Buon inizio di Mazzarri sulla panchina granata, che tornano al successo dopo lungo tempo. De Silvestri, Niang e Iago Falque i marcatori

Franco Brunetti

Se il buongiorno si vede dal mattino …. beh allora dovremmo vedere un girone di ritorno con i granata ancora in grado di regalare delle soddisfazione ai suoi alttifosi. E’ vero oggi il Bologna è stata poca cosa, ma mai nel girone di andata si era visto un Torino così deciso, voglioso ma soprattutto ben messo in campo, con un centrocampo che non ha lasciato passare nulla. Sono bastati un allenamento e mezzo a Mazzarri per cambiare la truppa granata? Forse no, ma probabilmente il tecnico di San Vincenzo ha tolto ai giocatori l’assillo del “tutti all’attacco” che era il credo di Mihajlovic e che probabilmente alla lunga condizionava testa e gambe di chi andava in campo. Oggi tutta la truppa granata ha corso e lottato su ogni palla, anche quando la partita era abbondantemente chiusa e invece fino al 95’ c’è stato un ragionato ed efficace pressing offensivo. Mazzarri ripropone in campo la stessa squadra e lo stesso modulo del suo predecessore, non c’è stato il tempo per fare modifiche, ma soltanto quello di avviare colloqui personali con i giocatori, come annunciato dal tecnico durante la conferenza stampa di presentazione. Torino ben vivo fin dai primi minuti e al 2’ Iago  Falque manda in curva un bel pallone servitogli da Berenguer, mancando così la prima palla gol. Si vede però che i granata sono partiti con il piede giusto, Niang è caparbio e propositivo e soprattutto copre anche in fase difensiva così che al 10’ crea problemi a Mirante dopo una azione corale degli attaccanti granata: il portiere riesce a bloccare a terra; poi Mirante salva la sua porta al 18’ su una deviazione del francese che raccoglie a pochi passi da lui un cross di Molinaro. Il primo tiro verso la porta di Sirigu lo effettua Verdi, è un calcio di punizione che sibila a fil di palo, che comunque l’ex PSG mette in angolo, poi dopo un’occasione non sfruttata da Iago Falque, al 31’ ci provano ancora i bolognesi, ma Destro non riesce ad agganciare il lancio in profondità. Finalmente arriva il gol per il Toro al 39’ punizione battuta da Berenguer dalla destra, sbuca la testa di De Silvestri, Mirante tocca la palla ma non può impedirle che si insacchi alle sue spalle. Nel secondo tempo il Torino, che già aveva dovuto sostituire Obi con Acquah per infortunio nella prima frazione di gara, si presenta con Moretti al posto di Burdisso acciaccato.  L’avvio è del Bologna che si presenta con una proiezione di Verdi in area fermata da Molinaro con un pestone, per l’arbitro non è rigore, ma interviene la VAR e fa cambiare opinione a Damato: sul dischetto al 4’ va Pulgar che si fa ipnotizzare da Sirigu che gli para il penalty. Scampato il pericolo il Toro raddoppia, ed è di Niang la firma, il francese all’8’ supera Pulgar e batte Mirante con un preciso sinistro. Partita virtualmente chiusa ma il Toro non si ferma, ancora una bella azione corale al 15’ conclusa con una sventola di Acquah fuori bersaglio. Il Bologna accenna ad una timida reazione, Sirigu sbaglia un rinvio e regala a Verdi al 17’ un ottima palla, provvidenziale l’intervento di Moretti che mette in angolo. Ancora Niang al 32’ va via, Helander riesce a recuperare ma la palla schizza a Rincon che crossa alla stelle: occasione gol mancata perché iago Falque era pronto in area a ricevere il passaggio. Lo spagnolo si rifà al 40’, lanciatio in profondità da Boyè  anticipa l’intervento di Gonzalez e prende in controtempo Mirante siglando il 3-0; Berenguer al 48’ manca il poker. E’ un buon inizio che soddisfa sia Mazzarri che Cairo che scende in campo per congratularsi con il tecnico e con i giocatori.
TORINO-BOLOGNA 3-0
TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, Nkoulou, Burdisso (1′ st Moretti), Molinaro; Baselli, Rincon, Obi (34′ pt Acquah); Falque, Niang (36′ st Boyé), Berenguer. A disp.: Ichazo, Milinkovic-Savic, Bonifazi, Gustafson, Valdifiori, De Luca, Ljajic, Sadiq. All.:  Mazzarri
BOLOGNA (4-2-3-1): Mirante; Krafth, Gonzalez, Helander (37′ st Falletti), Mbaye; Poli, Pulgar; Verdi (21′st  Okwonkwo), Palacio, Di Francesco (11′ st Donsah); Destro. A disp.: Da Costa, Ravaglia, De Maio, Keita, Torosidis, Crisetig, Nagy, Krejci, Petkovic. All.: Donadoni
ARBITRO: Damato
MARCATORI: 39′ pt De Silvestri, 8′ st Niang, 40′ st Iago Falque
AMMONITI: Burdisso, Gonzalez, Okwonkwo
6 gennaio 2018

Fontefoto Torino FC


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it