Battuto il Cittadella 1-0 con un gol di Di Mariano al 49’ del secondo tempo

Franco Brunetti

Il Novara strappa al 94’ una vittoria preziosissima: il gol di Di Mariano fa esplodere il Piola e gela il sangue nelle vene degli uomini di Venturato che altsperavano di lasciare lo stadio di Novara indenni. La gara era stata abbastanza equilibrata con azioni ficcanti del Novara con Macheda che all’8’ raccoglie di testa una bella palla servitagli dalla destra, ma schiaccia troppo e la palla si impenna sorvolando la traversa. Il Cittadella non sta a guardare e con Arrighini impegna due volte, nei minuti successivi, Montipò che si distende e manda in angolo ambedue le conclusione dell’attaccante veneto. Nella ripresa il Cittadella con Paleari in porta al posto di Alfonso, che aveva accusato un fastidio al ginocchio, sembra più manovriero dei padroni di casa, ma Di Mariano entrato nella ripresa e resosi già pericoloso in alcune occasione al termine del quarto minuto di recupero scocca il tiro vincente, finta su Caccin e non dà scampo a Paleari, infilandolo con un preciso destro a rientrare.
NOVARA - CITTADELLA 1-0
NOVARA (4-3-3): Montipò; Golubovic, Troest , Chiosa, Calderoni; Moscati, Ronaldo, Sciaudone; Orlandi (25’ st Maniero), Macheda (12’ st Di Mariano), Da Cruz (40’ st Chajia). A disp.: Farelli, Marricchi, Del Fabro,  Casarini, , Bellich, Schiavi, Dickmann.  All.Corini
CITTADELLA (4-3-1-2): Alfonso (1’ st Paleari); Caccin, Camigliano, Adorni, Benedetti; Siega, Bartolomei, Pasa; Chiaretti; Arrighini (22’ st Iunco), Kouame (34’ st Litteri). A disp.: Pelagatti, Salvi, Iori, Settembrini, Schenetti, Bizzotto. All.Venturato.
ARBITRO: Nasca di Bari.
MARCATORi: 49’ Di Mariano
AMMONITI: Di Mariano, Golubovic, Pasa, Siega, Camigliano, Kouame
16 settembre 2017

 

Il Carpi s’impone 2-0, gol di Concas, Mbakogu nel primo tempo

Franco Brunetti

Termina con una sconfitta 2-1, in casa del Carpi il campionato del Novara: Il risultato permette alla squadra di Castori di partecipare ai play off, traguardo invece negato alla squadra di Boscaglia a cui non riesce il miracolo.  Gli emiliani passano quasi subito in vantaggio, facendo capire che per la squadra di Boscaglia non altsarà una partita comoda. Concas all’8’ , su cross di letizia porta in vantaggio la squadra di Castori, il Novara si scuote, e ci prova al 10’ con un gran tiro di Orlandi dai venti metri,  che Belec alza in angolo. Il Carpi gestisce e colpisce nuovamente al 36’ in contropiede, duetto Lasagna Mbakogu col nigeriano che schizza via verso Montipò e lo fredda appena entrato in area. Nella ripresa il Carpi prende due legni, entrambi con Lasagna (al 4’ e al 26’) e gioca sul velluto, rischiando pochissimo. Il Novara è molle e demotivato, Boscaglia prova a scuotere i suoi, facendo entrare anche il giovanissimo Stoppa, ma non c’è nulla da fare: il, miracolo non riesce.
CARPI – NOVARA 2-0 (2-0)
CARPI (4-4-2): Belec; Struna, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Concas, Sabbione, Bianco (12’ st Lollo), Di Gaudio (29’ st Fedato); Lasagna, Mbakogu (37’ st Pasciuti).  A disp.: Colombi, Beretta, Poli, Seck, Mbaye, Jelenic.   All.: Castori
NOVARA (3-5-2): Montipò; Troest, Lancini, Mantovani; Dickmann, Casarini, Selasi, Orlandi (13’ st Chajia), Calderoni; Sansone (35’ st Stoppa), Macheda (24’ st Lukanovic).  A disp.: Benedettini, Koch, Kupisz, Adorjan, Bolzoni, Cinelli, Stoppa. . All.: Boscaglia.
ARBITRO:  Ghersini di Genova   
MARCATORI: 7’ pt Concas, 36’ pt Mbakogu
AMMONITI: Calderoni, Macheda, Lancini, Lollo, Lukanovic
18 maggio 2017

 

La squadra di Boscaglia batte la Virtus Entella 2-0 e spera ancora nei play off

Franco Brunetti

Il Novara nell’ultima partita davanti al suo pubblico non stecca e regola la Virtus Entella con un secco 2-0. La squadra di Baroni trova il vantaggio al 43’ con Sansonealt che approfitta di un errore di Baraye per trafiggere Iacobucci., la reazione dei liguri è immediata e Diaw colpisce la traversa un minuto dopo il gol del Novara. Nella ripresa la Virtus Entella si muove meglio, ma è castigata al 7’ da Orlandi che approfitta di un batti e ribatti in area biancoceleste per siglare il gol che vale il 2-0. Questo risultato positivo permette al Nobvara di mantenere ancora accesa la speranza di poter accedere ai play off.
NOVARA-VIRTUS ENTELLA 2-0
NOVARA: Montipò, Chiosa (34' pt Chaija), Mantovani,Lancini,Calderoni, Orlandi, Selasi (28’ st Nardi), Casarini,Dickmann, Sansone, Macheda (30’ st Lukanovic). A disp.: Benedettini, Cinelli, Galabinov, Kupisz, Adorjàn, Koch. All.: Boscaglia
VIRTUS ENTELLA: Iacobucci, Benedetti,Ceccarelli,Pellizzer,Baraye, Moscati (8’ st Sini),Palermo, Ardizzone (31’ st Puntoriere), Zaniolo (13’ st Tremolada) Catellani, Diaw. A disp.: Ayoub, Filippini, Pecorini, Cleur, Ba. All.: Castorina
ARBITRO: Mainardi di bergamo
MARCATORI: 43' pt Sansone, 7’ st Orlandi
AMMONITI: Mantovani, Lancini, Ceccarelli, Diaw
13 maggio 2017

 

Il gol dell’attaccante sblocca la gara nel primo tempo. Buona prova di Montipò

Anselmo Mazzateo

Buona partita del Novara che sul campo del Cesena strappa la vittoria, anche se il risultato si rivela inutile in chiave play off. La squadra di Boscaglia parte con il piede giusto e al 18’ Agliardi deve compiere la prima parata importante su un colpo di testa di Calderoni, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Sansone. altLe incursioni dei romagnoli non impensieriscono ad impensierire il portiere Montipò, oggi sostituto di Da Costa. Al 37’ il Novara passa in vantaggio, Orlandi serve in area Macheda che non sbaglia e sigla l'1-0. La reazione dei cesenati non si fa attendere e al 42’ è Montipò a salvare il Novara con una grande parata sul colpo di testa di Rodriguez. Ancora Montipò sugli scudi al 5’ su una conclusione di Renzetti. Nel finale il Novara rimane in inferiorità numerica per l’espulsione di Bolzoni, per somma di ammonizione, ma pur in dieci la squadra di Boscaglia porta a casa la vittoria, con Montipò che chiude la saracinesca della sua porta sui tentativi di Kone, Garritano e, in pieno recupero, di Rodriguez.
CESENA – NOVARA 0-1
CESENA (3-5-2): Agliardi,  Perticone, Capelli (Cap), Ligi (47' st Vitale), Di Roberto (25' st Kone), Crimi,  Laribi, Garritano, Renzetti (V.Cap), Cocco (33' pt Panico), A. Roseriguez. A disp.: Bardini, Schiavone, Rigione, Donkor, Setola, Cavallari. All.:Camplone
NOVARA (3-5-2): Montipò, Lancini, Mantovani, Chiosa, Kupisz, Bolzoni, Selasi, Orlandi (28' st Troest), Calderoni, Macheda (30' st Nardi), Sansone (38' st Lukanovic). A disp.: Benedettini, Di Mariano, Galabinov, Adorjan, Chajia, Koch. All.: Boscaglia
MARCATORE: 37' pt Macheda
AMMONITI: Ligi, Montipò, Bolzoni, Orlandi, Bolzoni, Calderoni, Lukanovic
ESPULSI: 28' st Bolzoni
6 maggio 2017

 

Periodo nero per la squadra di boscaglia che cadono in casa perdendo contro il Brescia 2-3

Franco Brunetti

Ancora una sconfitta per il Novara, è la terza consecutiva, contro il Brescia. Si affievoliscono le speranze della squadra di Boscaglia di riacciuffare i play off, mentre crescono le speranze della squadra di Cagni di evitare la retrocessione. Per il Novara è decisamente un momento no, la squadra è riuscita nelle ultime dieci partite aalt vincere solo una volta, raccogliendo la miseria di sette punti su trenta disponibili. Partita equilibrata nel primo tempo con il Novara che all’8’ potrebbe già passare in vantaggio con Galabinov, su un bel lancio filtrante di Macheda, ma il bulgaro inciampa e cade al momento di entrare in area. A segnare sono invece gli ospiti, 13’ Troest è sorpreso dal lancio di Blanchard e Ferrante è pronto a girare di testa alle spalle di Da Costa, poco reattivo nell’occasione. Il pareggio del Novara arriva al 18’ al primo vero affondo, punizione di Calderoni da sinistra e Galabinov, anticipa gli avversari e sigla il gol di testa. Il Novara a questo punto amministra la gara, mentre il Brescia non riesce ad alzarne il ritmo. Decisamente più pimpante la ripresa, Da Costa con un intervento goffo regala 9’ un corner al Brescia e Coly, perso da Cinelli, anticipando tutti segna di testa l’1-­2. Boscaglia manda in campo prima Sansone e poi anche Di Mariano, avanzando il baricentro della squadra, senza però creare problemi a Minelli. Il pareggio degli Azzurri arriva al 33’, papera questa volta di Minelli sul tiro dalla distanza di Di Mariano e corner per il Novara: dalla bandierina cross di Cinelli e incornata di Chiosa per il 2­2. La gioia del Novara dura una manciata di minuti, al 34’  Coly dal limite dell’area, dopo aver beffato Dickmann e Troest, scarica un gran tiro sul secondo palo per il 2­3 con la complicità di Da Costa, tuffatosi in ritardo. In pieno recupero il Novara avrebbe la possibilità di riacciuffare il pareggio, ma sul tiro di Adorjan respinto da Minelli è stato lo stesso portiere ospite a negare, con un colpo di reni, il tap­in del 3­3 a Chiosa.
NOVARA – BRESCIA 2-3
NOVARA (3-4-1-2) Da Costa; Troest, Mantovani (15’ st Sansone), Chiosa; Dickmann, Cinelli (40’ st Adorjan), Casarini, Calderoni; Chaija (30’ st Di Mariano); Macheda, Galabinov. A disp.: Montipò, Scognamiglio, E. Lancini, Kupisz, Selasi, Lukanovic. All.: Boscaglia
BRESCIA (3-5-1-1) Minelli; Untersee, Calabresi, Blanchard; Camara (38’ st Sbrissa), Bisoli, Pinzi, Martinelli, Coly; Crociata; Ferrante. A disp.: Arcari, N. Lancini, Ndoj, Mauri, Modic, Mangraviti, Fontanesi, Torregrossa. All.: Cagni
ARBITRO Rapuano di Rimini
MARCATORI: 13’ pt Ferrante, 18’ pt Galabinov, 9’ st Coly, 33’ st Chiosa, 34’ st Coly
AMMONITI: Crociata, Dickmann, Cinelli, Casarini, Calderoni, Untersee
30 aprile 2017


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it