Comi porta in vantaggio su rigore nel primo tempo la squadra di Longo, il Pisa nella ripresa pareggia con Cani

Anselmo Mazzateo

La Pro Vercelli torna dalla Arena Garibaldi di Pisa con un pareggio che fa bene alla classifica, anche se la sicurezza matematica della permanenza nella categoria non è ancora stata raggiunta. A sbloccare la situazione è Comi che al 14’ realizza su calcio di rigore, concesso dall’arbitro Pezzuto per un fallo di mano in area di Del altFabro su cross di Altobelli. La reazione del Pisa non impensierisce Provedel anzi è ancora la Pro Vercelli ad avere una incredibile occasione per raddoppiare al 29’, Germano s’invola sulla destra e serve Morra, che a un metro dalla porta difende il pallonesi gira e conclude a rete, trovando però l’opposizione di Ujkani, la palla poi arriva a Comi, ma il suo tiro è fermato da un difensore sulla linea di porta. La Pro si rende ancora pericolosa con Morra al 34’, ma Ujkani mette in angolo e poi al 40’ con Comi su cross di Eguelfi, ma il suo colpo di testa termina di poco alto sopra la traversa. Nella ripresa il Pisa, a cui serve assolutamente una vittoria per continuare a sperare, va vicino al gol al 17’, cross dalla sinistra di Gatto, Del Fabro di testa a due passi dalla porta appoggia tra le braccia di Provedel. Il gol comunque arriva al 30’, bella palla di Mannini per Cani, che controlla in area e con il sinistro trafigge Provedel. Il portiere vercellese sbroglia ancora un paio di situazioni intricate e così la squadra di Longo può portare a casa il meritatissimo punto.
PISA-PRO VERCELLI 1-1
PISA (3-4-3): Ujkani; Lisuzzo, Del Fabro, Milanovic (36′ pt Gatto); Longhi, Di Tacchio, Lazzari, Golubovic; Peralta (26’ st Cani), Masucci (12’ st Mannini), Lores. A disp.: Cardelli, Verna, Birindelli, Angiulli, Zonta, Zammarini. All. Gattuso
PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Konate, Bani, Legati; Germano, Altobelli, Vives (19’ st Castiglia), Emmanuello, Eguelfi; Morra (25’ st Starita), Comi (28’ st La Mantia). A disp.: Zaccagno, Berra, Negro, Nardini, Osei, Aramu. All. Longo
ARBITRO: Pezzuto di Lecce
MARCATORI: 14′ Comi (rig.), 29’ st Cani
AMMONITI: Di Tacchio, Vives, Morra, Konate, Lazzari
25 aprile 2017

 

Tra Pro e Salernitana finisce 0-0. Un gol annullato per parte, per fuorigioco

Anselmo Mazzateo

Un altro mattoncino per rimanere in serie B, questo l’obiettivo della Pro Vercelli nell’odierno incontro casalingo contro la Salernitana. La gara finisce con un pareggio a reti inviolate, ma la partita era iniziata subito con un cambio forzato per la squadra di Longo: al 3’ fuori Palazzi per un guaio muscolare e  dentro Germano, che si altdimostra subito tra i più attivi. Gli attaccanti della Pro però non hanno la mira buona oggi e anche se la squadra prende in mano il pallino del gioco, prima Comi, poi Eguelfi ed infine Emmanuello non inquadrano lo specchio della porta. Gli episodi salienti del primo tempo, a parte il record stagionale di imbattibilità di Provedel che raggiunge i 473’ superando così Gomis fermo a 472’, sono un tiro di Coda al 31’ che finisce a fil di palo ed un gol annullato per fuorigioco al 41’ alla Salernitana ed uno alla Pro sempre per fuorigioco al 45’, il cross dalla destra era stato di Legati e l’incornata vincente in tuffo di Comi. Anche nella ripresa le squadre non riescono a superarsi, l’unica occasione capita al 35’  ad  Aramu che su cross di Nardini,  a due passi da Gomis non riesce a superarlo e così la Pro raggiunge l’undicesimo risultato utile consecutivo.
PRO VERCELLI – SALERNITANA 0-0
PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Legati, Bani, Luperto; Berra (31’st Nardini), Palazzi (4’pt Germano), Vives, Emmanuello, Eguelfi; Aramu (36’st Morra), Comi. A disp.: Zaccagno, Nardini, Morra, La Mantia, Konate, Starita, Castiglia, Altobelli. All. Longo.
SALERNITANA (4-3-3): Gomis; Bittante, Schiavi, Bernardini, Vitale; Minala, Ronaldo, Odjer (8’st Zito); Donnarumma (25’st Rosina), Coda, Sprocati (41’st Joao Silva). A disp.: Terracciano, Pereira, Rosina, Mantovani, Della Rocca, Grillo, Tuia, Improta, Zito. All. Bollini.
ARBITRO: Sacchi di Macerata
AMMONITI: Odjer, Ronaldo, Comi

22 aprile 2017

Battuto il Vicenza 1-0 grazie al gol dell’ex granata subentrato a Bianchi che ha dovuto abbandonare il campo a fine primo tempo per un infortunio al polpaccio

Anselmo Mazzateo

Tre punti fondamentali per la Pro Vercelli sul campo del Vicenza. L’inizio gara è favorevole ai veneti che già al 3’ si presentano nei pressi di Provedel con un cross di Giacomelli che Adejo colpisce male non inquadrando la porta. Poi altall’8’ è Provedel a consegnare, con un errore clamoroso, la palla a Vita che però non riesce ad approfittarne. La prima vera occasione del Vicenza si concretizza al 26’, l’ex Ebagua scarica per Vita che mette in mezzo per Signori, che liscia clamorosamente il pallone a due passi dal portiere, la palla poi la palla giunge a Giacomelli e l’azione sfuma. Al 43’ tegola per la Pro, Bianchi alla sua 400° partita in Italia avverte problemi al polpaccio e deve abbandonare il campo, al suo posto entra Comi. Nella ripresa all’14’ è proprio Comi a segnare il gol del vantaggio, il tiro di Eguelfi, non è trattenuto da Vigorito e Comi sotto misura insacca. A mantenere il vantaggio ci pensa Provedel al 26’ con un super intervento su tiro a colpo sicuro di Signori. Il risultato, malgrado il forcing dei padroni di casa non cambia più e la Pro può sorridere.
VICENZA – PRO VERCELLI 0-1
VICENZA (4-3-3): Vigorito; Bianchi, Esposito, Adejo, Pucino; Rizzo (11’ st Bellomo), Urso (38’ st Cernigoi), Signori; Vita (11’ st Orlando), Ebagua, Giacomelli. A disp. Amelia, Zaccardo, D’Elia, Doumbia, Cuppone, Zivkov. All. Bisoli.
PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Legati, Bani, Luperto; Berra (29’ st Germano), Palazzi, Vives, Altobelli, Eguelfi; Aramu (40’ st Nardini), Bianchi (43′ pt Comi). A disp. Zaccagno, Morra, Konate, Starita, Castiglia. All. Longo.
ARBITRO: Nasca di Bari
MARCATORE: 14’ st Comi
AMMONITI: Eguelfi, Aramu, Berra, Comi
17 aprile 2017

I cambi di Longo decidono la gara, decisivi gli ingressi di Castiglia che batte la punizione al 39’ e di Morra che concretizza battendo Iacobucci con un tocco sotto misura

Anselmo Mazzateo

Tre punti importantissimi quelli raccolti oggi dalla Pro Vercelli nella sfida casalinga contro l’Entella. Un significativo passo in avanti della formazione di Longo verso la zona di metà classifica con vista permanenza nella categoria. Tre punti nati dai campi che Moreno Longo ha effettuato nella riresa giunti a otto minuti dal termine altgrazie al gol vincente di Morra  messo in condizione di battere a rete dalla perfetta punizione di Castiglia. Inizia con lo spirito giusto la squadra di Longo, con un bello scambio tra Vives e Emmanuello all’8’ che finisce tra le braccia di Iacobucci ed un tiro di Aramu al 12’ che non inquadra la porta. Ci prova anche Legati al 14’ e di Emmanuello dalla distanza al 17’, ma la palla finisce fuori di poco. L’Entella alza il baricentro e va alla conclusione prima con Caputo al 22’ e con Moscati al 34’ su sviluppi di un corner con palla a fil di palo. Nel finale di tempo ci prova ancora l’Entella al 39’ Sini in area per Diaw, sponda per Caputo che cerca la conclusione di prima, ma Bani è bravissimo ad opporsi col corpo, poi è Bianchi a sfiorare il gol al 41’ con una gran conclusione dai venti metri che Iacobucci riesce a deviare leggermente e con l’ausilio del palo a mettere in angolo. Il sostanziale equilibrio del primo tempo, continua anche nella ripresa rotto solo nel finale da un contropiede pericolosissimo dell’Entella al 30’, con Caputo che raccoglie un cross dalla sinistra si coordina e calcia al volo ma la palla termina a lato di pochissimo e dadue tentativi di Morra. Il primo al 35’ con Iacobucci che vola a deviarla in corner, il secondo tentativo al 39’ su invito preciso di Castiglia che su punizione mette la palla sul secondo palo dove sbuca Morra che batte inesorabilmente Iacobucci. E’ il gol vittoria, è il gol della serenità che premia il lavoro di Moreno Longo che non ha mai dubitato delle capacità di questa squadra.
PRO VERCELLI – ENTELLA 1-0
PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Legati, Bani, Luperto; Berra, Germano (9’ st Castiglia), Vives (45’ st Konate), Emmanuello, Eguelfi; Aramu (21’ st Morra), Bianchi. A disp.: Zaccagno, Starita, Baldini, Altobelli, Comi, Osei. All. Longo.
VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Iacobucci; Belli, Ceccarelli, Pellizzer, Sini; Palermo, Troiano, Moscati (37’ st Ardizzone); Ammari (27’ st Tremolada); Caputo, Diaw (16’ st Catellani). A disp.: Paroni, Filippini, Pecorini, Benedetti, Zaniolo, Mota. All. Breda.
ARBITRO: Baroni di Firenze
MARCATORE: 39’ st Morra

 

AMMONITI: Emmanuello, Castiglia, Belli


8 aprile 2017

 

Partita senza grosse occasioni da rete

Anselmo Mazzateo

Finisce come prevedibile 0-0 il match tra Carpi e Pro Vercelli, due formazioni con parecchie difficoltà ad andare in gol. Risultato che Longo aveva auspicato alla vigilia e utile per muovere la classifica e allontanarsi sempre più dalla zona calda del basso classifica. Il primo pericolo è di marca vercellese, al 10’ Aramu dai 30 altmetri pennella una splendida punizione e Belec è costretto a deviare in corner. Tre minuti dopo è Comi a tentare il tiro su assist di Aramu e liscio della difesa dei padroni di casa, ma la conclusione è stoppata da un difensore. Ci prova Letizia col destro, bravo Provedel a farsi trovare pronto e respingere coi pugni, poi la difesa allontana. Al 27’ Castiglia lancia Nardini che crossa per Germano ma un difensore anticipa e libera; al 29’ cross di Nardini per Comi che in acrobazia serve Bani che non riesce ad addomesticare la palla, poi al 35’ Comi manda la palla fuori di un soffio su cross di Aramu dalla bandierina. Nella ripresa il Carpi con Lasagna al posto di Fedato acquista in ritmo. Al 7’ il Carpi vicino al gol, Lasagna crossa per Cncas che colpisce il palo, poi recuperato il pallone calcia a colpo sicuro ma Provedel sfodera un grande intervento e salva la sua porta. Al 15’ altra occasione per la squadra di Castori, Lasagna, attivissimo sulla sinistra e crossa, Eguelfi anticipa di un soffio Concas e al 17’ Provedel compie un altro miracolo devianto il tiro di Letizia che aveva ricevuto palla da Struna. La Pro cerca di non farsi chiudere e al 26’ sugli sviluppi di un corner, sponda di Konatè per Bani che da due passi spara incredibilmente alle stelle. Il Carpi cerca di spingere al massimo negli ultimi quindici minuti, al 34’ cross di Struna dalla destra, Konatè s’ immola e di testa anticipa l’attaccante avversario pronto a colpire a rete.
CARPI – PRO VERCELLI 0-0
CARPI (4-4-2): Belec; Letizia, Romagnoli, Gagliolo, Poli (27’ st Bifulco); Concas (46’ st Beretta), Sabbione, Bianco, Struna; Mbakogu, Fedato (1’ st Lasagna). A disp.: Petkovic, Seck, Carletti, D’Urso, Mbaye, Lasicki. All. Castori.
PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Konate, Bani, Luperto; Berra, Germano (32’ st Starita), Palazzi, Castiglia, Nardini (6’ st Eguelfi); Aramu (16’ st Altobelli), Comi. A disp.: Zaccagno, Morra, Vives, Legati, Bianchi, Baldini. All. Longo.
ARBITRO: Abbattista di Molfetta
AMMONITI: Concas, Fedato, Palazzi, Altobelli
4 aprile 2017


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it