I granata pareggiano 1-1 al Mapei Stadium contro il Sassuolo, soffrendo la supremazia atletica della squadra di Iachini.  Al gol di Obi risponde Berardi, Peluso colpisce il palo

Franco Brunetti

Il Torino di Mazzarri muove la classifica in quel di Reggio Emilia pareggiando 1-1 contro il Sassuolo. Un risultato che serve a poco ad entrambe la squadre altche avevano bisogno dei tre punti, una per continuare ad inseguire il sogno Europa League, il Torino, e l’altra per una più tranquilla classifica, il Sassuolo.  Il tecnico granata opta ancora una volta per il modulo 4-3-3 eredità di Mihajlovic, con il tridente Berenguer-Niang-Iago Falque, tenendo in panchina Ljaljic ormai ristabilito dall’infortunio muscolare. I primi quindici minuti di gara sono di studio, con il Torino che si propone in avanti soprattutto con gli esterni Berenguer e Iago Falque, poi la squadra di Iachini prende l’iniziativa creando subito problemi ai granata: al 18’ Duncan ruba palla a Rincon sulla trequarti e serve Falcinelli, che con il sinistro a giro da fuori impegna Sirigu che si rifugia in angolo poi un minuto dopo sulla battuta del corner di Berardi dalla sinistra, Missiroli spizza la palla verso il secondo palo dove Falcinelli di testa spedisce incredibilmente a lato das non più di due metri. Al 26’ al primo tiro in porta il Torino passa in vantaggio, punizione di Berenguer dalla destra, il pallone viene deviato da Acerbi e Falcinelli prima di finire sui piedi di Obi, che di sinistro dal cuore dell'area batte Consigli. Il Sassuolo torna a premere in avanti al 38’ è la volta di Berardi che con un destro improvviso da fuori impegna Sirigu che si allunga quel tanto che basta per toccare il pallone in angolo, poi al 41’ il portiere granata è ancora provvidenziale su un destro a giro di Ragusa. Nella ripresa Iachini manda in campo all’8’ Matri al posto di Ragusa dovendo dare più peso all’attacco ed il Sassuolo pareggia al 9’, Berardi riceve in area di rigore, mette a sedere Molinaro con un dribbling a rientrare e con un destro a giro trova il gol dell'1-1. Il Toro è frastornato, superato in velocità dai giocatori del Sassuolo che ormai hanno in pugno la gara e cercano il gol vittoria. La squadre allungate favoriscono inoltre il concretizzarsi di occasioni gol a favore della squadra nero verde: al 14’ sinistro da fuori area di Falcinelli, decisivo l'intervento di Sirigu che alza il pallone sopra la traversa, al 15’ sull’angolo battuto da Berardi, Missiroli spizza di testa verso il secondo palo dove Matri da ottima posizione colpisce debolmente, non inquadrando la porta a non più di mezzo metro dalla linea bianca. Al 17’ vista la squadra in difficoltà, Mazzarri decide di cambiare spartito, fuori Berenguer dentro Moretti per un più consono, al tecnico, 3-5-2. I granata rimettono fuori la testa al 22’, cross dal fondo dalla sinistra di Molinaro, De Silvestri salta più alto di Peluso ma di testa manda a lato. E’ il Sasssuolo ormai a fare la partita al 27’ Matri crossa dalla sinistra per Peluso che di testa indirizza a rete trovando  il palo a Sirigu ormai battuto; due minuti dopo è Matri che entra in area di rigore ma a tu per tu con Sirigu manda a lato col destro. I granata hanno la grossa occasione per passare in vantaggio al 32’, Baselli mette in mezzo dalla destra, N'Koulou colpisce di destro a botta sicura nell'area piccola, ma Goldaniga salva il Sassuolo deviando in angolo. E’ l’ultimo sussulto di una partita che vede il Torino uscire ancora una volta indenne dal Mapei Stadium. Per Mazzarri si profila un duro lavoro, sul piano fisico e tattico, soprattutto se vorrà adottare il modulo 3-5-2, avendo una coperta molto corta a centrocampo.
SASSUOLO-TORINO 1-1
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan (42' st Mazzitelli); Berardi, Falcinelli (29' st Politano), Ragusa (8' st Matri). A disp.: Pegolo, Biondini, Sensi, Scamacca, Pierini, Rogerio, Cassata, Dell’Orco, Adjapong. All.: Iachini.
TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, Nkoulou, Burdisso, Molinaro; Baselli, Rincon, Obi (28' st Ansaldi); Falque, Niang (38' st Boyè), Berenguer (17' st Moretti). A disp.: Milinkovic-Savic, Ichazo, Bonifazi, Valdifiori, Acquah, Ljajic, Gustafson, Barreca, Sadiq. All.: Mazzarri
ARBITRO: Fabbri di Ravenna
MARCATORI: 26' pt Obi, 9' st Berardi
AMMONITI: Duncan, Rincon, Acerbi, Matri, Baselli, Goldaniga
21 gennaio 2018


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it