Iago Falque e Obi in rimonta battono il Cagliari che si era portato in vantaggio con Barella. Mihajlovic salva la panchina

Franco Brunetti

I gol di Iago Falque e di Obi salvano la panchina di Mihajlovic, ma per oltre trenta minuti il Toro è parso come intimorito ed il Cagliari ne ha approfittato alzandoalt ritmo e centrocampo. Mihajlovic rinnega le sue idee ed i suoi pupilli e ritorna all’antico, centrocampo a tre, dentro Valdifiori con Acquah e Baselli e davanti il ritrovato a tempo di record Belotti con Iago Falque e Ljaljic larghi. Accantonati quindi Niang e soci. La partita era iniziata in un clima surreale, la curva Maratona vuota per lo sciopero del tifo e la curva Primavera a urlare fuori le palle già durante il riscaldamento dei giocatori. Primi trenta minuti di gioco intensi ma senza grosse emozioni, ma al 30’ il Cagliari passa in vantaggio, Toro sbilanciato sul lancio lungo di Pavoletti per Farias che cambia gioco su  Barella, che controlla di sinistro e tira di destro un diagonale precisissimo che batte Sirigu sul secondo palo. I cori di contestazione che toccano anche il presidente Cairo si fanno ancora più alti fino al 39’ quando Ljaljic con un’azione caparbia si porta avanti il pallone e serve Ansaldi che mette in mezzo dove c’è Iago Falque che ristabilisce la parità. L’abbraccio tra Ljaljic e Mihjlovic dopo il gol la dice lunga…. Nella ripresa al 9’ un errore di Cigarini mette Ljaljic in condizione di tirare in porta, ma il tiro del serbo finisce largo. Mihajlovic avvicenda all’11’ Acquah con Obi e la partita va avanti tra continue interruzioni per falli  Al 22’ il gol, azione convulsa in area cagliaritana, Baselli crossa cercando Belotti, interviene Rafael che di piede respinge centrando la traversa, la palla ritorna in campo e Obi di testa la mette dentro. Il Torino cerca di portare a casa questi tre punti fondamentali, malgrado l’allenatore dei sardi inserisca tutti gli attaccanti a disposizione e si rende ancora pericoloso al 28’ con Obi che non arriva di un soffio su un traversone e al 40’ quando Baselli si ritrova sui piedi una respinta di Andreolli, il suo tiro finisce largo di non molto. Dopo sei lunghi minuti di recupero l’arbitro Calvarese fischia la fine della gara con grande sollievo di tutti.
TORINO – CAGLIARI 2-1
TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, Nkoulou, Moretti, Ansaldi; Acquah (11'st Obi), Valdifiori, Baselli; Iago Falque (42'st Berenguer), Belotti, Ljajic. A disp.: Ichazo, Milinkovic-Savic, Molinaro, Niang, Burdisso, Gustafson, De Luca, Edera, Boye', Sadiq. All. Mihajlovic
CAGLIARI (3-5-2): Rafael; Romagna (42'st Giannetti), Andreolli, Capuano; Farago', Barella (24'st Sau), Cigarini, Joao Pedro, Padoin (32'st Miangue) ; Farias, Pavoletti. A disp.: Crosta, Daga, Ceppitelli, van der Wiel, Dessena, Ionita, Ladinetti, Gagliano) All. Lopez
ARBITRO: Calvarese di Teramo
MARCATORI: 30' pt Barella, 39' pt Iago Falque, 21' st Obi.
AMMONITI:  Acquah, Ansaldi, Joao Pedro, Capuano, Iago Falque, Sirigu, Miangue.
29 ottobre 2017

fontefoto Torino FC


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it