La squadra di Longo pareggia il gol di Caracciolo con Mustacchio, poi colpisce un palo con Ebagua e subisce il rigore di Caracciolo. Classifica sempre più precaria

Anselmo Mazzateo

La Pro Vercelli era venuta a Brescia con l’intenzione di proseguire la striscia favorevole di risultati cercando di piazzare il colpaccio della prima vittoria in trasferta, se ne torna a casa invece sconfitta dalla squadra di Brocchi e con tanti rimpianti per le occasioni sprecate da Ebagua, palo compreso. Longo anche questa volta si altaffida a Morra e a La Mantia e tiene  Ebagua in panchina; iniziano bene le bianche casacche che si presentano già al 4’ davanti alla porta difesa da Minelli: La Mantia lanciato a rete viene fermato solo da un provvidenziale intervento di Minelli, la respinta del portiere è poi preda di morra che calcia a lato. La partita si accende subito e sul capovolgimento di fronte Caracciolo tenta il gol in acrobazia ma Provedel mette in angolo. Dopo un pericolo creato ancora da La mantia al 15’, il Brescia passa in vantaggio al 22’, cross dalla sinistra, Caracciolo stoppa in area eludendo la marcatura di Eguelfi e deposita in rete. Il Brescia serra le fila e si difende con ordine impedendo alla Pro Vercelli di impostare il gioco; si va così al riposo sul risultato di 1-0 in favore del Brescia. Parte fortissimo la Pro Vercelli alla ripresa del gioco al 2’ della ripresa Mustacchio si guadagna un corner che viene battuto da Emmanuello, Bisoli di testa indirizza la palla verso la propria porta, ma Minelli devia in corner. Ci vuole un super Provedel al 6’ per impedire il raddoppio del Brescia, dalla bandierina del corner Bonazzoli che crossa, il colpo di testa di Calabresi è messo nuovamente in angolo da Provedel con una prodezza. E sul successivo corner è Somma a mettere di testa fuori di poco. All’11’ Longo manda in campo Ebagua e Baldini al posto di Emmanuello e La Mantia e la Pro pareggia al 17’ corner del neo entrato Baldini, sponda di Castiglia per Mustacchio che insacca da pochi passi. Il Brescia cerca la vittoria, per allontanarsi da un periodo e da una posizione in classifica difficile, e al 29’ Ebagua in acrobazia risolve una intricata situazione in area Pro togliendo la palla dai piedi di Caracciolo che avrebbe colpito a colpo sicuro. Sfortunata la squadra di Longo al 34’, azione caparbia di Mustacchio cross per Ebagua che di testa manda la palla a stamparsi contro il palo e sciocchezza di Castiglia al 38’ la maglia di Torregrossa si allunga in area trattenuta dal centrocampista, per il direttore di gara è rigore che Caracciolo trasforma con freddezza. . Ma la Pro avrebbe l’occasione per rimediare al 44’ punizione di Baldini, il cross è perfetto per Ebagua  che non ci arriva per un soffio. Ed in un amen terminano le speranze della Pro di riacciuffare il pareggio.
BRESCIA-PRO VERCELLI 2-1
BRESCIA (4-3-1-2): Minelli; Untersee, Somma, Calabresi, Coly; Bisoli, Pinzi (11’ st Dall’Oglio), Martinelli; Ndoj (19’ st Torregrossa); Caracciolo, Bonazzoli (23’ st Sbrissa). A disp.: Arcari, Fontanesi, Rosso, Morosini, Modic, Camara. All. Brocchi.
PRO VERCELLI (4-4-2): Provedel; Berra, Bani, Luperto, Eguelfi; Mustacchio, Castiglia, Palazzi, Emmanuello (12’ st Baldini); Morra (30’ st Legati), La Mantia (11’ st Ebagua). A disp.: Gilardi, Germano, Budel, Ardizzone, Castellano, Altobelli. All. Longo.
ARBITRO: Pezzuto di Lecce
MARCATORI: 22′ pt Caracciolo, 17’ st Mustacchio, 38’ st Caracciolo (rig.)
AMMONITI: Pinzi, Ndoj,  Castiglia, Mustacchio
23 dicembre 2016

 

La squadra di Longo batte la Spal 3-1, in gol Emmanuello, Morra e Palazzi. Negli ultimi minuti di gioco per la Spal segna Bonifazi

Anselmo Mazzateo

Boccata di ossigeno per la Pro Vercelli che sul campo amico del Silvio Piola travolge la Spal per 3-1. Un risultato niente affatto scontato visto che i ferraresi stazionano nell’alta classifica. L’allenatore dei piemontesi Moreno Longo aveva chiesto ai suoi una prova di carattere ed i suoi ragazzi hanno risposto alla grande sul campo. Dopo un primo tempo dove i difensori  prevalgono sugli attaccanti, la partita entra nel vivo al 4’ della ripresa quando la Spal colpisce un palo con un’azione altpersonale di Antenucci. Il gol dei bianchi nasce da una punizione al 10’ Mammarella tocca per Emmanuello che, dal limite, insacca alla sinistra di Meret. Ilraddoppio al 19’ è delizioso, cross di Mammarella e Morra, al volo Morra insacca alle spalle di Meret. Gran gol dell’ex granata. La spinta della Pro è sempre efficace e così giunge il terzo gol al 27’, cross di Berra e colpo di testa di Emmanuello, sul quale Meret compie un grandissimo intervento, ma sulla respinta è lesto Palazzi a mettere in rete il gol del 3-0. Dopo un palo della Pro Vercelli colpito da Castiglia al 37’con un bel colpo di testa,  arriva il gol della bandiera della Spal al 40’ di Bonifazi che con un potente tiro nell’angolino alla sinistra di Provedel, rende meno amara la sconfitta per la squadra di Semplici.
PRO VERCELLI-SPAL 3-1
PRO VERCELLI (4-4-2): Provedel; Berra, Bani, Luperto, Mammarella; Mustacchio (27’st Legati), Castiglia, Palazzi (40’st Ardizzone), Emmanuello; Morra, La Mantia (43’st Ebagua). A disp.: Zaccagno, Germano, Budel, Eguelfi, Konaté, Baldini. All. Longo.
SPAL (3-5-2): Meret; Bonifazi, Vicari, Giani (42’st Picchi); Lazzari, Arini, Castagnetti (24’st Cerri), Schiattarella, Beghetto; Antenucci, Zigoni (36’st Finotto). A disp.: Marchegiani, Silvestri, Spighi, Pontisso, Del Grosso,Ghiglione. All. Semplici.
ARBITRO: Aureliano di Bologna
MARCATORI: 10’ st Emmanuello, 19’ st Morra, 27’ st Palazzi, 40’ st Bonifazi
AMMONITI: Mammarella, Mustacchio, Schiattarella, Zigoni
17 dicembre 2016

 

Vince il Perugia, che colpisce anche una traversa e si vede annullare due gol

Anselmo Mazzateo

La Pro Vercelli esce dallo stadio Curi di Perugia battuta per 1-0, ma il risultato non deve ingannare, il passivo avrebbe potuto essere ben superiore, perché il Perugia ha dominato in lungo ed in largo. La squadra di Longo arrivava da cinque pareggi consecutivi e la speranza era di poter allungare lo score contro una altsquadra che, pur con diverse ambizioni, arrivava anche lei da quattro pareggi consecutivi. I padroni di casa sono aggressivi fin dal primo minuto, palla fuori di Nicastro e al 2’ Provedel  deve già respingere un tiro di Dezi che aveva seminato il panico in area. Al 15’ il Parugia va in gol, corner dalla sinistra, palla che arriva a Nicastro che si coordina e insacca, ma l’arbitro aveva già fermato il gioco per un presunto fallo in attacco. La Pro si fa vedere in avanti al 19’, ma il tiro di Ebagua è deviato da un difensore dei grifoni in angolo. Provedel protagonista di una grande parata al 28’, e riesce a rimettere in corner una incorna Mancini su cross dalla bandierina. Un minuto dopo il Perugia segna nuovamente sulla battuta dell’angolo, colpo di testa di Di Chiara e poi Di Carmine mette in rete, ma l’arbitro annulla per fuorigioco dell’attaccante umbro. Buona chance per la squadra di Longo al 40’, tiro di Ardizzone da fuori area, palla fuori di poco. Il gol valido per il Perugia arriva al 5’ della ripresa, cross dalla sinistra di Belmonte e Guberti di testa mette in rete anticipando Berra. Pro in avanti e al 19’ Mustacchio su cross di Sprocati di testa , mette fuori  non di molto. Il Perugia colpisce ancora una traversa al 33’ con Nicastro sugli sviluppi di un calcio di punizione. E manca il raddoppio al 37’ con Acampora che mette la palla fuori di un niente. La classifica della Pro Vercelli ora si è fatta davvero precaria ed il baratro, se non si inverte la tendenza è davvero vicino.
PERUGIA – PRO VERCELLI 1-0
PERUGIA (4-3-3): Rosati; Volta, Belmonte, Mancini (45’ pt Monaco), Di Chiara; Brighi (1’ st Acampora), Zebli, Dezi; Nicastro, Di Carmine, Guberti (21’ st Drole). A disp.: Elezaj, Didiba, Ricci, Bianchi, Del Prete, Buonaiuto. All. Bucchi.
PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Berra, Legati, Luperto; Germano (13’ st Sprocati), Castiglia, Ardizzone, Altobelli (22’ st La Mantia), Mammarella; Mustacchio, Ebagua (34’ st Morra). A disp.: Zaccagno, Budel, Eguelfi, Palazzi, Konaté, Emmanuello. All. Longo.
ARBITRO: Mainardi di Bergamo
MARCATORE: 5’ st Guberti
AMMONITI: Altobelli, Legati, Mustacchio, Castiglia, Di Carmine, Rosati
10 dicembre 2016

 

Tra Pro Vercelli e Pisa finisce 0-0, poche emozioni, Mustacchio colpisce la traversa

Anselmo Mazzateo

Poche emozioni allo stadio Silvio Piola tra Vercelli e Pisa, la partita finisce 0-0 regalando così un punto a tutte e due le squadre. Punto buono, soprattutto per la squadra di Longo, per muovere la classifica. Nel primo tempo le squadre si controllano vicendevolmente, gli attaccanti non trovano varchi, e per loro è difficile altarrivare al tiro verso la porta avversaria, la pressione della Pro Vercelli al massimo produce corner, ma nessun intervento importante da parte del portiere Ujkani. La prima occasione pericolosa si registra al 26’ ed è il Pisa a crearla, conclusione a botta sicura di Sanseverino dall’interno dell’area e grandissima parata di Provedel. La risposta della Pro arriva al 28’, Palazzi apre sulla destra per Berra, che alta il diretto marcatore e cerca Mustacchio in area, ma Ujkani riesce ad anticipare tutti, poi al 34’ un rimpallo favorisce Berra, cross basso dalla destra e tiro di prima intenzione di Altobelli con  palla che sorvola la traversa. Nella ripresa Longo sostituisce Legati con La Mantia cercando di sbloccare il risultato, oggi i tre punti sarebbero importantissimi, 3’ combinazione La Mantia-Ebagua, tiro dai 20 metri con palla sul fondo, all’11’ la Pro Vercelli è sfortunata, un cross di Mustacchio dalla destra  colpisce la traversa. Il Pisa però non demorde, al 15’ Mannini calcia in porta, una deviazione di un difensore per poco non inganna Provedel, sugli sviluppi del corner Golubovic spizza di testa e non inquadra la porta per poco. Neanche su palle inattive si sblocca la partita, il Pisa ci prova con Montella e la Pro tenta al 37’ con Sprocati, palla che sfiora il palo. Al 43’ la Pro Vercelli rimane in inferiorità numerica, Bani rimedia il secondo cartellino giallo, per una trattenuta  su Varela lanciato a rete, ma ormai la partita è ai titoli di coda e le due squadre si spartiscono il bottino.
PRO VERCELLI – PISA 0-0
PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Legati (1’st La Mantia), Bani, Luperto; Berra, Ardizzone, Palazzi (17’st Castiglia), Altobelli (31’st Sprocati), Mammarella; Mustacchio, Ebagua. A disp.: Zaccagno, Budel, Eguelfi, Morra, Castellano, Emmanuello. All. Longo
PISA (4-3-3): Ujkani; Golubovic, Lisuzzo, Del Fabro, Longhi; Sanseverino, Di Tacchio, Verna (33’st Montella); Mannini, Eusepi (12’st Cani), Peralta (20’st Lores). A disp.: Giacobbe, Cardelli, Birindelli, Favale, Gatto, Fautario. All. Gattuso
ARBITRO: Ghersini di Genova
AMMONITI: Verna, Longhi, Golubovic, Mammarella, Bani, Sanseverino, Ardizzone
ESPULSO: 43’ st Bani
3 dicembre 2016

 

Tra Salernitana e Pro Vercelli finisce 1-1, al gol di Donnarumma nel primo tempo risponde Sprocati nella ripresa.

Anselmo Mazzateo

Quarto risultato utile per la Pro Vercelli, che anche a Salerno riesce a portare a casa un punto importante, perché le due squadre arrivano da un periodo non proprio esaltante. E’ pertanto uno scontro salvezza ed il punto conquistato all’Arechi è un punto d’oro per la squadra di Longo. Parte meglio la Salernitana che cercaalt di impensierire Provedel al 19’ con Donnarumma, ma la Pro Vercelli risponde al 21’ con un tiro di Ardizzone da fuori area respinto con i pugni dal portiere Terracciano. La partita si accende verso la mezz’ora, ancora in avanti i granata al 25’ cross di Vitale verso Improta, ottima l’uscita di Provedel che allontana coi pugni, al 32’ cross di Vitale per Coda che di testa da ottima posizione non inquadra lo specchio della porta. Il gol però è nell’aria e arriva al   36’ e a firmarlo è Donnarumma abile a sfruttare la torre di un compagno e depositare in rete il pallone da pochissimi metri. Provedel deve compier un autentico miracolo al 45’, i padroni di casa battono un calcio d’angolo, Donnaruma svetta di testa ma il portiere della pro riesce a mettere la palla in angolo e subito dopo è ancora pericolosissima la Salernitana, Mammarella perde un  brutto pallone in area, Donnarumma se ne impossessa e serve di tacco Della Rocca che apre per Perico, ma il tiro è alto sopra la traversa.  Nella ripresa la Pro cerca di sorprendere i padroni di casa al 3’ con Berra che sugli sviluppi di un calcio d’angolo lascia partire un tiro che termina di poco a lato. Gli uomini di Longo insistono alla ricerca del pareggio , 10’ Altobelli lancia il contropiede, palla a Mustacchio che non riesce a controllare la palla e guadagna così solo un angolo. Salernitana vicinissima al raddoppio al 15’, Rosina batte un corner, Della Rocca impegna di testa severamente Provedel che si rifugia in angolo. La Pro soffre e Longo al 21’ decide di giocarsi le carte Sprocati e La Mantia al posto di Legati e Altobelli passando così al 4-2-4, ma sono ancora i padroni di casa ad andare vicini al gol al 23’ con Coda. La mossa del tecnico vercellese dà i suoi risultati e al 32’ un super Terracciano mette in angolo un sinistro di Mammarella, ma nulla può fare al 36’ quando una verticalizzazione consente ad Ebagua di servire Sprocati che firma l’1-1 con un tiro sottomisura. La Salernitana vuole i tre punti che la allontanerebbe sensibilmente dalla zona pericolosa e Improta al 33’ si vede negare il gol da un super intervento di Provedel. Lo scontro salvezza, quindi, non sorride a nessuno, con la classifica che continua ad essere preoccupante per i granata, mentre per la Pro Vercelli è un punto d'oro quello conquistato all'Arechi.
SALERNITANA – PRO VERCELLI 1-1
SALERNITANA (3-4-1-2):  Terracciano; Perico, Bernardini, Schiavi (34’st Luiz Felipe); Improta, Ronaldo, Della Rocca (31’st Zito), Vitale; Rosina; Coda, Donnarumma (27’st Busellato). A disp.: Liverani, Franco, Mantovani, Tuia, Caccavallo, Joao Silva. All. Fiorin.
PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Bani, Legati (20’st La Mantia), Luperto; Germano (42’pt Berra), Ardizzone, Palazzi, Altobelli (20’st Sprocati), Mammarella; Mustacchio, Ebagua. A disp. Zaccagno, Budel, Eguelfi, Emmanuello, Castiglia, Morra. All: Longo.
ARBITRO: Abisso di Palermo
MARCATORI: 35′ pt Donnarumma, 36’ st Sprocati
AMMONITI: Improta, Altobelli, Vitale, Palazzi, Ebagua, Sprocati
28 novembre 2016


Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci
al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it

Spazio pubblicitario

Per info su questo spazio pubblicitario chiamaci al 333 93 24 992 o invia invia una mail a commerciale@piemontegol.it