torino non solo non riesce a segnare ma non riesce neanche a strappare un punto all’avversario. Se poi ci si aggiunge anche le fisime dell’allenatore, quelle del gioco “all’attacco”, che ha visto il Torino verso la fine della gara schierato in campo con una formazione che comprendeva  Ljaljic, Iago Falque, Boyè, Iturbe e Martinez, il gioco è fatto. Come al solito quando verso la metà del secondo tempo Mihajlovic si è visto ancora sotto di un gol, ha tolto, come consuetudine, due centrocampisti e immesso due attaccanti, tutti con le stessa caratteristica, la velocità ma senza peso là davanti, quando invece oggi sarebbe servita come il pane la stazza e la scaltrezza di Maxi Lopez, ma il buon Maxi era stato lasciato a casa a riparare la “lavatrice che si porta sulle spalle” come detto da Mihajlovic in conferenza stampa. Eppure Maxi era sceso in campo contro il Milan in Coppa Italia, possibile che abbia accumulato tanti chili in una settimana?. La partita inizia subito in salita per i granata, con i felsinei che al 4’ provano il primo affondo: punizione dalla trequarti di Pulgar, Oikonomou svetta di testa e Hart compie da pochi passi un miracolo smanacciando via. Passano una manciata di minuti e al 12’ altro pericolo: Nagy riceve in area e da ottima posizione cerca con un impossibile passaggio al centro,  invece della conclusione e la  palla si perde a lato. Ancora Bologna al 18’, Destro protegge palla al limite e serve Krafth che mette in mezzo un pallone ma Hart esce e blocca sicuro. Dopo una ventina di minuti di apnea il Torino prova a rialzare la testa, guadagnando metri e costringendo il Bologna nella sua metà campo; dopo un duello sul filo del fallo di fondo tra Boyé e Maietta al 36’, Ljajic si procura un calcio di punizione dal limite dal lato sinistro, il suo tiro però è centrale e Mirante a mani aperte manda in angolo alzando la sfera sopra la traversa. Su una delle ultime azioni della gara il Bologna passa in vantaggio, 43’ Destro mette in mezzo la palla che Krejci tocca di testa, la palla arriva tra i piedi di Dzemaili che da pochi metri calcia e mette in rete, anticipando l'uscita di Hart.La ripresa si dipana in un nulla di fatto terrificante, con i granata incapaci di alzare il ritmo , o andare al tiro. Solo sui calci di punizioni il Torino di oggi può rendersi pericoloso, ma come al 10’i tiri di  Ljaljic non creano problemi. Al 21’ inizia il valzer delle sostituzioni di Mihajlovic, prima via Valdifiori per Iturbe, poi al 34’ via Benassi per Martinez. Nel frattempo il  Bologna di Donadoni aveva cambiato Di Francesco con l’ex Verdi e Nagy con Donsah e proprio i nuovi entrati creano problemi alla retroguardia granata affossando il Torino. Ci prova prima Verdi al 34’ dalla distanza, al primo pallone toccato, il suo sinistro termina però a lato, poi al 38’ in contropiede arriva il secondo gol del Bologna, Donsah parte palla al piede e giunto al limite dell'area allarga su Dzemaili, che solo davanti ad Hart lo batte con un preciso diagonale. C’è ancora tempo al 44’ ad assistere a una gran giocata di Verdi, che dribbla un difensore, converge in mezzo e prova un tiro a giro dal limite dell'area, che Hart riesce a mettere in angolo con le punta delle dita. La sconfitta di oggi segna praticamente la fine dei sogni d’Europa e molto probabilmente condizionerà anche gli ultimi giorni di campagna acquisti del presidente Cairo, perché al Toro visto oggi non solo manca un centrocampista di spessore, ma anche molto altro. All’andata allo stadio Olimpico Grande Torino, la partita era finita 5-1 per il Toro, ma quella era un’altra storia.
BOLOGNA-TORINO 2-0
BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Krafth, Maietta, Oikonomou, Masina; Nagy (33' st Donsah), Dzemaili, Pulgar; Di Francesco (27' st Verdi), Destro, Krejci (42' st Rizzo). A disp.: Da Costa, Sarr, Viviani, Mounier, Mbaye, Petkovic, Ferrari, Okwonkwo, Frabotta. All.: Donadoni.
TORINO (4-3-3): Hart; Zappacosta (1' st De Silvestri), Rossettini, Moretti, Barreca; Benassi (34' st Martinez), Valdifiori (21' st Iturbe), Baselli; Falque, Boyè, Ljajic. A disp.: Padelli, Cucchietti, Carlao, Gustafson, Obi, Lukic, De Luca, Ajeti. All.: Mihajlovic.
ARBITRO: Ghersini di Genova
MARCATORI: 43' pt Dzemaili, 38' st Dzemaili
AMMONITI: Dzemaili, Benassi, Destro, De Silvestri
22 gennaio 2017


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it