Steso il Benevento nel primo tempo con i gol di Iago Falque, Niang e Obi. Follia di Belec che si fa espellere per un calcio a Niang lasciando il Benevento in dieci alla mezz’ora del primo tempo.

Franco Brunetti

Torino ancora a forza tre all’Olimpico Grande Torino, questa volta la vittima sacrificale è il Benevento fanalino di coda della classifica. Mazzarri ripropone la stessa squadra e lo stesso modulo, ma la novità di oggi è Belotti in panca ma comunque arruolabile. Tutto nfacile per i granata che già al 3’ passano in vantaggio con Iago Falque che si inserisce alla perfeziona e traduce in gol n cross di Berenguer. Anche la VAR conferma che il giocatore non è in offside e quindi i granata possono esultare. Il Benevento, non disarma e cerca di fare la sua partita, attaccando i granata che lasciano spazio a centrocampo. I campani sfiorano il pareggio all’11’ con un gran colpo di testa che sibila a fil di palo. La replca del Torino è affidata ad un colpo di testa di De Silvestri fuori di poco che sfrutta al meglio un calcio d’angolo battuto dalla destra. Qualcosa però non funziona nel centrocampo del Toro e Mazzarri si infuria per le palle lasciate troppo facilmente da giocare ai campani: i granata sono lenti, non riescono a ripartire, soffrendo sulla sinistra le incursioni di D’Alessandro ed il Benevento si rifà sotto con un tiro di Guilherme al 20’ che si impenna con una deviazione, e Sirigu deve scattare all’indietro per mettere in angolo. Asl 33’ il Benevento si fa karakiri, Niang disturba il rinvio di Belec, che si vendica con un calcione all’attaccante granata: Niang viene ammonito e Belec espulso con rosso diretto. I granata ne approfittano andando in raddoppio proprio con Niang al 40’: Iago Falque intercetta un disimpegno errato di Letizia, mette la palla in area per Niang che stoppa ed in diagonale buca Brignoli entrato al posto di Belec. La partita si chiude al 45’ dopo che il solito Guilherme aveva pizzicato il palo al 42’,  Obi infila il 3-0 dopo salvataggio di Brignoli su colpo di testa di De Silvestri. Il guardalinee alza la bandierina e l’arbitro annulla il gol, attimo di suspance poi la Var rettifica il verdetto della terna arbitrale e assegna il gol. La ripresa non ha storia se non per l’ingresso di Belotti al 18’ al posto di Niang e per un tentativo di Baselli al 29’ che intuisce l’appoggio di Letizia e vola verso la porta ma davanti a Brignoli anziché piazzare il quarto gol spara alle stelle ed una iniziativa di Iago Falque al 40’ con palla di poco fuori.
TORINO – BENEVENTO 3-0
TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, Nkoulou, Burdisso, Molinaro; Baselli, Rincon (33′ st Acquah), Obi (25′ st Ansaldi); Falque, Niang (17′ st Belotti), Berenguer. A disp.: Milinkovic-Savic, Ichazo, Moretti, Bonifazi, Barreca, Valdifiori, Boyé, Ljajic. All.: Mazzarri
BENEVENTO (4-2-3-1): Belec; Venuti, Billong, Djimsiti, Letizia; Memushaj (19′ st Sandro), Cataldi; Guilherme, Djuricic (36′ pt Brignoli), D’Alessandro; Coda (32′ st Iemmello). A disp.: Costa, Lazaar, Di Chiara, Gyamfi, Del Pinto, Viola, Lombardi, Parigini, Brignola. All.: De Zerbi.
ARBITRO: Mariani di Aprilia
MARCATORI: 3′ pt Falque, 40′ pt Niang, 45′ pt Obi  
AMMONITI: Djimsiti, Niang, Molinaro  
ESPULSO: 34′ pt Belec
28 gennaio 2018


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it