Ancora una volta la squadra di Boscaglia andata in vantaggio nel primo tempo con Galabinov, viene raggiunta nella ripresa. A segnare per il Cittadella è Iunco

Franco Brunetti

Tre pareggi e una sconfitta, questo il deludente ruolino di marcia del Novara da quando è ripreso il campionato di serie B, dopo la sosta invernale. Anche oggi la squadra di Boscaglia, non è riuscita a tenere in mano la partita, dopo che era andata in vantaggio col gol del solito Galabinov, si è fatta rimontare dal Cittadella, gol altdi iunco e ha chiuso in parità il match. Boscaglia si affida al 3-4-1-2 con Sansone alle spalle di galabinov e Macheda ed il Cittadella si schiera specularmente. Venturato schiera i suoi lungo il 3-4-1-2 con Charetti alle spalle di Arrighini e di Iunco. Il Novara poco alla volta conquista campo e al 19’ passa in vantaggio con un destro potente di Galabinov  ben servito da Sansone. Il primo tiro del Cittadella verso la porta di Da Costa è al 33’, su punizione di Schenetti, Scaglia di testa manda sul fondo. Dopo un gol annullato al Cittadella al 36’, Iunco si era aiutato con un  braccio, il Novara chiude in attacco la prima frazione di gioco e sfiora il raddoppio con Troest al 45’, su azione di calcio d’angolo, ma Alfonso nell’occasione compie un vero miracolo. La ripresa vede il Novara comandare con autorità le operazioni sul campo, ma un bello duetto tra Galabinov e Sansone viene annullato dall’intervento di Alfonso all’8’, poi al 12′ un’altra bella  azione del Novara targata Sansone-Macheda, che il numero dieci non riesce a concretizzare, poi un tiro di Chiosa da fuori area al 17’ è deviato in angolo. Il tecnico dei veneti, Venturato, inizia la girandola delle sostituzione e al 32’ arriva il gol del Cittadella, a firmarlo è Iunco su assist di Scaglia.  La reazione novarese è in un tiro di sinistro di Galabinov al 39’ di poco alto sulla traversa. Troppo poco per riprendere in pugno la partita e portare a casa i tre punti.
NOVARA-CITTADELLA 1-1
NOVARA (3-4-1-2): Da Costa; Troest, Mantovani, Scognamiglio (43′ st Di Mariano); Kupisz (44′ st Dickmann), Cinelli, Casarini, Chiosa; Sansone; Galabinov, Macheda (30′ st Lukanovic). A disp.: Montipò, Koch, Lancini, Adorjan, Selasi, Kanis. All. Boscaglia
CITTADELLA (4-3-1-2): Alfonso; Salvi, Scaglia, Varnier, Benedetti; Schenetti (26′ st Paolucci), Iori, Valzania (14′ st Bartolomei); Chiaretti (19′ st Vido); Arrighini, Iunco. A disp.: Paleari, Pelagatti, Pasa, Pascali, Martin, Maniero. All. Venturato.
ARBITRO: Aureliano di Bologna
MARCATORI: 19′ pt Galabinov, 32′ st Iunco
AMMONITI: Macheda, Iunco, Casarini, Varnier
11 febbraio 2017

 

Salernitana – Novara finisce 0-0, tra i fischi del pubblico dell’Arechi

Massimo Gargiulo

La partita tra Salernitana e Novara finisce in uno scialbo pareggio a reti inviolate, tra i fischi del pubblico dell’Arechi. Il Novara cercava un risultato positivo da questa trasferta e l’ha ottenuto: l’importante era muovere la classifica. Il tecnico dei padroni di casa Bollini, preferisce affidarsi al tandem Rosina-Improta alle spalle altdell'unica punta in attacco Coda, mentre Boscaglia non rinuncia al suo 4-3-3, con Sansone-Galabinov-Macheda in attacco. Grande equilibrio in campo nei novanta minuti, alla fine il punto consente alle due squadre di effettuare un altro piccolo passo in avanti in classifica. I padroni di casa hanno tentato la via del gol al 15’ con Rosina, che appena dentro l'area di rigore, conclude a rete di sinistro costringendo il portiere Da Costa ad un difficile intervento, poi sulla ribattuta ancora l’ex Toro non riesce ad inquadrare la porta. Il Novara gioca di rimessa, chiude gli spazi ed impedisce alla Salernitana di creare pericoli per la sua porta. All’8’ della ripresa per poco Gomis, non combina la frittata su un traversone teso di Cinelli, Sansone conclude al volo, il portiere granata para, ma poi gli sfugge il pallone che finisce sul fondo. il Novara chiude tutti gli spazi e non corre più pericoli fino alla fine.
SALERNITANA – NOVARA 0-0
SALERNITANA (3-4-3): Gomis; Perico, Schiavi, Bernardini; Bittante, Minala, Busellato (42' st Joao Silva), Vitale (24' st Zito); Rosina, Coda, Improta (35' st Della Rocca). A disp.: Terracciano, Luiz Felipe, Tuia, Mantovani, Odjer, Sprocati. All.: Bollini
NOVARA (3-4-3): Da Costa; Troest, Mantovani, Scognamiglio; Kupisz, Bolzoni (26' pt Cinelli), Casarini, Chiosa; Sansone (37' st Lukanovic), Galabinov, Macheda (25' st Selasi). A disp.: Montipò, Koch, Lancini, Adorjan, Dickmann, Di Mariano. All.: Boscaglia
ARBITRO: Abbattista di Molfetta.
AMMONITI: Bolzoni, Schiavi, Toest, Cinelli, Kupisz
4 febbraio 2017

 

Finisce 1-1. La squadra di Boscaglia va in vantaggio con Casarini al 18’ della ripresa, ma viene raggiunta al 49’ da Gatto

Franco Brunetti

Per la partita contro il Pisa il tecnico Boscaglia cambia modulo, schierando il Novara lungo un inusuale 3-4-3 e fa esordire dall’inizio Macheda piazzandolo a fianco di Galabinov e Sansone. Gattuso, che deve fare i conti con le molte assenze, replica schierando il Pisa con un  tridente offensivo formato da Cani – Manaj – Gatto altlasciando in panchina il neo acquisto Masucci. Pisa comunque molto coperto ed il Novara va in difficoltà, non trovando le imbucate giuste per lanciare i suoi attaccanti, ne esce quindi un primo tempo abbastanza noioso, anche se il Novara aveva provato ad andare in gol al 2’ con Sansone su cross di calderoni. Verso la mezz’ora ci aveva provato Casarini con un sinistro ad incrociate finito largo e con Machedacon nessuno dei compagni pronto a raccogliere il suo cross a rientrare da fondo campo. Unico acuto al 43’, nato da un errore del pisano Del Fabro che consegna palla a Galabinov che dai venti metri lascia partire un rasoterra ch Ujhani è bravo a mettere in angolo. Del Pisa poche notizie, badava più a difendere che a offendere, ma al 32’ un lungo rilancio di Ujkani metteva in azione Gatto che lasciava sul posto Chiosa, ma poi insistendo nell’azione personale veniva stoppato dai difensori novaresi. Boscaglia svegliava i suoi nell’intervallo, e la ripresa iniziava con ben altra verve:  i novaresi reclamavano un rigore, poi essendo rimasti in inferiorità numerica per l’espulsione di Calderoni al 13’ andavano in vantaggio al 18’ con Casarini che colpiva di contro balzo una palla servitagli di testa da Galabinov. A questo punto il Pisa iniziava a giocare ma la sua pressione era sterile, al 44’ un tiro a giro di Peralta risultava l’azione più pericolosa. Nei minuti di recupero, sull’ultimo calcio d’angolo dalla sinistra, anche Ujkani si portava nell’area novarese, la palla finiva a Lantre sul primo palo, ma sul suo tiro Da Costa si allungava e respingeva, nasceva una maxi mischia, Ujkani colpiva di testa, Da Costa toccava sul palo, la palla che forse stava entrando in rete veniva toccata definitivamente da Masucci, entrato al posto di Cani e da Gatto. Gol del pareggio forse firmato da Gatto e Novara beffato al 49’.
NOVARA-PISA 1-1
NOVARA (3-4-1-2): Da Costa; Troest, Mantovani, Chiosa; Kupisz, Bolzoni, Casarini, Calderoni; Sansone (40’ st Viola); Galabinov, Macheda (22’ st Romagna). A disp. Benedettini, Scognamiglio, Di Mariano, Adorjan, Dickmann, Koch, Lukanovic.  All. Boscaglia
PISA (4-3-1-2): Ujkani; Golubovic (28’ st Zammarini), Del Fabro, Landre, Longhi; Verna, Di Tacchio, Angiulli (19’ st Peralta); Gatto; Cani (8’ st Masucci), Manaj. A disp. Cardelli, Giacobbe, Crescenzi, Birindelli, Favale, Fautario. All. Gattuso
ARBITRO: Mainardi di Bergamo
MARCATORI: 18’ st Casarini, 49’ st Gatto
AMMONITI: Gatto, Macheda, Masucci. Da Costa.
ESPULSO: 13’ st  Calderoni
28 gennaio 2017

 

Allo stadio Provinciale finisce 2-1 a favore dei siciliani, che centrano la seconda vittoria in campionato. Al gol di Galabinov, risponde Coronado su rigore e nel secondo tempo Maracchi all’esordio in maglia granata

Ferdinando Pagliarulo

Riprende il campionato dopo la lunga pausa natalizia ed il Novara, orfano di Faragò passato al Cagliari, inciampa in quel di Trapani. Seconda vittoria stagionale della squadra di Calori, con la squadra di Boscaglia, il tecnico novarese tornava nella città siciliana contro la squadra che aveva allenato con ottimi risultati, altincapace di mettere in ghiacciaia la gara dopo il gol di vantaggio. Un forte vento la fa da padrone e dopo un occasione per i granata al 4’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, con Fazio che non riesce a deviare da pochi passi e viene anticipato da Da Costa ed un trentina di minuti di schermaglie senza colpo ferire, gli Azzurri passano in vantaggio al 38’, Galabinov conquista un calcio d’angolo, dalla bandierina calcia Casarini, Kresic respinge di testa ma la palla arriva nuovamente a Galabinov che batte Pigliacelli con un preciso e angolato sinistro. Il vantaggio però dura poco perché al 43’ su un cross in area di Nizzetto, Troest compie un fallo di mano e l’arbitro Nasca concede il rigore; dal dischetto Coronado riporta il risultato in parità spiazzando Da Costa. Nei primi minuti della ripresa si decide la partita, al 5’ sul cross di Nizzetto,  Maracchi all’esordio col Trapani, di testa batte da Costa segnando così il suo primo gol in serie B. Al 7’ il Novara ha una buona chance per pareggiare con Kupisz, ma Fazio salva sulla linea e poi la difesa granata riesce ad allontanare. Il Trapani comunque ha poi le occasioni migliori per arrotondare il punteggio soprattutto al 29’ quando Citro si ritrova solo a tu per tu con Da Costa, ma il suo sinistro è centrale e Da Costa neutralizza facilmente, poi al 31’ quando Da Costa riesce ad alzare sopra la traversa una conclusione di testa di Pagliarulo e al  35’ quando  Kresic colpisce di testa il palo sinistro. Il forcing finale del Novara non riesce a modificare lo status quo della partita e così il Trapani torna alla vittoria che mancava dal 25 ottobre contro il Benevento.
TRAPANI – NOVARA 2-1
TRAPANI: Pigliacelli, Pagliarulo, Rossi (44’st Legittimo), Nizzetto, Fazio, Barillà, Citro (47’st Curiale), Maracchi, Coronado (27’st Canotto), Visconti, Kresic. A disp.: Guerrieri, Legittimo, Raffaello, Colombatto, Jallow, Rizzato, Casasola. All. Calori
NOVARA: Da Costa, Troest, Mantovani, Viola (35’st Bolzoni), Casarini, Scognamiglio (25’st Macheda), Galabinov, Sansone, Kupisz (42’st Di Mariano), Dickmann, Calderoni. A disp.: Benedettini, Chiosa, Adorjan, Koch, Lukanovic, Romagna. All. Boscaglia
ARBITRO: Nasca di Bari
MARCATORI: 38’ pt Galabinov, 43’ pt Coronado (rig.), 5’ st Maracchi
AMMONITI: Barillà, Canotto, Visconti, Da Costa, Bolzoni, Troest, Macheda
21 gennaio 2017

 

Alla rete iniziale di Lasagna rispondono nel giro di tre minuti Galabinov e Sansone: Novara – Carpi finisce 2-1

Franco Brunetti

Dopo i quattro sacchi di carbone, rimediati sotto l’albero di Natale, il Novara può chiudere l’anno serenamente: l’ultima partita dell’anno, nonché la prima del girone di ritorno regala alla squadra di Boscaglia una vittoria per 2-1 sull’ottimo Carpi di mister Castori, grazie a due perle su punizione di Galabinov e Sansone. Il Novara si altpresenta ancora una volta privo del suo portiere titolare Da Costa rimpiazzato anche oggi da un ottimo Benedettini, mentre la squadra di Castori lamenta assenze importanti, malgrado queste però l’avvio del Carpi è decisamente positivo, mentre il Novara sembra esserci fermato a Chiavari. Per ventidue minuti c’è solo una squadra in campo, il Carpi, infatti gli uomini di Castori impegnano già al 6’ il portiere Benedettini con un calcio di punizione di Lasagna. Alla sagra dei gol mancati partecipa anche Struna, all’8’ sfrutta bene un errore di Scognamiglio ma il suo tiro termina alto e al 21’ calcia alla perfezione una punizione dalla sinistra che Benedettini riesce a respingere ma non a trattenere, la palla finisce a Di Gaudio che da pochi passi riesce incredibilmente a mettere fuori. E’ comunque l’antipasto del gol che arriva al 22’ con Lasagna con un tiro ad incrociare. Fino ad ora il Novara era rimasto compresso nella sua metà campo senza mai riuscire ad imbastire un’azione d’attacco, il gol subito sveglia però la Boscaglia-band che riesce a pareggiare al 29’ con un calcio di punizione di Galabinov: il suo tiro a giro è imprendibile per Belec. Passano tre minuti ed il Novara ribalta la situazione, altro calcio di punizione questa volta dalla destra,del tiro s’incarica Sansone che pennella una perfetta traiettoria che toglie le ragnatele dal sette alla sinistra del portiere dei carpigiani. Il Carpi ha un’altra ghiotta occasione per pareggiare i conti al 37’, Di Gaudio allarga per Difulco, il suo tiro si spegne a lato del secondo palo senza che nessun compagno riesca ad intervenire. Il Novara ora però è galvanizzato dal risultato fin qui acquisito e continua a spingere e così la partita si fa più equilibrata anche se spezzettata dai contini falli. Nella ripresa la partita non cambia ed anzi col passase dei minuti diventa particolarmente noiosa. Il Carpi si costruisce una buona occasione al 6’ con Lasagna che lanciato centralmente supera Troest e cerca di superare Benedettini, spintosi fino al limite dell’area con un pallonetto, ma il portiere novarese riesce ad intercettare. Il Novara non fa assolutamente niente per aumentare il suo bottino, ma il Carpi non riesce ad aqpprofittarne e neanche i cambi cambiano l’inerzia della gara. Finisce 2-1 con la squadra di Boscaglia che si posiziona a quota 28 punti e può concedersi in allegria la sosta invernale.
NOVARA – CARPI 2-1
NOVARA (3-5-2): Benedettini; Troest, Mantovani, Scognamiglio, Dickmann; Casarini, Viola (37' st Bolzoni); Faragò, Calderoni, Sansone (18' st Kupisz); Galabinov (25' st Macheda). A disp.: Pacini, Di Mariano, Adorjan, Koch, Lukanovic, Romagna. All.: Boscaglia
CARPI (4-4-1-1): Belec; Struna (24' st Poli), Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Bifulco, Crimi (27' st Concas), Mbaye, Di Gaudio; Lollo (37' st Bianco), Lasagna. A disp.: Montipò, Catellani, Mezzoni, Jawo, De Marchi. All.: Castori
ARBITRO: Marinelli di Tivoli
MARCATORI: 22′ pt Lasagna, 28′ pt Galabinov, 32′ pt Sansone
AMMONITI: Faragò, Di Gaudio, Troest, Crimi, Viola, Lollo, Casarini, Benedettini
30 dicembre 2016


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it